l’Italia militarista: lo sconvolgente livello delle spese militari italiane. – 279

4 giugno 2012 lunedì 16:20

.

il vero autore di questo post è il blogger afo; è lui che mi ha dato il link al sito dal quale ricavo le informazioni che seguono: defense spending budget

è lui che mi ha fatto scoprire uno dei segreti meglio tutelati del pianeta: il fatto che l’Italia è uno degli stati più militaristi del mondo, dopo Stati Uniti, Russia e Inghilterra.

cari pacifisti che avete contestato (con qualche ragione) la sfilata del 2 giugno, andate per favore al fondo del problema.

che non sta nella sfilata del 2 giugno, ma nel fatto che l’Italia spende ogni anno per il suo esercito…

… 50 miliardi di dollari, bastano?

Dopotutto sono metà di quello che spende la Cina e all’incirca la stessa somma che spende la Russia…

(afo, da un commento)

l’Italia, il paese in assoluto più indebitato dell’area euro, è anche quello col più alto livello di spese militari nella stessa area.

* * *

ma vediamo meglio le cifre internazionali, riferite ai bilanci 2011.

lo stato che spende in assoluto di più per l’esercito è anche lo stato più indebitato del mondo, ma si indebita per svolgere il ruolo di guardiano o sceriffo del pianeta:

USA  spese militari 692 miliardi di dollari;

PNL annuo: 15.000 miliardi di dollari

debito pubblico, circa 14.000 miliardi di dollari,

cioè circa 20 volte le spese militari: in altre parole l’intero debito pubblico americano è pari a 20 anni delle sue spese militari.

le spese militari annuali sono il 4,6% del PNL.

segue la Cina, la secondo potenza economica del globo, con un PIL superiore alla metà di quello americano:

Cina spese militari 100 miliardi di dollari, un ottavo di quelle americane;

PNL annuo: 7.300 miliardi di dollari

debito pubblico, non ne ha.

le spese militari annuali sono l’1,37% del PNL.

e poi l’Inghilterra: l’amore per l’esercito deve essere una caratteristica che unifica i paesi anglosassoni

UK  spese militari quasi 74 miliardi di dollari;

PNL annuo: un po’ più di 2.400 miliardi di dollari

le spese militari annuali sono il 3,8% del PNL.

segue il Giappone, potenza notoriamente imperialista, in cui il culto per l’esercito riprende la tradizionale cultura dei samurai; mai militarista come la Gran Bretagna, comunque:

Giappone spese militari un po’ più di 70 miliardi di dollari;

PNL annuo: quasi 5.900 miliardi di dollari

le spese militari annuali sono l’1,19% del PNL.

poi viene la Russia, paese che ha una forte tradizione militarista, del resto costituitasi col regime comunista:

Russia spese militari 56 miliardi di dollari;

PNL annuo: 1.850 miliardi di dollari

le spese militari annuali sono il 3% del PNL.

qui, dopo USA Cina Inghilterra Giappone Russia, al sesto posto nel mondo per livello assoluto di spese militari, ci sta l’Italia

Italia spese militari 50,4 miliardi di dollari;

PNL annuo: 2.200 miliardi di dollari circa

debito pubblico, circa 1.900 miliardi di dollari, pari a circa 38 anni di spese militari

le spese militari annuali sono il 2,29% del PNL.

e chissà da dove deriva la tradizione militarista italiana…

mah, forse sarà l’eredità dell’impero romano?

per curiosità lascio elencati in fondo i livelli di spesa militare degli altri stati che seguono, ma sottolineo che la Francia, con un PNL più elevato dell’Italia di quasi 500 miliardi di dollari spende meno di 45 miliardi di euro l’anno e la Germania, con un PNL quasi doppio, superiore di 1.400 miliardi di dollari, spende più di un terzo di meno di noi, e meno anche della Francia, che pure è meno ricca: 41 miliardi di euro.

credo che questo sia uno dei segreti del successo economico tedesco: una gestione filopacifista delle spese militari, eredità positiva della catastrofe nazista.

l’Italia, per il suo esercito spende in percentuale esattamente il doppio della Germania.

 * * *

in una ideale classifica ricavata indicando che percentuale del proprio PNL ogni stato dedica alle spese militari, la classifica mondiale, fra le 8 maggiori potenze, è questa:

1. USA: 4,6%

2. Inghilterra: 3,8%

3. Russia: 3%

4. Italia: 2,3%

5. Francia: 1,6%

6. Cina: 1,4%, il famoso pericolo giallo

7. Giappone: 1,2%

8. Germania: 1,15%

* * *

afo:

ad ogni modo pur spendendo quella cifra l’Italia, per la classifica stilata da quel sito, è solo la 17a potenza militare mondiale.

