430. Napolitano, Berlusconi e la macchina del fango.

comincio ad essere impressionato: che abbia capacità divinatorie?

beh, se fosse così, nella sfera di cristallo vedo la macchina del fango berlusconiana pronta a scatenarsi contro Napolitano…

nella sfera di cristallo vedo anche le elezioni, ma non sono sicuro che siano quelle politiche generali, mi pare che potrebbero essere quelle del nuovo presidente della Repubblica, a fine 2012…

* * *

i commenti a redpoz che hanno fatto da base al post di stamattina sul ricatto della destra al presidente Napolitano      427. le elezioni anticipate e le armi di Berlusconi dopo le telefonate di Napolitano. sono di tre giorni fa, e la cosa è ben visibile sul blog: non ne parlava nessuno, ma ho sentito il vento lo stesso.

la rielaborazione nel blog in un post organico è di stamattina all’alba.

poche ore dopo la campagna dei berlusconiani per far dimettere Napolitano e provare ad eleggere Berlusconi presidente della Repubblica, al suo posto, in questo Parlamento è già cominciata.

* * *

Panorama annuncia “una ricostruzione esclusiva” delle telefonate tra  Napolitano e Mancino.

ricostruzione è un eufemismo: come scrivevo stamattina, quelle telefonate sono un segreto di Pulcinella, cioè un segreto Napolitano che riguarda solo la gente comune, ma non gli addetti ai lavori.

mancheranno solo le virgolette, ma il Presidente saprà benissino che le virgolette potranno essere aggiunte ogni momento: la macchina del fango è pronta.

“Si tratta di “giudizi e commenti taglienti su Silvio Berlusconi, Antonio Di Pietro e parte della magistratura inquirente di Palermo”.

anche Di Pietro sa di che cosa si tratta e si unisce alla destra senza neppure capire che cosa c’è in ballo, o forse lo capisce benissimo, ma se ne frega:

“Probabilmente Napolitano si sarà lasciato scappare qualche parolaccia di troppo nei confronti dei magistrati di Palermo e questo, detto dal presidente del Csm, non appare opportuno”.

intanto Libero accusa Napolitano di ingerenza in una inchiesta: avrebbe cercato di farla affidare alla Bocassini, ma sembra una invenzione.

* * *

se nelle telefonate ci fosse solo questo, Napolitano farebbe bene a farle pubblicare al più presto.

ma è più probabile che ci sia qualcosa di peggio, che per ora non esce, perchè altrimenti il ricatto come funziona?

* * *

non resta, a mio parere, che accettare la sfida, cambiare subito la legge elettorale e sciogliere il parlamento, mentre Napolitano dovrebbe dimettersi all’entrata in carica del Parlamento nuovo, che probabilmente non eleggerà mai Berlusconi…

le elezioni anticipate sono quel che vuole anche Berlusconi apparentemente, purtroppo, ma personalmente ritengo che Berlusconi finga di volere le elezioni anticipate e voglia invece le dimissioni anticipate di Napolitano per prendere il suo posto.

non resta che sperare che sia un bluff, o che Berlusconi abbia sbagliato i conti: andiamo al voto, è l’unico modo di spezzare il ricatto.

Annunci

5 risposte a “430. Napolitano, Berlusconi e la macchina del fango.

  1. certo, la posta in gioco è solo questa: la distribuzione del potere in Italia nei prossimi 5 anni.

    rimango convinto che Berlusconi finirà fuori gioco (la sua caduta di oggi è quasi simbolica), però la sua potenza di fuoco mediatica è intatta, e giocherà pesante.

    a proposito, sai che fine ha fatto il discorso sul fargli pagare le concessioni televisive?

    • eh sì, caro red, tu sei il mio unico testimone diretto su come ho fiutato questo affare per tempo.

      devo confessarti a questo punto di avere ricevuto in eredità qualche capacità paranormale (Feltrinelli molti anni fa in una seduta spiritica mi raccontò come era andata con lui, e quel che se ne è saputo dopo ha confermato il racconto molto esattamente), probabilmente dalla mia famosa bisnonna paterna, quella della fotografia, di cui non ho mai finito di raccontare la storia, che prevede adeguata documentazione della sua sopravvivenza post mortem, come oscura presenza ben determinante in alcune svolte della vita familiare.

      questo per me si è verificato, per intemittenze e a sprazzi, fortunatamente, anche nella vita reale in più di una occasione.

      ma, tornando al nostro re Giorgio, credo che sia molto mal consigliato; io non mi arrendo; nel post di oggi insisto per la soluzione qui soltanto accennata; non andrà così.

      in ogni caso Berlusconi non passerà, ma il prezzo che farà pagare al paese per questa bagarre sarà in ogni caso altissimo, e sarebbe meglio evitare di finire sull’orlo della guerra civile mediatica per Giorgio (secondo me).

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...