507. il doppio abuso su un fanciullo rapito.

non guarderò quel video, maledetti ipocriti giornalisti sciacalli, che parlate di violenza sul bambino e, contro ogni legge, alla televisione pubblica, diffondete le immagini di un minore mettendo in pazza il suo dramma, in violazione del suo personale diritto alla discrezione e al silenzio sulla sua tragedia.

non commenterò neppure la vostra demagogia da basso impero nell’utilizzare immagini carpite sulla vita di un bambino abusato psicologicamente dalla madre; lo fate per arricchire l’audience e vendere carta stampata che dovrebbe meritare ben altri aggettivi.

qualche dubbio non sorge che vi sia qualcosa di malato in una famiglia dove invece di accettare un intervento, deciso dalla magistratura dopo la consultazione di esperti, di affidamento al padre e di ricovero immediato in una struttura protetta, in attesa che si ristabilisca un equilibrio spezzato dalla violenza psicologica della madre su quel bambino, la sorella della madre riprende la scena col telefonino per venderla ai giornali?

a me sì, forse perché rivivo il mio dramma di figlio che è stato, rovesciato, anche il mio dramma di padre.

quel bambino, a detta degli esperti, stava subendo danni psicologici irreversibili e molto gravi, per il lavaggio del cervello che subiva da una madre inadatta ad educarlo.

quel bambino è oggi abusato due volte: e i nuovi abusatori, i pedofili palancai senza coscienza che sfruttano la sua inconsapevolezza di vittima, siete voi, giornali e media italiani, dei quali non smetterò mai di vergognarmi.

non bastava un Berlusconi solo? occorreva scoprire, vent’anni dopo, che i Berlusconi sono milioni e che il cinismo e la perdita di ogni valore morale si camuffano da untuosa pietà, dove non manca mai il mammismo, a difesa delle madri abusatrici, perché la mamma, si sa, è sempre la mamma, e se non ci fossero le mamme italiane e la loro tv non esisterebbe neppure la mafia?

* * *

sorprendentemente, una settimana dopo, la migliore ricostruzione dei veri retroscena di questa operazione mediatica l’ha fatta Libero qui

Annunci

4 risposte a “507. il doppio abuso su un fanciullo rapito.

  1. a me purtroppo è toccata la ventura di vedere il video, avendo la Tv casualmente accesa sul programma “Chi l’ha visto”, della RAI.
    Quello che più mi sconcerta è che l’indignazione o il morboso interesse si propaga solo per gli episodi di cui si ha un filmato video, invece per tutti gli altri episodi (solo raccontati, ma privi di imaagine anche se confermati con certezza) non si pensa e non si dice nulla….
    in pratica tutto ciò che non si vede in un video è come se non esistesse. Potere illimitato e assoluto delle IMMAGINI, che appaiono più vere della realtà.

    Ma… non c’era una legge che vieta di divulgare immagini dei minori? Boh… … :crazy:

    • certo che c’è.

      secondo me c’è un filo rosso che lega l’indegna campagna su questo episodio e quella a favore di Sallusti.

      ho la sensazione sconcertante che i media italiani stiano provando a stabilire fino a quale limiti possono spingersi nel manipolare l’opinione pubblica, senza credere ai loro occhi, perché non ne trovano alcuno…

      ma ti rendi conto a quale grado di manipolabilità si è arrivati?

      c’è da avere veramente paura per il futuro…

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...