in taxi da Ho Pong a Kakku, Myanmar. – 573

26 novembre 2012 lunedì 21:11

.

nel video precedente, allegato a questo post, avete potuto vivere in pochi minuti l’essenziale delle sensazioni, nel complesso poco piacevoli, della prima parte del trasferimento in taxi di quasi tre ore fino alla foresta delle pagode di Kakku (o Kekku, secondo una delle solite varianti per cui quasi ogni località ha due nomi e non saprei spiegare perché), la insignificante, anonima e polverosa Ho Pong, prima tappa del viaggio; qui si trova il centro di accesso al luogo monumentale, con le prime raffigurazioni stilizzate, che si trovano sulle pareti dell’ufficio dove veniamo affidati alla nostra giovane e simpatica guida paoe dove si fa il biglietto di questo straordinario monumento riscoperto e restaurato da pochi anni.

che immagino dunque vicino, ma servirà ancora un’ora perché le guglie brune  compaiano alla vista addensate come uno strano frammento di Foresta Nera piovuto fino a quaggiù.

ma ecco le solite citazioni dalla relazione a caldo:

poi, dopo una sosta al centro statale dove dobbiamo pagare il biglietto di ingresso alla zona e una guida, obbligatoria, ecco che le montagne diventano selvagge, veniamo fatti fermare a fotografare delle contadine che lavorano con i tipici cappelli di paglia intrecciata.

Siamo probabilmente in una parte del paese più originaria e in qualche modo siamo stati messi sotto controllo, infatti dobbiamo fare almeno un paio di decine di km prima di arrivare al sito.

si tratta infatti di una zona del Myanmar interdetta alla libera circolazione dei turisti, che possono entrarvi solo accompagnati, forse perché si tratta di una zona abitata da una minoranza etnica? o forse perché inizia da qui la regione via via più selvaggia che porta al confine con la Thailandia e il Laos, in una zona di lotte separatiste e di favolose miniere di gemme?

a me verrebbe da dire, sorridendo, perché si tratta di una zona troppo più bella delle altre, ma giudicate dal video che state per vedere: siamo oramai lontani dai ricordi della modernità posticcia e più immaginata che vissuta dei km precedenti, passiamo torrenti su rustiche passerelle di legno, nessuna casa in muratura più, ma solo capanne tradizionali di foglie di palma intrecciate, il verde dei campi luccica come una promessa di felicità sotto il sole, la quiete respira anche nei gesti lenti e cadenzati delle donne che fanno raccolto, ma hanno il tempo di venire a parlare con noi e di raccogliere qualche moneta.

La nostra guida è un ragazzino minuto con una fascia blu attorno alla fronte e un viso dall’impronta tipica del popolo dei Pa-o al quale appartiene questa regione (…); appare gioioso ed allegro, sorride continuamente in uno stato di forte benessere psicologico, per non dire semplicemente che sembra felice. (…)

e poi da una seconda parte del resoconto:

Il primo arrivo a Kakku (userò nel post la grafia inglese) dopo quasi tre ore di viaggio può apparire un poco deludente, e io stupidamente vado in tensione, perché mi sento un poco responsabile di questa scelta e vorrei che i miei compagni di viaggio ne restassero pienamente contenti.

Per ora siamo stati accompagnati alla veranda di un grande hotel, per ordinare da subito il pranzo, che mangeremo fra un paio d’ore: ci troviamo di fronte al sito, e tendenzialmente piuttosto in basso e di qui prevalgono alla vista gli elementi peggiori della sistemazione recente realizzata dopo la “riscoperta” di questo monumento assolutamente straordinario nel 1992: il recinto colorato e la grande moderna pagoda costruita o ricostruita in alto al culmine della leggera salita lungo la quale sono disposti in file non del tutto ordinate i diversi monumenti.

2 risposte a “in taxi da Ho Pong a Kakku, Myanmar. – 573

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...