235. cinquant’anni fa, alle sette di sera…

… cominciarono a suonare le campane nel tardo pomeriggio di giugno, certamente più estivo di questo di oggi.

suonavano a morto tutte le chiese della città.

si era spento il papa più straordinario ed umano che mi è capitato di incontrare nella mia vita, che ha visto il passaggio di ben sette papi (per quanto si dica ad ogni morte di papa, la morte di un papa non è poi un fatto così straordinario, dimissioni a parte..,).

è incredibile come mi è facile ricordare quel momento, complice il fatto che provai a scrivere qualcosa che non è neppure il caso di riprendere.

avevo quindicianni, non avevo una visione culturale, non capivo nulla di politica, ero ancora credente, o forse già no, ma avevo sentito il significato straordinario di una personalità così fuori del comune nella storia.

non capivo nulla della sua convocazione del concilio, non ero in grado di afferrare fino in fondo la Pacem in terris, uscita poche settimane prima della morte che già consapevolmente stava vivendo.

però avevo capito la sua visita al carcere di Santa Regina Coeli, come primo gesto del suo pontificato.

e mi aveva colpito il rovesciamento della figura ieratica e astratta del papa precedente in una umanità che rinconciliava i giusti, qualunque fosse il colore delle loro idee politiche.

qualcosa, che era l’autenticità, aveva passato ogni filtro e mi aveva colpito dritto al cuore.

non l’ho mai ritrovata, così intensa spontanea e vera, in nessun altro personaggio pubblico nè tantomeno in alcun uomo di potere dei successivi cinquant’anni.

11 risposte a “235. cinquant’anni fa, alle sette di sera…

    • toh, è sparito il commento di risposta che ti avevo mandato! 😦

      sì, è Giovanni XXIII, lo si dovrebbe capire dal video.

      in che senso abbiamo scelto lo stesso artista? parli della musica del video?

      ma quella non è stata una scelta mia, anche se ho messo qui la versione You Tube del discorso che mi è piaciuta di più, e in questo anche la musica può avere influito…

  1. Da bergamasco nato dopo la sua morte ricevo ancora oggi, mezzo secolo dopo, le vibrazioni del suo carisma, che mi procurano brividi ogni volta che penso a lui o che ne sento parlare. Sono nato a dieci chilometri dalla sua casa, i miei nonni hanno vissuto la stessa realtà che ha vissuto lui, fisicamente e interamente parlando.
    Qui nella nostra zona non c’è casa che non abbia un ritratto, un santino, un piatto appeso, una piccola icona con il suo inconfondibile ritratto. Un papagiovanni, o “Papa Giuanì”, è l’unità di misura che vige da noi per misurare quanto un Papa è buono oppure antipatico.
    Un personaggio di quelli che solo uno ogni secolo circa riusciamo a vedere ed amare così intensamente.

    • papa Giuanì è un’espressione che non conoscevo, ed è splendida.

      di tutti i discorsi dal balcone mai sentiti, quello di qui sopra è certamente il più poetico, e non si direbbe certo che quel giorno il papa stava soffrendo terribilmente per il tumore allo stomaco che lo avrebbe ucciso otto mesi dopo; solo verso la fine vi è un accenno molto misurato, forse, ma detto sempre più pensando ad altri che a se stesso.

    • ho ricevuto la stessa segnalazione via mail.

      io ho provato ad accedervi da una postazione diversa dalla mia e sono riuscito a visualizzarlo.

      potrebbe essere un problema di firewall?

  2. firewall lo escludo. come anche eventuali impostazioni/add-on del browser (ne ho provati più di uno)

    dalle proprietà del video che hai incorporato risulta il seguente link [sostituisco youutube con asterischi o il sito me lo sega temo]:
    http://www.********.com/watch?list=HL1370288008&feature=player_embedded&v=videoseries
    non mi sembra un link coerente…

    ho la sensazione che tu il video lo veda:
    – o perchè sei loggato sul sito con qualche diritto particolale di amministratore o comun que superuser (il che spiegherebbe anche perchè l’altro video di youtube che avevo postato lo vedevi solo te, io manco vedevo il mio link)
    – o perchè non l’hai visualizzato direttamente da questa pagina del blog, quindi lo vedevi bene, ma poi il collegamento si sputtana quando fai l’incorporamento sul blog

    • io il video l’ho visto partire dal pc sul lavoro cliccandoci sopra un momento dal blog.

      per me c’è una sola stranezza, che nel post il riquadro del video è scuro, anziché avere un’immagine del video come di solito.

      l’ipotesi che il link venga danneggiato nel momento in cui lo scarico mi sambra la più plausibile.

      e comunque il link è questo:

      ora riprovo a caricarlo.

      ciao.

    • ops, il link uguale ripropone il problema uguale anche nel commento: introduco una pausa dopo la prima lettera per renderlo visibile.

      y outube=http://www.youtube.com/watch?v=YHpZyYEVjYs&list=HL1370288008

      • così si vede, mettendo solo l’indirizzo che hai scritto a partire da http://www.you…etc…etc 🙂
        questa piattaforma si diverte a manipolare i link, quando non li fa sparire del tutto 😀

        • be’, giusto per complicare: il video comunque io non sono riuscito a vederlo tutto, partendo dal blog: alla parola bambini si è fermato…

          credo che negli ultimi tempi wordpress abbia qualche problema con i video di You Tube.

          la cosa potrebbe anche non essere casuale, perché quando entri nella piattaforma mi pare che ci sia una proposta di scaricare video in rete direttamente attraverso loro…

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...