gipictus.

c’è qualcosa del blog che è diventato troppo personale per parlarne nel blog?

un amico che si spegne, ad esempio, un amico che non hai mai visto, né mai hai sentito la sua voce, eppure è diventato una presenza interiore per la forza della sua non esibita saggezza, anche quando la malattia lo ha progressivamente ridotto al silenzio, e tu hai continuato a pensare, dopo che sono finite anche le mail, a che cosa gli stesse succedendo, ma senza voler disturbare, perchè si sa che si muore soli o a fianco della persona che ami, come nel suo caso, e tutto il resto diventa fastidioso e superfluo.

gipictus , che per un ghiribizzo delle biografie, era nato giusto nella città tedesca dove vivevo fino a un anno fa, o meglio fino a due settimane fa, ed era diventato un italiano perfetto che parlava (era lui a raccontarlo) con un leggero accento ligure, così come io stavo sforzandomi invano di diventare tedesco, e in quella città era tornato anche a curarsi, ma aveva preferito non farmelo sapere.

e forse entrambi avevamo capito che non era meno intensa una amicizia anche tutta di testa, perché il cuore passa anche attraverso la testa, passa anzi soprattutto di lì.

* * *

ma allora perché ne parlo, invece?

perché in questo risveglio precoce e doloroso forse dovuto anche ad altre ragioni (la piccola sudicia Italia ha ripreso a perseguitarmi e sto pensando seriamente di tornare nella patria di gipictus) sono tornato al blog, anzi ai tre blog di gipictus, che cominciò a scrivere su blogs.it proprio in contemporaneamente a me, e quindi ci incontrammo subito (nel suo terzo post lui parla di una discussione importante che abbiamo avuto allora, all’inizio del 2006, sull’aborto); e ho scoperto prima di andarsene dal suo blog gipicitus ci aveva messo un contatore, o forse ero io che non lo avevo mai visto prima o non gli avevo dato importanza, come ora, che sembra assumere tutta la forza di un bilancio.

e io penso che ce lo abbia messo come per un rimprovero sottotono, discreto come era lui in tutti i suoi interventi, perchè non credo ai miei occhi vedendo che in Italia in questi cinque anni ha avuto meno di 10.000 contatti.

credo che questa sia una ingiustizia assoluta, che dimostra da sola il carattere del tutto farneticante del successo.

* * *

se passate di qui, lasciate perdere me, e leggete gipictus.

iniziate da questo piccolo e timido post invernale di due righe e una fotografia, dove è una sorridente e ironica allusione la casa a graticcio sepolta dalla neve (anche io allora giravo con un avatar tedesco altrettanto allusivo – proprio in questo momento wordpress ha smesso di caricare foto, per qualche motivo suo, e quindi ecco semplicemente il link: http://www.blogs.it/media/photo/p30a1309b73_big/1376530)

sotto_la_neve_pane~511137 27 gennaio 2006

Sotto la neve pane…

by gipictus Pro @ 2006-01-27 – 16:30:14

L’Italia è sconvolta dalla neve!!!

Ma se invece fosse un occasione per riflettere, così belli ovattati, cosi avviluppati, così custoditi dalla regina bianca…

Sotto la neve pane…

guiardatelo come cresce rapidamente come blogger, e lasciatevi trascinare nelle straordinarie profonditá di pensiero e di sensibilitá di un uomo che scriveva in un italiano perfetto, ricco di finezze espressive e di sfumature di pensiero, cui moltissimi italiani, a cominciare da me, sono incapaci di arrivare.

do il link al post iniziale anche degli altri due blog:

“verso oriente” fu il suo secondo, la cronaca di un viaggio straordinario in Russia, dove gipictus rischiò di morire per una polmonite, che inizia qui, la_tavola_smeraldina_del_mio_cuore~1485728 , il 28 dicembre 2006, con queste parole:

