8 risposte a “149. la democrazia sott’acqua.

  1. Ciao Bortocal,
    delizioso articolo a anche piuttosto realistico.
    Siamo d’accordo sugli errati allarmismi per quanto riguarda il clima. Chi comanda veramenete il clima è ancora il sole, come tu hai detto.
    Quanto alla democrazia hai ancora una volta ragione: ha permesso un sviluppo dei consumi e delle forze produttive. Ora tocca a noi virare di brutto verso un regime di comune proprietà dei mezzi di produzione (non delle case e dei mobili) e non verso una dittatura.

    • comune proprietà dei mezzi di produzione?
      questa l’ho già sentita: non mi vorrai mica riproporre il comunismo addirittura?
      😉
      sta di fatto che noi viviamo già di fatto e da molto tempo in un regime economico che di capitalistico ha soltanto il none e dove è invece la politica guidare l’economia e a distribuire la ricchezza, altro che le bubbole sul mercato.
      però abbiamo una specie di “socialismo dei ricchi”, dove i ricchi hanno realizzato il ocntrollo sociale sui mezzi di produzione, ma solamente per spartirsi meglio i profitti!
      grazie del commento, i commenti aiutano moto a sviluppare le proprie riflessioni.

  2. Ciao Borto,
    il comunismo vero non è mai esistito. La Russia di Lenin (non di Stalin) partì col comunismo quando era un paese feudale e tutti i paesi potenti fecero la guerra in casa a Lenin e compagni. Il comunismo vero è il comunismo dei ricchi di mezzi di produzione. E noi siamo un paese ricco di mezzi di produzione.
    Comunque ancora complimenti per questo ed altri tuoi articoli. Sono sempre interessanti. Ti linkerò dal mio blog.

    • devo ancora capire come si fanno i link ai blog altrui su questa piattaforma, vorrei anche io essere informato quando esce qualche nuovo post da te.

      condivido quello che dici sul comunismo: Marx lo ha sempre visto come la fase finale del capitalismo, come la società in cui ogni essere umano riceve secondo i suoi bisogni; quindi quello che è stato realizzato in Russia è stata soltanto una dittatura che avrebbe dovuto prepararlo (poi sappiamo come è andata a finire…).

      ora in Cina si sta facendo il bis, ma sembra sempre che questa dittatura per la produzione serva a creare una società industriale dove non ce n’era traccia, ma che raggiounto lo scopo, si preferisca passare ad una società di sane e visibili diseguaglianze.

      alcuni studi recenti di psicologia umana hanno suonato del resto la campana a morte per il comunismo: ciò che dà soddisfazione e felicità begli esseri umani non è infatti il livello assoluto dei beni di cui dispongono, ma il paragone con chi ne ha meno di loro.

      se è davvero così, ecco spiegato perché le società ugualitarie sono per loro natura tristi e depressive e ci si ricorre proprio soltanto quando non se ne può fare a meno.

  3. Vabè borto,
    io ho solo fatto un commento al tuo articolo. Non voglio discutere di comunismo on line, non è nel nostro costume.
    In generale mi piace leggerti e parlare con te perchè sei una persona realista e intelligente.
    Ciao.

  4. va bé, Giovanni,

    prima hai laciato il sasso, poi ritiri la mano… 🙂

    meglio non parlare di comunismo, in effetti: magari ci prendono per due giudici e poi ci filmano anche i calzini!

    ciao e ri-grazie…

  5. Riciao borto,
    non è che ho ritirato la mano. Io ho lanciato una proposta di società. Bastava dire si o no e non prolungare la discussione qui. Ma forse l’errore lo ho fatto anche io.
    Ora pensa ai tuoi articoli.
    Buona conversazione.
    Ciao.

    • forse non ho risposto esplicitamente alla tua idea di una società di comune proprietà dei mezzi di produzione semplicemente perchjße mi trovo d’accordo.

      poi però il realismo che mi attribuisci mi ha indotto a fare le considerazioni aggiuntive di là sopra.

      buon lavoro anche a te nel tuo blog.

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...