313. l’Innominabile.

“Ieri però è intervenuto nel dibattito politico, perché questo è un dibattito politico, chi sta sul Colle, a dimostrazione del fatto che…

Scusi, non sono ammessi riferimenti al Capo dello Stato, lasciamolo fuori da quest’aula (applausi scroscianti).

Io penso che… io penso che… sia ammissibile fare delle riflessioni e le facciamo a voce alta, per cui per noi tutto questo avviene in trasparenza. Se poi sbaglierò dovranno essere i cittadini a valutare. Il nostro Presidente della Repubblica… Il nostro Presidente della Repubblica…

Lei è invitato a lasciarlo fuori.

… ha condiviso, lo cito, …

No, Lei non può citarlo.

… una storia inaudita.

* * *

chi parla è il senatore Morra di 5 Stelle nel dibattito sulla sfiducia individuale al ministro Alfano.

chi lo interrompe è il presidente del Senato non del Kazakistan, ma dell’Italia.

ma la differenza non si nota.

la storia inaudita è quella dell’Italia, ormai ridotta a semidittatura, prima ancora nei comportamenti che nei fatti.

* * *

il video di questa storia davvero inaudita è qui:

http://video.repubblica.it/dossier/caso-ablyazov/grasso-richiama-piu-volte-morra-m5s-non-si-puo-citare-napolitano/135423/133957

9 risposte a “313. l’Innominabile.

  1. se non se ne può parlare vuol dire che c’entra,o no?
    e scatta il comma 22:
    un presidente del senato imparziale può chiedere di non parlare di Napolitano, ma chi chiede di non parlare di Napolitano non è un presidente del senato imparziale

    • ahha ahha

      il vero problema è che da due anni Napolitano ha assunto un ruolo politico diretto che non è previsto dalla Costituzione, e se si continua ad applicare a lui la normativa relativa al presidente espressione dell’unità nazionale si entra in un circuito antidemocratico evidente: Marx avrebbe parlato di cesarismo di Luigi Bonaparte: vale la pena rileggere come un presidente della repubblica diventò imperatore in Francia fra il 1848 e il 1852.

      naturalmente i partiti sono d’accordo con Napolitano perché lui sta agendo così per salvarli, e l’opinione pubblica non si è ancora resa conto del problema.

      tuttavia credo che, proprio per questo ruolo improprio, Napolitano non finirà il mandato e cadrà assieme a Letta, magari molto presto.

  2. caro Bortocal,con tuo grande sollievo,sono stato quasi 2 mesi in Giappone,lontano da internet,giornali e televisione.ho fatto una full immersion di silenzio e Zen.non assoluto ma mi ha molto giovato perche’ vicino alla casa dei miei consuoceri c’e’ un tempio che ho frequentato quotidianamente per l’amicizia che mi lega ad un sacerdote.
    vita molto spartana..arrivavo al tempio verso le 6 di mattina,non e’ per me un sacrificio dato che mi sveglio sempre alle 5,e li intercettavo i sacerdoti mentre uscivano dall’HONDO,la sala piu’ spirituale del tempio dove pregano ed io ovviamente non potevo entrare.poi davo loro una mano fino alle 12.pulivo le assi di ingresso,rastrellavo la ghiaia,rassettavo in cucina e cosa piu’ bella…KANTA il nome del mio amico sacerdote conversava amabilmente con me di tante cose banali che pensandoci bene di banale non avevano nulla.certamente il mio giapponese non comprendeva tutto ma sicuramente i concetti di base,grazie anche alla pazienza di Kanta,erano salvi.alle 12 mi offrivano un pranzo frugale (una tazza di udon vegetale) e poi ci congedavamo….LA PIU’ BELLA VACANZA DELLA MIA VITA.

    ti ho fatto questa premessa perche’ dopo questo tempo il tuo post non mi appassiona…CRISI ECONOMICA,LETTA,NAPOLITANO,IL CAIMANO…LI VEDO COME FORMICHE CHE SI MUOVONO IN MEZZO AI RIFIUTI..il manzoni lI definirebbe “gente meccanica di piccolo affare”……ti diro’ di piu’sono tornato senza opinioni ne’ giudizi ne’ convinzioni.anche il Male mi spaventa di meno.