Ho lasciato la città di Romeo e Giulietta per andare incontro al mattino. Il sole mi è corso incontro attraversando il parabrezza come una donna infreddolita che si rannicchia contro il petto. Spingeva il sole, con il suo calore, forte, mentre fuori il freddo spolverava di ghiaccio monti e laghi. Laghi così cristallini. Perle acquatiche fuori dal tempo. Ti ho portata con me tutto il giorno accarezzandoti piano. Varcavo il valico e ho avuto un’esitazione. Poi mi sono trovato intrecciato le dita della mia mano con le tue. Viaggiavo lungo le coste della mia mente non sapendo più se il mondo avesse mai avuto un inizio.

ecco, qui la mia mente ha avuto uno scarto proustiano, e per un momento io stavo scrivendo su blogs.it, con lo stato d’animo e la disposizione interiore di allora, come quando raccoglievo nella mia “bortologia” i suoi post che più mi avevano colpito, con quel cuore più grande di fiducia nella scrittura e nel pensiero e con quel fervore di amicizie straordinarie che riempivano i miei mesi germanici solitari:  gipictus

e il terzo blog, pictsac.blogs.it , nato e finito con un post solo, che è come la porta di ingresso ad un altro mondo, quello di anobii, un sito di recensioni e discussioni di libri ad accesso ristretto, dove gipictus si trasferì nel dicembre 2009, ma io non lo seguii: stavo leggendo poco e male in  quel periodo, preso dal demone della scrittura, piuttosto.

gipictus, per l’occasione diventato pitsac, quindi quasi un altro, ci scrisse 46 recensioni, l’ultima un anno fa, e segnalò ai suoi amici 1793 libri.

leggetevi i suoi post, distillati ad un ritmo discreto, e arrivate a ritroso a quello che lui ha voluto restasse il suo ultimo, oramai di un anno e mezzo fa, dove racconta della sua lotta, incredibilmente lunga e coraggiosa, contro la malattia nel Castello di Kafka, che non è riuscita a fargli perdere la sua serenità: operazione-mordecai-8036881

* * *

io non ti saluto, gipictus.

non sei tu che te ne vai, tu resti qui tra noi, nello scrigno della tua scrittura che ci permetterà di continuare ad ascoltarti.

siamo noi che abbiamo perso i contatti e che, anche ora che continui a risponderci, non riusciamo più a sentire le cose nuove che ci stai dicendo.

4 settembre 2012, un anno dopo aggiungo al post questa foto di Joerg Schwipper (19 agosto 1965 – 4 settembre 2011), che per la prima volta me lo presenta nella sua fisicità perduta, ricavandola dal blog di Lady Philosopher che l’ha pubblicata nel primo anniversario della sua morte.

* * *    * * *    * * *

Caro Mauro,
Lui sta ancora lottando ed è tornato cosciente.
Se vuoi informazioni più chiare puoi chiamare la sua compagna al numero ...
A questo punto la responsabilità di far da tramite è troppo grande perché di bocca in bocca
le notizie arrivano trasformate e il rischio è dare per finita una vita che ancora lotta, 
lei ha spiegato di essersi fatta prendere dal panico e che lui ora non è in coma.
Sono confusa, ma voglio sperare e non dare nulla per scontato.
un caro saluto.

* * *

5 settembre 2011

tesoro bello,
Jörg è andato via ieri.
Che spreco di anima.
p.
* * *
un altro ricordo di Jipictus qui, nel giorno che sarebbe stato del suo 47esimo compleanno: 410. gipictus’s birthday.

		
Annunci

9 risposte a “gipictus.

  1. Pingback: perche` non scrivero` il romanzo di Joerg Schwipper – 456. | Cor-pus·

    • auguri anche a te, amica di Jorg e per suo tramite nostra.

