18 risposte a “Requiem tedesco (per la sinistra italiana). – 8-cp – 09/241

  1. ohhh che bello, avevo letto l’articolo anch’io, e mi sarebbe piacciuto farlo leggere a qualche amico italiano, ma ahime, la pigrizia di tradurre.. Grazie!

    • grazie!

      purtroppo la mia conoscenza del tedesco è piuttosto limitata e anche la traduzione mi sembra impacciata e un po’ approssimativa: però rende l’idea di fondo del tsto ed effettivamente dà da pensare.

  2. Ancora vivo in Italia (vicino a Milano) ma verso la fine dell’anno sto pianificando il rientro in Germania, nella mia amata Baviera 🙂 tu da che parte abiti in Germania?

  3. io vivo a Stoccarda, quindi non troppo lontano dalla Baviera in generale.

    purtroppo sembra che dovrò tornare in Italia nell’estate 2010.

  4. ci torno abbastanza spesso, purtroppo, anche se cerco di farlo il meno possibile.

    ma mi pare che l’esperienza l’hai fattas anche tu, o sbaglio?

  5. Nell’altra direzione. Io sono crucca doc, almeno per quanto riguarda la educazione e la carta d’identità. Il DNA è più a est :D.
    E comunque per lavoro sicuramente tornerò regolarmente in Italia anche dopo essermi trasferita di nuovo in Germania, ma non dovendoci vivere e confrontarmi con l’idiozia quotidiana, peserà sicuramente di meno. Anzi, in questo periodo dell’anno cercherò sicuramente di concentrare tutti i progetti in Sicilia, Basilicata ecc ecc, per ragioni puramente metereologiche 😀

    • beh, da ovunque tu venga, e ben mescolata fra DNA e culture – a quanto capisco, complimenti per l’ottimo italiano!

      per il resto, metti il dito sulla piaga: qui ancora stamattina nevischio!

      però – anche se non so quanto durerà – non vorrei più tornare indietro!

      accetto qualunque tormenta di neve pur di vivere in un paese che non mi fa stare male ogni giorno!

  6. eh si il mio miscuglio è da vera oriunda europea (incluso la parte ebrea). grazie per i complimenti, le lingue sono il mio hobby preferito.
    d’accordo con te sul tempo..qui c’è un sole splendido ma come gustarlo quando non puoi neanche ascoltare la radio o TV senza sentirti subito addosso il vomito berlusconiano dappertutto?

  7. affascinante l'”oriunda europea”.

    una qualche componente lontanamente ebraica – oppure neppure tanto lontanamente, chissà – sembra possa stare anche nel mio DNA, per il resto non così fantasioso.

    oggi sono stato punito del mio ultimo commento con te, si direbbe, considerando la strage più tremenda della storia tedesca degli ultimi anni a pochi km da qui.

    io cerco di evutare i malesseri evitando la televisione, e l’abitudine prsa in Italia non l’ho persa neppure qui.

  8. Purtroppo questo tipo di stragi è una piaga propria di tutti i paesi dove la cultura delle armi da fuoco è di casa. E la Germania, ahime, sicuramente è uno di questi, con tutti i “Schuetzenvereine” dove già i bambini imparano a sparare e crescono nell’adorazione di questi orridi strumenti con i quali si fanno buchi nelle persone a distanza. Non a livello degli americani, ma in quella direzione.
    ironia della sorte, proprio stamattina o ieri sera sentivo che c’era una proposta anche in Italia di abbassare a 16 anni l’età per i ragazzi per poter impallinare animali nei boschi. Spero che questa strage abbia bloccato nel nascere quella orrida idea.
    anch’io tendo a non ascoltare troppo le notizie, ma in questo periodo, visto che il mio compagno è romeno, il masochismo ci spinge a infliggerci la quotidiana dose di torture….

  9. lo sai che non mi sono mai accorto nei 5 anni vissuti qui sinora, di questo aspetto?

    condivido del tutto quel che dici sulla orribile proposta di legge sulla caccia in Italia.

    commento quanto mai azzeccato.

    hai un blog, tu?

  10. il mio blog principale è qui: http://dadi.livejournal.com, scrivo in inglese e quasi sempre “friends only” perchè ho avuto dei problemi di “stalking” da parte di uno sfigato. Ti posso “aggiungere” con la tua “open ID” che dovrebbe essere generata dal tuo blog qui, penso.
    A volte provo anche a scrivere qui (daditza.wordpress.com) in italiano ma molto raramente.

  11. beh, il mio inglese è troppo primitivo per consentirmi di muovermi con disinvoltura nel tuo blog principale.

    per fortuna ci sono le foto dalle quali conosco di più di te, e tra l’altro che non viviamo neppure lontanissimi, visto che stai nel sud della Bavuera, se non ho capito male.

    l’altro blog lo avevo già visto, e apprezzato.

    sarei aggiunto molto volentieri, anche se tecniche come la open ID mi sono sempre rimaste terribilmente oscure e temo di non potere ricambiare se non a prezzo di faticosissime spiegazioni.

    ti va di diventare coautrice di un blog di fotografia e di postarci qualche foto ogni tanto?

    http://bortografia.blogs.it/

    http://bortografia.blogs.it/2008/12/14/presentazione-5219249/

  12. bello! ma in questo periodo le uniche foto che riesco a fare sono quelle con il telefono cellulare, ahime..!

    e ancora non vivo in Baviera, ahime, solo dall’autunno (crisi permettendo). per ora vado avanti e indietro una volta al mese.

  13. beh, aspetterò una nuova macchina fotografica, allora.

    ah, sei una pendolare della germania: bello, così ti abiztui a poco a poco.

    e poi la Baviera o almeno Monaco deve essere anche una realtà più allegra della Svevia.

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...