vacilla in Germania il presidente della repubblica. 392

14 dicembre 2011 mercoledì 21:17

.

a ognuno la sua pena: noi avevamo un presidente del consiglio che ci faceva vergognare, i tedeschi cominciano a vergognarsi del loro presidente della repubblica.

il presidente sbagliato

Wulff, un cattolico conservatore voluto l’anno scorso dalla Merkel, è sotto attacco dell’opinione pubblica per un grave scandalo finanziario: grave secondo i parametri etici tedeschi, qui non se ne parlerebbe proprio.

due anni fa, quando era ancora presidente del Land della Bassa Sassonia, ricevette in prestito 500mila euro da un’amica per comperarsi una casa; il prestito gli ha permesso di risparmiare gli interessi che avrebbe pagato alla banca: 6.600 euro, hanno calcolato i giornali.

purtroppo l’amica che gli fece il favore è anche la moglie di un potente industriale, e questo crea una connessione inaccettabile (per la mentalità tedesca).

inoltre Wulff non è stato chiaro nel descrivere questi rapporti al suo parlamento regionale, allora.

“i prestiti per comperarsi una casa si fanno in banca e non a casa della moglie di un industriale”, ha detto il segretario dei Liberali, il partito alleato della Merkel, essenziale per la sua maggioranza.

* * *

del resto i Liberali, il fenomeno delle ultime elezioni, sono in una crisi così pesante che se ne prevede addirittura la sparizione nel prossimo parlamento, perché secondo i sondaggi non sembrano più in grado neppure di raggiungere il 5%, e il partito della Merkel ha appena perso la sua roccaforte sveva ed è pure in caduta libera in tutte le elezioni locali.

alle prossime elezioni dell’autunno 2013, la Germania sarà governata certamente da una coalizione di centro-sinistra, e lo stesso potrebbe forse succedere anche con le prossime presidenziali in Francia, che verranno prima.

via via che le elezioni francesi si avvicinano, del resto, risulta più chiaro il complotto politico che portò all’arresto del principale candidato socialista, dato per vincente, Strauss-Kahn: sono i metodi ben noti di Sarkozy questo, ma credo di non sbagliare dicendo che questo sarà un boomerang tremendo per lui.

* * *

un anno davanti a noi per una nuova Europa politica, questo è chiaro; chissà soltanto se l’Italia seguirà la tendenza.

una nuova Europa socialista e democratica: ma saprà che cosa fare?

* * *

7 gennaio 2012:

una bella ulteriore analisi nel blog di redpoz: vita-e-miracoli-della-repubblica-federale

e pensare che Wulff non ha neppure lontanamente rubato niente!

(sempre più impressionato dalle nostre convergenze: io qui cercavo di precorrere i tempi e di fare uno scoop, tu ora fai un’analisi più aggiornata ed aggiungi anche i riferimento a Köhler, uomo di onestà specchiata, che si è dimesso per molto meno di quello per cui Wulff sta abbarbicato alla poltrona).

Der falsche Präsident non significa “Il presidente bugiardo”, ma “il Presidente sbagliato”.

3 risposte a “vacilla in Germania il presidente della repubblica. 392

  1. il sospetto che lo scandalo di DSK fosse stato orchestrato lo ebbi anche io sin da subito. in questo, mi spiace ancor di più per la cameriera…
    Sarkozy ha giocato spesso col fuoco: prima con le banlieue, poi con “Clearstream” per De Villepin ed ora, parrebbe, con Strauss-Kahn, non può andargli sempre liscia.
    Hollande non è mio parere il miglior candidato (avrei preferito l’Aubry), ma presentandosi come uomo normale e tranquillo potrebbe catturare qualche voto al centro, mentre la sua identità di sinistra non è in discussione. peccato però sia un mezzo riciclo, dopo aver perso le primarie di 5 anni fa….

    Wulff, invece, credo sempre più sia stato eletto per convenienza della Merkel: troppo popolare ed un potenziale avversario interno, che la Kanzlerin non tollera, forse non un grande uomo di Stato da assurgere ad una posizione tale (che seppur non determinante, è comunque molto prestigiosa e rappresentativa).
    perfetto quindi il titolo dello Spiegel.

    sul futuro dell’Europa: la prospettiva di governi di sinistra nei tre paesi fondamentali dell’Euro sarebbe incoraggiante, ma non saprei cosa aspettarmi (in fin dei conti anche 5-6 anni fa vi furono Blair, Schroeder, Zapatero, Prodi…. e anche di recente il PSE ha avuto la maggioranza di seggi al parlamento europeo, per poi votare Barroso!!). sarebbe importante che l’Europa dimostrasse di saper cambiare politica, la avvicinerebbe di più ai cittadini e potrebbe aiutarci ad uscire dalla crisi, ma non nutro molte speranze (il che conferma quanto “teconocratica” sia l’UE)

    • sai, ho anche io in deposito fra le bozze una raccolta di materiali per un post, per ora appena impostato, sulla manovra per incastrare Strauss-Kahn, ma credo che lo finirò e lo tirerò fuori quando sará il momento, che non aspetto lontano con le imminenti elezioni presidenziali in Francia.

      che Sarkozy abbia questa spiccata tendenza all’intrigo è certo, tu esponi i riferimenti precisi di quelli che per me sono soltanto ricordi vaghi, ma io mi aspetto come te che tutto questo suo passato di complotti gli si riverserà addosso al momento giusto per i suoi avversari.

      non conosco così bene come te i candidati della sinistra francese alla presidenza, ma posso tranquillamente rimettermi al tuo giudizio per le prove di competenza e lucidità che mi hai ripetutamente dato! 🙂

      quanto alla sinistra europea, è come l’araba fenice: Blair, Schroeder, Zapatero, Prodi (o meglio D’Alema) erano tutti una sinistra molto di destra, tanto da far persino dubitare che fosse una sinistra, direi.

      non so che sinistra uscirà dalle urne che si inaugurano nel 2012 e che si chiuderanno nel 2013: in Spagna per ora la sinistra ha perso, speriamo che sia stato soltanto l’ultimo passaggio della ventata precedente.

      certo, manca in Europa una sinistra che abbia le idee chiare e forse per il futuro mancherà ancora per un bel pezzo!

  2. Pingback: 90. dimissioni: sotto, sta scritto Wulff, ma si legge Merkel. « Cor-pus·

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...