Persino Germania e Francia che spendono meno sono più avanti.

questo significa che i soldi in Italia se ne finiscono di più in spese correnti.

sbaglio o questo ha a che fare con l’eccesso di gradi alti nell’esercito italiano?

e poi il governo chiede ai cittadini di segnalargli dove sono possibili risparmi!

* * *

il PIL dei vari paesi del mondo qui: Elenco dei paesi per PIL

 * * *

le spese militari in altri paesi del mondo:

 $44,788,000,000

 $41,000,000,000

  $39,200,000,000
  $36,030,000,000
  $27,120,000,000
  $26,550,000,000
  $26,500,000,000
  $25,507,470,000
 $25,000,000,000
 $21,800,000,000
 $17,900,000,000
 $16,000,000,000
 $15,000,000,000
 $11,600,000,000
 $10,800,000,000
 $10,398,498,000
 $9,829,496,000
 $9,174,000,000
 $8,800,000,000
 $7,150,000,000
 $6,410,000,000
 $6,300,000,000
 $6,200,000,000
 $6,000,000,000
 $5,500,000,000
 $5,200,000,000
 $5,000,000,000
$5,000,000,000
$4,740,000,000
$4,700,000,000
$4,544,000,000
$4,330,000,000
$4,051,320,000
$4,000,000,000
$3,825,843,000
$3,620,000,000
$3,500,000,000
$3,160,000,000
$2,439,510,000
$1,800,000,000
$1,500,000,000
$1,400,000,000
$1,200,000,000
$875,000,000
$816,000,000
$496,935,000
$490,000,000
$450,000,000
$60,000,000

14 risposte a “l’Italia militarista: lo sconvolgente livello delle spese militari italiane. – 279

  1. non so veramente quanto sia attendibile quel sito. Bisognerebbe controllare meglio i dati ufficiali.
    Ad ogni modo i dati Wikipedia per il 2009 sono abbastanza diversi:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Lista_dei_paesi_per_spesa_militare

    Mi sembrava strano che la spesa sia arrivata a 50 miliardi dollari in 2 anni. Quindi sono andato sul sito del ministero a controllare… ma purtroppo ho trovato solo la previsione di bilancio per il 2012:

    Fai clic per accedere a 6programmazioneTF.pdf

    Di ufficiale per il 2012 ci sono solo 20 miliardi euro. Quindi non saprei… bisognerebbe verificare meglio 😦

    • approfondisco anche io, intanto.

      e ho trovato questo: http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/11/23/blindati-carri-armati-shopping-list-della-difesa-costa-milioni/172552/
      “il settore delle spese militari è cresciuto nel 2010 dell’8,4%, con una spesa addizionale di 3,4 miliardi di euro. Il conto generale sale a quota 20.556,9 milioni di euro, corrispondente all’1,283% del Pil e che colloca l’Italia all’ottavo posto al mondo per spese militari. Ringrazia l’industria bellica nazionale, che anche negli ultimi anni di crisi generale ha presentato saldi in decisa crescita. Ad esempio, nel 2009, quando l’economia ha iniziato a segnare il passo, il settore della produzione bellica ha registrato un fatturato record da 3,7 miliardi, superando perfino la Russia nella corsa agli armamenti. E non è tutto. Perché oggi si discute di cinque programmi d’acquisto relativi alle forze di terra, ma da qui al 2026 sul bilancio dello Stato ne incobono ben 71, tra i quali spiccano i 121 caccia F35 che costeranno 16 miliardi (80 sono già stati acquistati, ne manca l’ultima tranche) e sono da tempo oggetto di polemiche e proteste”.

      dai dati di wikipedia che hai citato, risulta una spesa di 37 miliardi di DOLLARI nel 2009; forse aggiungendo a questi i 16 miliardi di EURO che costerebbero i 121 caccia F35 si arriva alla cifra indicata da questo studio, anzi la si supererebbe di qualche miliardO di dollari, forse risparmiati in qualche altro modo.

      i dati del Ministero sono certamente parziali, ed evidenziano la fortissima componente delle spese per il personale, come dicevo.

