350. decreto svuotacarceri: recidivi semplici e recidivi reiterati…

se non ci fosse un Berlusconi a distrarci, dovrebbero inventarlo.

tutti i media, obbedienti come un sol uomo, si occupano del niente, cioè dell’ennesima macchina del fango, per non dire spalmamerda, attivata a comando contro il povero Esposito, il giudice di Cassazione che presiedeva il collegio che ha osato condannare l’innocente per definizione, e intanto il Parlamento dei nominati che ci hanno presi per i fondelli approva quatto quatto un decreto svuota carceri, perché in Italia i condannati sono troppi, le carceri sono sovraffollate, e la giustizia europea ci condanna per trattamento inumano dei detenuti.

troppo buoni con noi, visto che continua lo stillicidio degli ammazzati in concomitanza con l’arresto: l’ultimo è uno spacciatore tunisino di 35 anni, Bohli Kayes, ucciso, cioè soffocato il 5 giugno scorso durante un arresto…

* * *

il decreto svuotacarceri (o liberi tutti) prevede nell’ordine:

1) che la carcerazione preventiva possa essere disposta non più soltanto per i reati che prevedono come massimo 3 anni di carcere, ma 5; si è rimesso lo stalking fra quelli per cui si deve arrestare l’imputato, alzando il massimo della pena, dopo le varie proteste (v. 335. Grandi Autonomie e Libertà per gli stalker.) e anche il finanziamento illecito ai partiti con una apposita deroga, ma senza alzare il massimo della pena che resta a 4 anni.

2) per chi è già stato condannato al carcere (o alle misure alternative, possibili in alcuni casi), se rimangono da scontare 3 anni o 4 (per malati o donne incinte) oppure 6 (per tossicodipendenti), può esserci la liberazione anticipata.

* * *

provo a capire, anche se non sono sicuro di esserci riuscito, prima di tutto il trattamento di favore per i tossici: ma il mercato della droga langue, con la crisi e bisogna rilanciarlo?

immagino, perché essere riconosciuti come tossici assicura uno sconto di 3 anni di carcere per ogni reato che tu commetta.

immaginiamo che tu abbia compiuto una rapina, reato che prevede da 3 a 10 anni di carcere (art. 628 Codice Penale); siccome il massimo della pena è di 10 anni, è prevista la carcerazione preventiva, e te la fai.

immaginiamo che alla fine di tre anni di carcerazione preventiva il giudice ti condanna in via definitiva a 6 anni: tre li hai già fatti, te ne restano da fare solo altri 3, quindi al momento della condanna esci? è così?

cioè, se sei un tossicodipendente che ha rapinato, esci anche se ti restano sei anni di carcere di fare: quindi di una condanna a 9 anni di carcere te ne faresti solo 3; oppure ti conviene patteggiare e ridurre la pena, perché così, se ti fai condannare in fretta con una pena scontata a 7 anni, puoi uscire già alla fine del primo.

però, un momento: no, non è così.

la riduzione della pena scatta soltanto se tu in carcere non ci hai messo piede, se ci sei già dentro non succede niente, ci resti.

quindi, torno a cercare di capire, perché per il rapinatore tossico può andare ancora meglio: se per qualche motivo non ti hanno dato la carcerazione preventiva per la rapina e ti condannano ad un massimo di 6 anni (sempre che tu sia un tossicodipendente) in galera non ci metti proprio piede, resti fuori.

se invece non delinqui sotto l’effetto della droga, devono darti solo 3 anni, se non sei malato o in gravidanza, per risparmiarti il carcere.

* * *

e per i recidivi?

3) la legge Cirielli impediva benefici come gli arresti domiciliari o la liberazione anticipata: ora non  più: esci anche se hai commesso il reato due volte, non esci se hai commesso reato più di due volte: devi essere, cioè, un recidivo reiterato…

4) infine, se nonostante tutti questi benefici in carcere ci devi proprio restare, non preoccuparti troppo: puoi partecipare a titolo gratuito e volontario a progetti di pubblica utilità e torni in carcere solo la sera, a fine giornata lavorativa, come se fossi in hotel. 

* * *

mi sento un reazionario, e probabilmente lo sono anche, a scrivere queste cose.

ma facevano prima a dire: in Italia è abolito il Codice Penale al 90% e per il restante 10% lasciateci lavorare, siamo il governo del fare, e ci stiamo pensando, mentre la crisi si risolve da sé…

ma intanto, popolo bue, divertiti pure con Berlusconi…

ah, dimenticavo: i recidivi reiterati sono i partiti che da sempre affrontano il problema carceri in questo modo.

e adesso avanti con l’amnistia tombale per tutti i delinquenti d’Italia che serve a Berlusconi fino alla prossima condanna.

anzi, inventiamoci l’amnistia preventiva contro la condanna retroattiva, dai…

6 risposte a “350. decreto svuotacarceri: recidivi semplici e recidivi reiterati…

  1. Ecco ho iniziato a leggere con quella strana, stranissima sensazione di aver già capito dove si voleva arrivare….
    e mi dicevo…vuoi vedere che l’innominabile non trascorrerà nemmeno un giorno senza il sole ed i suoi fedeli, fedelissimi e amati elettori?…

  2. a chi ha scritto questo articolo consiglierei di provare a commettere un reato e dichiarasi pure tossico se è così sicuro di non farsi la galera,magari il prossimo articolo ce lo sccrive da dietro le sbarre

    • i commenti critici sono sempre graditi, ma forse non è chiaro al commentatore che questa è una legge nuova e che qualche probabilità in piú la apre, se il reato è punito fino a sei anni.

      del resto basterà tenere sotto osservazione i prossimi condannati eccellenti, ai quali la normativa più favorevole verrà certamente applicata.

  3. misure discutibili, ma è indubbio che vi siano seri problemi nel sistema penale, in particolare con riguardo ai tossicodipendenti (per i quali la sanzione, oltre che inutile, è spesso esagerata).
    piuttosto, si dovrebbe affrontare il tutto con una riforma complessiva….

    • sono completamente d’accordo: qualcuno si ricorda quali sono le leggi che intasano le carceri?

      perché non intervenire in modo mirato su quelle, invece di approfittare ogni volta della situazione per fare delle mezze amnistie mascherate rivolte sostanzialmente ad altri?

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...