      Buon Natale amici di Jorg,
      Ho trascorso due Natali on-line con Jorg.
      Ho avuto un’esperienza molto strana la settimana scorsa, che mi ha fatto piangere un sacco meravigliosamente. Sto lavorando su un progetto di “Fatima” e mi ricorda di lui, il re turchese. sogno ceruleo. Il suo amore per la Beata Vergine. Ha avuto un’esperienza estrema e alcuni dicono una autentica visione documentata della Vergine Maria in Portogallo presso il Santuario di Fatima, la sua fidanzata di allora di Indonesia mi ha detto. E allora? In ogni caso, mi chiedo se questo è il motivo per cui la bizzarra esperienza mi è successa.
      Vi è un santo famoso che io non immagino nemmeno che lui conoscesse quando era in vita. Stavo pregando e per lui in purgatorio come esperienza una volta un religioso disse “ufficiale”, io non so perché. Ma io sono così abituata a pregare per lui da quando era in vita per il suo cancro. Mi meraviglio che ancora avrebbe potuto in qualche modo vincerlo.
      Jorg e io abbiamo avuto un rapporto molto particolare. Ho conosciuto la sua rabbia e la sua estrema sensibilità drammatica. Lui sapeva che io amo corvi e cornacchie.
      Ho un gioco che io gioco … apro un libro e si chiama “stichnomancy” una sorta di fortuna che racconta dove è l’occhio di bue. Dove è la tua terra è la tua fortuna, ma è solo un capriccio. Io gioco. Il giorno di d’estate scorsa. Apro il mio libro dei Santi a Saint Expedite. Un santo famoso per aver ucciso un corvo! Non so perché, ma ho appena ricevuto una intuizione che era uno scherzo che veniva da lui. Come dire? Oh, voi pregate per me, ora che sono in questo purgatorio infernale. come ‘a dire, ti vedo e non approvo!
      Come dire, non sei cambiata…
      Saint Expedite è un cosiddetto santo famoso per aver ucciso l’uccello di procrastinazione. Il merlo di Satana che dice oh aspetta… aspetta .. rimanda la tua conversione. Non sto predicando a tutti voi qui su questo blog. solo invio la mia esperienza. Così, dopo questo ho sentito che questo è il fante nero che dice: ti ho sentito pregare, ma è troppo tardi, ho procrastinato mentre ero vivo e ti sto guardando!

      continua la traduzione…col traduttore automatico…

      Così, dopo questo ho sentito che è la sua la sua battuta nera che dice, ho sentito che pregare, ma è troppo tardi, ho procrastinato mentre ero vivo e ti sto guardando! Poi, come ho scritto prima che la macchina si fermò a suonare la sua canzone preferita. “Non c’è Sunshine”. Ora, questa volta sto lavorando sul progetto di Fatima e pensare a lui un po ‘. Ma io sto guardando Robyn, la pop star svedese canto ho notato questo dettaglio sottile. Il suo microfono è dotato di un merlo e lei sta cantando “Con ogni battito del cuore” La sua canzone. su youtube e pop up di San Expedite con un merlo morto! accanto a Robyn. !Qual è la probabilità di questo coincidance. Quindi, mi viene da ridere e mi fai clic sul link. Poi E ‘prossimo un nuovo suggerimento … In Inghilterra un bambino youtube suggerisce un canto cucciolo “non c’è sole” canzone! Quindi, mi seguono e tutte le sue canzoni preferite vedere? So che Youtube può dare suggerimenti sulla base delle precedenti ricerche di Google. ma queste non sono le mie canzoni preferite, ma i suoi. Ho cominciato a chiedermi se un Ghost può parlare con me su youtube? Mi sentivo così emotivo.Poi un tuono in una giornata di sole colpo e poi fulmini e pioggia come ho giocato “non c’è sole” Non riesco a interpretare questo. Ma è stato molte delle sue canzoni improvvisamente. mi sento ed è molto personale, che sta dicendo che c’è bisogno di grande misericordia e di preghiera per uno e che gli dà pace e che gli permette di toccare più il nostro mondo. Non lo so, ma era troppo per me e io lo rimandò a purgatorio con Beatrice e Dante. Ho detto Grazie e che farò un omaggio a lui.La maggior parte di tutti per il suo cancro che non potrò mai dimenticare le sue lotte e che procrastinato troppo e troppo. Mi ha detto così tanti segreti e ho detto perché? Ha detto che non voleva ferire i suoi amici e dei suoi cari, così ha sempre messo su una faccia felice mentre stava morendo dentro. Come a dire che il suo compito era quello di essere sole di tutti. Ma ho detto per quanto riguarda la tua felicità? Prendo dal suo me visitare come San Accelerare a dire saggiamente “mai rimandare il vostro sole di felicità” Ma, veramente non lo so, ma io credo che è molto strano e ora il mio cane sta abbaiando alla finestra e non vi è nessuno lì? Sta abbaiando Jorg? In qualche modo? Sembra youtube continua a suggerire questo video? Così lascio per Luisa …

