l’ICI, il cardinale Bagnasco e l’11esimo comandamento (“Non chiedere un privilegio che hai già”). 38

23 gennaio 2012 lunedì  22:43

.

stavo per cascarci anche io, a leggere dell’introduzione del cardinal Bagnasco al Consiglio Episcopale Permanente (mai aggettivo fu più azzeccato):

«Per quanto concerne l’Ici, la Chiesa in Italia non chiede trattamenti particolari, ma semplicemente di aver applicate a sé, per gli immobili utilizzati per servizi, le norme che regolano il no profit».

«La Cei non coprirà le esenzioni improprie».

«Evadere le tasse è peccato. Per un soggetto religioso questo è addirittura motivo di scandalo».

«I Comuni vigilino. Noi per la nostra parte lo faremo»

bravo, Bagnasco, mi sono detto, era ora! che Monti abbia fatto breccia anche nella Chiesa, oltre che nei partiti?

«Non chiediamo privilegi, né che si chiuda un occhio su storture o manchevolezze».

sante, nobili, ipocrite parole.

cardinale Bagnasco, Lei vuole davvero eliminare le storture o dice queste parole che trasudano senso di giustizia solo per confondere i semplici come me?

allora gliene dico una, una sola, di stortura, motivo di scandalo, che Lei conosce certamente, e la ricavo questa volta non dalla rete, dove pascolano liberamente leggende metropolitane e bufale di ogni tipo, ma da un mensile su carta stampata, frutto di un valoroso gruppo di giovani giornalisti bresciani: 15, Anima mundi. anno 4 n. 59 dicembre 2011, anche online: www.15quindici.it, che si apre in copertina con una splendida citazione di Tolstoj:

Non vi è che un modo per essere felici: vivere per gli altri.

* * *

qui Alberto Castrini presenta una Inchiesta su La casta che difende la patria.

ne ricopio diligentemente l’ultima parte:

Capitolo a parte è quello dell’Ordinariato Militare; vale a dire la presenza di sacerdoti pagati come ufficiali.

A pagare il loro stipendio è ovviamente lo Stato, però come Diocesi extraterritoriale l’Ordinariato gode anche dei contributi dell’8 per mille..

I cappellani progrediscono nella carriera militare di pari passo a quella ecclesiastica.

Così, se l’Ordinario Militare è di diritto anche Generale di Corpo d’Armata, al suo Vicario Generale spetta il grado di Generale di Brigata, ecc.

Un Generale di Corpo d’Armata riceve una salario lordo mensile di 9.500 euro (…), un tenente intorno ai 4.500.

Complessivamente il mantenimento dei 190 cappellani militari in servizio ammonta a 11 milioni annui.

A questo vanno aggiunte le pensioni: quella dell’Ordinario Militare è di 4.000 euro mensili, con pensionamento a 63 anni.

Ne beneficiano, con soli 7 anni di servizio, (…), il cardinale Bagnasco, arcivescovo di Genova e Presidente della CEI, (…).

* * *

caro Cardinale e Generale Bagnasco, a Lei sembra giusto andare in pensione con due anni di anticipo rispetto a tutti gli altri cittadini e con soli 7 anni di contributi?

come definirebbe una pensione di 4.000 euro lordi al mese, ottenuta dopo 7 anni di lavoro pagati 9.500 euro al mese, se non come un privilegio?

anche pensando che va poi semplicemente ad aggiungersi al suo stipendio da cardinale, che non deve essere piccolo?

vogliamo ripetere le Sue sante parole, e parlare di scandalo?

è vero che Lei dice che non chiedete privilegi, ma è forse perché lo avete già?

* * *

un’ultima considerazione: in questa relazione alla Conferenza Episcopale Italiana Lei ha parlato unicamente di politica; a me fa piacere che ci ritroviamo dalla stessa parte della barricata a difendere il governo Monti, naturalmente.

ma Lei è un Generale dell’esercito italiano, oltre che un Cardinale: non lo sa che ai militari è proibito occuparsi di politica?

6 risposte a “l’ICI, il cardinale Bagnasco e l’11esimo comandamento (“Non chiedere un privilegio che hai già”). 38

  1. gentile lettore,
    la ringrazio per l’attenzione che ha riservato al mio “La casta che difende la patria” e, anche a nome di tutta la redazione, per il “valoroso gruppo”.
    Le faccio solo notare, colpa evidentemente della nostra grafica, che anima mundi é il titolo del numero 59, mentre la nostra rivista si chiama 15. Lei puo’ consultarla anche via Web all’indirizzo 15quindici.it..
    Cordialmente
    Alberto Castrini

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...