448. aprile, 25 non 7.

dice Chiappe d’Oro:

“Qui ci vuole un 7 aprile.

Mi riferisco a quel giorno del 1978 [in realtà 1979]  in cui furono arrestati tanti capi dell’estrema sinistra collusi con il terrorismo”.

niente di strano, direi: Alemanno chiede che chi è fermato venga tenuto dentro anche senza prove; tanto vale a questo punto fare anche il passo avanti che propone il camerata Gasparri ed arrestare uno prima che delinqua, sai il risparmio.

fascisti erano e fascisti sono rimasti.

qui ci vuole davvero aprile.

un 25 aprile.

* * *

ma è chiaro come il sole che questa è solo sporca campagna elettorale, vero?

e che per vincerla, a sinistra, bisogna comunque dimostrare di saper mettere i violenti in condizioni di non nuocere, vero anche questo?

* * *

Mantovano invece propone il DASPO, il divieto di partecipare alle manifestazioni sportive per gli ultras, anche per le manifestazioni politiche.

ma non sono una cosa diversa? il diritto di manifestare non è sancito dalla Costituzione ed è uno dei capisaldi della democrazia? invece il diritto di andare alla partita non sta nella carta costituzionale.

inoltre il DASPO fa parte di misure concordate a livello europeo, mentre nessun paese europeo ha introdotto divieti simili al diritto di manifestare dei citaddini, neppure dopo manifestazioni ben più violente di quelle di Roma, come quelle di Atene o di Londra.

la Corte Costituzionale, nella sentenza n. 512 del 2002, ha dichiarato legittimo il DASPO, considerandolo una misura di prevenzione, in attesa del processo, revocabile in caso di assoluzione; ma potrebbe fare altrettanto di fronte ad un divieto che incide sui diritti costituzionali del cittadino?

identificare politica e tifo sportivo è segno secondo me di qualcosa di distorto nel profondo.

ma che dico: Berlusconi non è mica disceso in campo? da quel 1994 non siano tutti costretti ad essere tifosi della sua squadra o no, e tutta la politica in Italia non si è ridotta alla scelta se fare il tifo per lui vincitore o per i perdenti?

* * *

secondo Mantovano un provvedimento del genere servirebbe per “conoscere preventivamente, e non sulla base di mere informative, i soggetti da tenere distanti dalla piazza, nell’interesse stesso dei manifestanti con intenzioni pacifiche”.

io invece ritengo, e l’ho scritto qualche giorno fa, che chi indice una manifestazione debba essere anche responsabile attivamente di garantirne il carattere pacifico, come del resto è avvenuto per anni, con i servizi d’ordine dei sindacati o dei movimenti studenteschi di una volta: non credo che la scelta di chi può avere il diritto di partecipare ad una manifestazione possa competere non agli organizzatori, ma alla polizia, cioè al governo.

sul senso di questa proposta, tuttavia, la confusione a destra è massima.

* * *

Alemanno infatti dice:

«Non si tratta di una schedatura ma semplicemente di applicare il divieto di partecipare a manifestazioni politiche per tutti coloro che si sono macchiati di violenze in un medesimo contesto di manifestazioni.

In questo modo si può evitare che anche persone denunciate e rimesse in libertà, pur non rimanendo in carcere, tornino a essere protagonisti pericolosi di nuove manifestazioni.

Con questi chiarimenti la proposta di Mantovano mi sembra una idea valida che può aiutare a isolare i violenti senza costringere la magistratura ad eccedere in misure cautelari».

sembra una specie di autocritica rispetto alle dichiarazioni di due giorni fa, qualcuno se ne è accorto?

la motivazione è comunque ridicola, perché, per quanto non esista limite alla follia umana, pensare che uno, fermato e già denunciato si rimetta a partecipare a manifestazioni commettendo atti di violenza è abbastanza fantasioso.

* * *

ma se Alemanno dice di essere d’accordo con Mantovano, Mantovano comunque non è d’accordo con Alemanno (!!!), perché applicherebbe il provvedimento a qualcun altro:

“L’estensione del DASPO alle manifestazioni di piazza permette di contare su uno strumento in più sul piano della prevenzione quando il processo si è risolto in una presa in giro; quindi di avere un di più sul piano della repressione, allorché si accerti che il DASPO è stato violato”.

per Mantovano, sottosegretario alla giustizia, ahinoi, il DASPO serve contro i giudici, per impedire di manifestare a persone che comunque sono state assolte dall’accusa di avere commesso atti violenti in manifestazione (la “presa in giro” del processo di cui parla lui).

* * *

di fronte a battute di questo tipo, fatte per racattare voti, conoscendo i personaggi, si ritiene di essere di fronte alle ennesime barzellette.

però barzelletta non è che la sinistra e Vendola in particolare non dovrebbero limitarsi  a fare i garantisti, ma avanzare qualche concreta proposta per evitare che manifestazioni politiche siano inquinate da frange violente, e non basta gridare agli infiltrati, per mettersi la coscienza a posto…

2 risposte a “448. aprile, 25 non 7.

  1. E’ proprio vero… il parlamento è diventato uno stadio.
    Propongo di estendere il DASPO anche ai parlamentari che fanno cazzate, non solo ai tifosi. O, in alternativa, dare qualche turno di squalifica. Anche parecchi turni di squalifica, in caso di accertato mercato nero delle partite (e delle fiduce).

    Si pensi inoltre alle sorti degli allenatori:

    – caso Benitez: porta a casa una Coppa intercontinentale e viene mandato via dalla panchina dell’Inter.
    – caso Benito’s (Mussolino’s II): non combina niente di buono e nessuno è in grado di cacciarlo via dalla poltrona di Palazzo Chigi.

    • DASPO per i parlamentari che fanno cazzate?

      non capisco perché un democratico come te voglia sciogliere il parlamento…

      sarebbe già molto che gli facessero l’antidoping a fine partita… :>> – ops, volevo dire a fine seduta…

      ma, secondo te, miki, la Mauro era sobria, oppure era fatta di qualcosa?

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...