  2. Merry Christmas friends of Jorg,
    I spent two Christmas’ online with Jorg. I had a very strange experience last week, that made me weep a lot beautifully. I am working on a project “Fatima” and it reminds me of him, thee turquoise king. cerulean dream. His love of the Blessed Our Lady. He had an extreme experience and some say documented authentic vision of the Virgin Mary in Portugal at the Fatima shrine his once fiance of Indonesia told me. So? Anyway, I ask myself if this is why the bizarre experience happened to me. There is a famous Saint that I don’t even imagine he knew of while he was alive. I was praying and for him in purgatory as esp. a once religious let’s say “official” I don’t know why? But I am so used to praying for him when he was alive for his cancer. I still marvel that he could have conquered it somehow. Jorg and I had a very unusual rapport. I know his anger and his extreme dramatic sensibility. He knows I love ravens and crows. I have a game that I play… I open a book and it is called “stichnomancy” a kind of fortune telling is where the bullseye. Where you land is your fortune but it’s just a quirk. I play. That day back in last Summer. I open my book of Saints to Saint Expedite. A saint famous for killing a crow! I don’t know why, but I just got an intuition it was a joke from him. As if to say? Oh you pray for me now that I am in this hellish purgatory. as’ if to say, I see you and I don’t approve! As if to say, You did not change… Saint Expedite is a so-called saint famous for killing the bird of procrastination. The blackbird of Satan whom says oh wait.. wait.. put off your conversion. I am not preaching to you all here on this blog. merely relaying my experience. So after this I felt it’s its his black joke saying, I hear you praying but it’s too late, I procrastinated while i was alive and I am watching you ! Then as I wrote before the car pulled up playing his favorite song. “Aint no Sunshine”. Now, this time I am working on Fatima project and thinking of him a little. But I am watching Robyn, the Swedish Pop star singing I notice this subtle detail. Her microphone has a blackbird and she is singing ” With every heartbeat” His song. on youtube and up pop’s Saint Expedite with a Blackbird dead! next to Robyn. ! What is the chance of this coincidance. So, I laugh and I click the link. Then It is next a new suggestion… In England a small boy youtube suggests a puppy singing “aint no sunshine” song! So, i follow it and all of his favorite songs show up? I know that Youtube can make suggestions based on prior google searches. but these are not my favorite songs but his. I began to wonder if a Ghost can speak to me on youtube? I felt so emotional. Then thunder on a sunny day hit and then lightning and rain as I played “aint no Sunshine” I can’t interpret this. But it was many of his songs suddenly. i feel and it is very personal, that he is saying there is a need for great mercy and prayer for one and that it gives him peace and that it allows him more so to touch our world. I don’t know but it was too much for me and I sent him back to purgatory with Beatrice and Dante. I said Thank you and that I will make a tribute to him. Most of all for his Cancer that I will never forget his struggles and that he procrastinated too much too. He told me so many secrets and I said why? He said that he did not want to hurt his friends and his loved ones, so he always put on a happy face while he was dying inside. As if to say his job was to be everyones Sunshine. But I said what about your happiness? I take from his visiting me as Saint Expedite to wisely say “never put off your own sun of happiness” But, really I don’t know but I do believe it is very strange and now my dog is barking at the window and there is nobody there? Is he barking at Jorg? Somehow? Seems youtube keeps suggesting this video? So I leave it for Luisa… from Jorg. ❤

    • Hi everybody!!! Can somebody on this blog about Jorg, email me, I was a friend of his for many years and we lost touch. Can somebody please email me privately …@gmail.com to let me know what has happened?? Or if there would be anyway for me to get in touch with Luisa?? thank you. With love as we remember and never forget Jorg, Jenna

      • Hi Jenna,

        excuse my very bad english; I hope You can understand me.

        thank You for Your comment.

