2 risposte a “91. piazza San Giovanni: il nostro sketch quotidiano.

    • purtroppo il tuo link si apre ad una pagina che non mi dà molti elementi per giudicare.

      riesco solo a capire che da qualche parte c’è una candidata dell’Italia dei Valori che si è espresso contro l’affido condiviso (non so in quale contesto) e che per questo motivo non si dovrebbe votare la Bonino a Roma.

      se è così non vedo il nesso; se quel candidato è nella lista di Italia dei Valori nel Lazio che appoggia la Bonino, basterà votare per un’altra lista pro Bonino, direi.

      mi sembra anche decisamente assurdo condizionare il proprio voto ad una questione così particolare: mi sembra perfino un classico caso di voto di scambio.

      * * *

      sulla questione specifica poi vorrei dire la mia, da padre separato e poi divorziato, che ha avuto tre figli in affido per un certo periodo, fra un affido alla madre prima e uno dopo.

      nel mio caso la mia ex-moglie ad un certo punto chiese l’affido condiviso ed io mi opposi: in quel caso per lei era soltanto uno strumento per vessarmi ulteriormente e riuscire a mantenere una conflittualità permanente da cui mi ero giusto liberato col divorzio.

      potrei giusto testimoniare che incredibili difficoltà mi comportò l’avere avuto dal Tribunale l’affido dei tre figli come padre: basti dire che il giudice affidò i tre figli alla madre, ma lasciò per sei mesi a lei, rimasta senza i figli, convivente con un altro e proprietaria di altra abitazione sua, l’abitazione familiare (tra parentesi di mia proprietà esclusiva, perché frutto di eredità), mentre io vivevo in un molocale, affidatario di tre bambini: periodo che del resto fu utilizzato dalla mia ex per svuotare la casa dei mobili, cosa alla quale non potei neppure oppormi perché non esiste legalmente il furto fra coniugi separati.

      l’affido condiviso può funzionare bene solo in casi di separazione consensuale, relativamente serena o serena del tutto.

      ci sono separazioni aspramente conflittuali che sfociano in violenze ed omicidi: come potrebbe esserci affido condiviso in casi simili?

      insomma non credo ad una ricetta valida per tutti i casi, anche se l’affido condiviso, dove possibile, è in genere una soluzione migliore dell’affido ad un coniuge solo, che poi di solito è la maadre.

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...