    • caro edoardo, lietissimo di sapere qualcosa di te.

      però farlo sapere prima di partire o appena arrivato che te ne andavi in Giappone, dove di sicuro hanno internet anche lì… :)?

      mi sarei risparmiato di chiedermi come stavi, sapendo della tua salute precaria, facendo gli congiuri, o di dubitare che ti fossi ancora una volta misteriosamente incazzato per me.

      capisco la tua nausea per certi argomenti, ti dirò di più, la condivido del tutto, e al ritorno dal mio viaggio in Indonesia avevo giurato di non occuparli più di queste cose anche io, poi ci sono pian piano ricascato.

      però lo sai che ho un blog versatile, se commenti qui: https://bortocal.wordpress.com/category/borforismi/ il tuo provvisorio buddismo potrebbe trovare di che pascersi ancora.

      se poi ti vanno le cronache di viaggio leggi soltanto qui: https://bortocal.wordpress.com/?cat=1640

      ma la cosa più bella di tutte è se tu volessi pubblicare qui invece qualche post con foto e quant’altro del tuo viaggio giapponese: già quello che hai detto stimola la mia curiosità.

  3. c aro Bortocal ti ringrazio per l’affettuoso interessamento ma non sono cosi’ derelitto come credi.
    ho un anno meno di te e’ da 4 mi hanno scoperto un leggero diabete.
    pago il tributo famigliare dato che i componenti della famiglia di mia madre erano molto dolci ma solo nel sangue.questo d’altro canto non ha impedito alla cara mamma di morire lo scorso novembre alla bella eta’ di 90 anni e dopo 45 anni di diabete.

    come ti ho detto in precedenti post la mia passione per il Giappone e la sua cultura e’ sempre stata una mia caratteristica…..passione che mi ha spinto a studiarne la lingua,la cultura e le credenze religiose tanto che dopo la laurea ho lavorato per qualche anno in quel paese come medico in una istituzione italiana.

    anche il matrimonio di mio figlio con una giapponese e’ una conseguenza di questa passione dato che i genitori della ragazza prima che consuoceri erano cari amici.

    cosa posso dirti di piu’..?non posso descriverti la serenita di quel piccolo tempio,l’umilta’ e la poverta’ di quei monaci…..lo sapevo gia’ che una vita di lavoro e meditazione senza mete,senza obbiettivi,senza ricompense celesti e’ l’unica e vera strada che uno puo’ compiere anche se e’ sposato ed ha prole,come mi spiegava il Monaco Zen Kanta.
    purtroppo questi luoghi sono oasi in mezzo al deserto delle passioni e delle speranze a volte futili che coltiviamo…noi occidentali e loro orientali.

    la cosa piu’ bella che mi ha spiegato Kanta,profondo conoscitore di tutte le religioni,e’ il limite del premio.il paradiso e’ una stortura che inficia tutto.
    Master Ekart giudicava la preghiera dei postulanti “cani che vanno dietro, guaendo,alla donna delle salsicce.

    quanto ad inviarti foto (ne ho di bellissime) non ho la competenza tecnica per impostarle…se trovo un aiuto ne vedrai delle belle.
    un caro saluto edoardo

    • anche a me un anno fa avevano scoperto un leggero diabete, ma all’ultimo (o meglio unico) controllo era del tutto scomparso. e il diabete era presente anche nella famiglia di mio padre (un suo fratello).

      un leggero diabete vedo anche io che non impedisce a diversi conoscenti di arrivare a 90 in condizioni discrete.

      quel che dici sul paradiso e sulla preghiera occidentale citando Eckart lo condivido del tutto.

      per l’invio delle foto, che immagino siano digitali, i problemi tecnici sono davvero modesti e sarebbe facile spiegarti come. purtroppo la mia risposta è stata d’impulso e non posso però ospitarle sul mio blog, dove ho dovuto interrompere anche la pubblicazione delle mie, essendo prossimo all’esaurimento dello spazio concesso e le foto ne occupano molto.

      però sarebbe possibile farlo su un blog di gruppo appena aperto al quale collaboro, dove c’è molto spazio e ha una rubrica fotografica, questa: http://discutibili.com/category/scritture-di-luce/

      se mi mandi in un commento il tuo indirizzo mail, che poi cancello subito, ci mettiamo in contatto per questa via: potresti mandarmele via mail, con i titoli ed eventuali testi di accompagno a tua scelta, e poi provvedo io a pubblicarle.

      ma da qualche parte che non ti so dire, perché non mi contatto mai :), deve esserci su questo blog anche la possibilità di contattarmi via mail direttamente, senza la trafila di sopra.

  4. ti prego di non diffonderlo perche’ le opinioni sono diverse ma la dialettica e’ vasta.
    P.S. to con…, tomodachi amici, in parole povere insieme agli amici…
    in lingua giapponese ovviamente.

    • indirizzo cancellato, dimmi se va bene così, se no correggo ancora.

      grazie di avermi insegnato la mia prima frase giapponese!

      tra l’altro sono un perfetto idiota: io il tuo indirizzo e mail l’ho già ricevuto centinaia di volte, alla notifica di ogni commento, ma ne ne ero completamente dimenticato… 😦

      ora ti scrivo.

  5. Pingback: Napolitano nove anni nei miei blog: 2013, al governo per interposto Letta – 64. | Cor-pus·

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...