        You ask about Joerg and Luisa. I don’t know Luisa.

        I don’t understand what You know actually about Joerg.

        I hope You can translate this post: https://bortocal.wordpress.com/2011/09/03/gipictus/

        at the end specially:

        io non ti saluto, gipictus.

        non sei tu che te ne vai, tu resti qui tra noi, nello scrigno della tua scrittura che ci permetterà di continuare ad ascoltarti.

        siamo noi che abbiamo perso i contatti e che, anche ora che continui a risponderci, non riusciamo più a sentire le cose nuove che ci stai dicendo.

        4 settembre 2012, un anno dopo aggiungo al post questa foto di Joerg Schwipper (19 agosto 1965 – 4 settembre 2011), che per la prima volta me lo presenta nella sua fisicità perduta, ricavandola dal blog di Lady Philosopher che l’ha pubblicata nel primo anniversario della sua morte.

        * * * * * * * * *

        Caro Mauro,
        Lui sta ancora lottando ed è tornato cosciente.
        Se vuoi informazioni più chiare puoi chiamare la sua compagna al numero …
        A questo punto la responsabilità di far da tramite è troppo grande perché di bocca in bocca
        le notizie arrivano trasformate e il rischio è dare per finita una vita che ancora lotta,
        lei ha spiegato di essersi fatta prendere dal panico e che lui ora non è in coma.
        Sono confusa, ma voglio sperare e non dare nulla per scontato.
        un caro saluto.

        * * *

        5 settembre 2011

        tesoro bello,
        Jörg è andato via ieri.

        Che spreco di anima.
        p.

        * * *
        un altro ricordo di Gipictus qui, nel giorno che sarebbe stato del suo 47esimo compleanno: 410. gipictus’s birthday.

        I don’t salute you, gipictus.

        you are not going away, you will stay here with us, in the casket of your writing that will allow us to continue to listen to you.

        we who have lost contact, and that even now continues to answer us, we can no longer hear the new things that we’re saying.

        September 4, 2012, a year after I add to post this photo of Joerg Schwipper (19 August 1965-4 September 2011), which for the first time me has lost in its physicality, deriving it from the blog of Lady Philosopher who posted in first anniversary of his death.

        * * * * * * * * *

        Dear Mauro,
        He is still struggling and returned conscious.
        If you want clearer information you can call his girlfriend to the number …
        At this point the responsibility to be the link is too great word of mouth
        news arrives transformed and the risk is to give over a life that still struggle,
        She explained that he had panicked and now that he is not in a coma.
        I’m confused, but I hope and not take anything for granted.
        a warm greeting.

        * * *

        September 5, 2011

        beautiful treasure,
        Jörg went away yesterday.

        What a waste of soul.
        p.

        * * *
        another reminder of Jipictus here, the day that would have been his 47th birthday: 410. gipictus’s birthday.

        with my best regards.

    • cara Patrizia,

      aspetta: mi sono arrivate notizie positive, almeno per il momento:

      Caro Mauro,
      lui sta ancora lottando ed è tornato cosciente.
      se vuoi informazioni più chiare puoi chiamare la sua compagna al numero …
      a questo punto la responsabilità di far da tramite è troppo grande perché di bocca in bocca
      le notizie arrivano trasformate e il rischio è dare per finita una vita che ancora lotta, lei ha spiegato di essersi fatta prendere dal panico e che lui ora non è in coma.
      sono confusa, ma voglio sperare e non dare nulla per scontato.
      un caro saluto.

      un poco sollevato, ci sono stati anche i momenti di critica dura nella nostra amicizia, ma ho sempre sentito che al fondo c’era comunque una stima, ricambiata.

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...