496. il Candi Pawon, vicino a Borobudur, e le sue marionette – videoclip indonesiano n. 66.

una rutilante musica jazz indonesiana è il sottofondo di questo videoclip, col quale, ritornando verso il tempio principale, Haris e io ci congediamo dal tempio di Mendut, per raggiungere in moto il piccolo tempio (Candi, come già sappiamo) detto Pawon e probabilmente dedicato alla dea della fortuna.

questo è davvero piccolino, ancora più modesto di quello di Mendut (ma è chiaro che tutto il mio senso delle proporzioni è alterato dal tempio grande di Borobudur, capace di contenere san Pietro); i rilievi interessanti, ma limitati; dentro non c’è nessuna statua.

insomma la tappa si poteva anche evitare senza danno se non ci fossero due motivi per negarlo.

* * *

il primo è che davanti al tempio ci sta un venditore ambulante di spiedini (i secondi che mangio dopo quelli di Kalianda, nell’isola di Sumatra), che sembrava aspettasse solo noi e ci accoglie con uno scampanellare così allegro che nel video lo troverete due volte, la prima in sovrapposizione alla musica jazz, con la quale si combina benissimo, e la seconda perché possiate ascoltarlo da solo nella sua autenticità.

naturalmente Haris e io siamo anche discretamente affamati e non ci facciamo invitare due volte.

* * *

ma mentre mangiamo, volgendo lo sguardo attorno, ecco un paio di meravigliose baracchine di marionette indonesiane, e questo è il secondo motivo di interesse.

per punizione di essermi trattenuto dal comperarne una, e costavano davvero pochissimo, ecco che il video ve ne presenta parecchie, ricavate dall’elaborazione del paio di foto fatte allora.

dopo di che, ecco un terzo motivo di interesse di questa visita, che avevo dimenticato di calcolare sopra: alcuni piccoli frammenti di un villaggio indonesiano autentico, con le sagome dei burattini per il teatro delle ombre alle finestre e le donne che preparano il cibo, e potrebbero ricordare le immagini già viste attorno a Prambanang, se qui non fossero più vive e cordiali.

* * *

e se alla fine non avessimo anche la possibilità di contemplare il bizzarro volo di un aquilone che un ragazzetto sveglio trascina attraverso il cielo, giusto per farmi concludere il video in modo simbolico e allusivo…

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...