131. lui è il papa, ma io sono padre Pio.

se le mie analisi sono giuste, il nuovo papa sarà americano o sostenuto dagli americani.

non direttamente del Nord America, magari, perché un compromesso potrebbe essere necessario.

potrebbe bastare a chi ha fatto cadere Ratzinger anche un sud-americano?

120. il conclave nell’età di internet…

sia chiaro che non ho potere paranormali.

ma se ci arrivo io, con due ragionamenti e a partire dal fatto che la candidatura di Scola faceva senso anche ai cardinali, come mai non ci arrivano i vaticanisti pagati da una vita per non fare altro?

forse perché io parto dalla consapevolezza che l’Italia e anche la Curia dominata dagli italiani sono un bubbone maligno che oramai ha disgustato il mondo?

e questo invece agli italiani non si può dire?

* * *

confesso sinceramente che sono un poco scioccato.

l’ho indovinata alla lettera… e quasi nei dettagli.

questo significa che la mia analisi complessiva sulla chiesa cattolica e Obama è giusta…

diciamo pure che Obama ha fatto fuori Bin Laden.

ma la sta facendo pagare anche alla Chiesa cattolica.

15 risposte a “131. lui è il papa, ma io sono padre Pio.

  1. Pingback: a proposito delle isole Spratly – le notizie che ho gia` dato, 15. | Cor-pus·

  2. Pingback: papi, complotti e profezie – 298 – cor-pus 15·

  3. Pingback: Bergoglio, il gesuita e il Sinodo sulla sinodalità – 500 – Cor-pus 2020·

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...