      ho cercato invano rapidamente, per un confronto, la spesa globale del personale per l’istruzione e per l’esercito.

      però direi che posso riattivare il post: questo improvviso e insensato balzo in avanti del nostro paese nel campo delle spese militari ha dunque chiaramente una causa, e sono i dissennati acquisti già predisposti da Berlusconi per omaggiare gli americani, e senza alcuna considerazionE per le condizioni del nostro bilancio.

      non voglio da parte mia insistere sul concetto della inutilità apparente di queste spese, perché si moltiplicano notizie da molte parti su un clima crescente di tensione militare nel mondo di cui siamo tenuti tutti all’oscuro.

      me ne occuperò presto: lo sapevi che gli USA stanno concentrando la loro flotta davanti alla Cina e che Israele sta attrezzando sei sommergibili nucleari?

      • già… quasi mi sentivo in colpa per averti fornito dati sbagliati. Comunque è anche vero che le stime dipendo molto da quali fattori vengono presi in considerazione.

        Avevo sentito che gli Americani avevano spostato parte della flotta, ma semplicemente per “esercitarsi davanti alla costa cinese” 😆
        Dei sommergibili nucleari israeliani avevo sentito parlare quando c’erano state tensioni tra USA e Iran per il passaggio nello stretto di Hormuz della V Flotta USA. Si diceva che vi fosse anche qualche sommergibile israeliano da quelle parti di fronte al Golfo, però erano semplici voci… niente di sicuro.
        Poco fa ho letto il tuo articolo sul “riarmo nucleare di Israele”.

        Non saprei… penso che a questo punto sarebbe il caso che ci consegnino gli F35 più in fretta possibile 😀

  2. Be’ se l’unico modo di far ripartire l’economia è fare una guerra.
    Preferisco diventare berlusconiano, mi compro una Xerox e stampo moneta, anche io.
    Anzi fondo un partito! Contro la guerra, armiamoci tutti di Xerox ed Epson e autofinanziamoci,
    Poi leggeró il suo blog, e lei mi darà del populista e venditore di toner. Ma io scongiurerò la guerra.
    Cmq oggi ho visto anche una bella notizia, un video “la corsa di matt”Sul sito del corriere.
    Perché non siamo sempre così, belli e umani.
    Ciao e buonanotte ivan

    • ah ahh

      comunque non ho mai capito questa storia che, per far ripartire l’economia bisogna raderla al suolo con una guerra, possibilmente mondiale…

      lo so anche io, che ripartendo da zero, si ricomincia a crescere per forza.

      per il resto, sembra che non basti che l’Italia nel 1993 quando si stampava tutta la moneta che voleva è stata a rischio di fallire peggio di oggi.

      ma girano le bufale più balorde, e se la gente crede ai Maya figurati se non crede anche agli zecchini d’oro nei campi dei miracoli!

  3. “Mai vinto una guerra” giá perché la prima guerra mondiale l’abbiamo persa infatti parliamo tedesco e i 100.000 caduti a redipuglia non esistono? Ma una ripassata di storia la facciamo?

    • il tuo commento va al commento di Milena, per qualche motivo sfuggito alla risposta ad agosto…

      hai ragione tu: di guerre ne abbiamo vinte e perse: proviamo a fare un ripasso?

      1. persa la prima di indipendenza 1849
      2. vinta la seconda, grazie ai francesi, anche se rimase interrotta a metà, 1859
      3. vinta quella contro il Regno di Napoli, detta spedizione dei Mille, 1860
      4. praticamente persa la terza di indipendenza, ma vinse la Prussia, con cui eravamo alleati, 1866
      5. vinta con la presa di Roma quella contro lo Stato Pontificio, 1870
      6. persa ad Adua la guerra contro l’Etiopia nel 1896
      7. vinta la guerra di Libia contro la Turchia, 1911-12
      8. vinta la prima guerra mondiale
      9. vinta la guerra di Etiopia 1935-36
      10. persa la seconda guerra mondiale, su tutti i fronti, ma vinta quella dei partigiani contro i nazi-fascisti
      11. vinta la guerra non dichiarata contro la Serbia del 1998
      12. persa praticamente la guerra in Afghanistan…

      detto questo, che cosa c’entra il tuo commento col post? 🙂

  4. Pingback: il Partito Democratico e gli F-17,5 – 74. | Cor-pus·

  5. Pingback: i discutibili sostenitori dell’acquisto degli #F-35 – 99. | Cor-pus·

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...