e poi dicono: politici insaziabili… – 680.

l’assessore regionale PDL alla Cultura dell’Abruzzo aveva fatto un contratto di lavoro con la segretaria che le imponeva di fare sesso con lui una volta alla settimana…

si vede proprio che è un intellettuale, viste le sue scarse pretese…

ogni giorno la realtà italiana sputtana ogni aspirante romanziere con le sue trovate incredibili e surreali, che ci trasportano nel regno del delirio puro…

* * *

la protagonista di questa storia incredibile, che si è venduta per 36.000 euro l’anno, si è lasciata intervistare dagli investigatori (leggi: è stata interrogata e a domanda ha risposto):

«Era ossessionato da me, mi ha costretto a firmare quel contratto. Io non ho potuto rifiutare. Ho avuto paura…».

a stare a queste parole direi che la donna appartiene a pieno titolo alla categoria dei chiagni-e-fotti…

figurati che se ne trovi una che dice: “ok, sapevo quel che volevo, avete qualcosa da dire? la vendo sapendo quello che faccio, e in tutta coscienza 750 euro a botta non li vale, quindi ho fatto un ottimo affare.

del resto, voi chiamatelo contratto, io lo chiamerei piuttosto matrimonio a tempo…”

* * *

in ogni caso si potrebbe mica vederla, la maliarda, per farsi un’idea più precisa del suo senso del commercio?

13 risposte a “e poi dicono: politici insaziabili… – 680.

  1. Oggi mi sento ironica.

    C’è chi vende un rene e c’è chi vende altro.
    Dove sta il problema?
    Ha usato soldi pubblici?
    Il contratto è stato stipulato da un notaio?
    E’ un contratto privatistico?
    E’ un contratto tra la PA ed un privato?
    Erano consenzienti entrambi?
    Entrambi maggiorenni?
    Testimoni?

    Non mi meraviglia di niente.
    E se è una notizia (notizia???) da restare meravigliati, be’ a me non meraviglia di certo.

    Non ci sono vittime, e, se ci sono lo sono entrambi.
    Oppure di questi tempi è tutto normale: come governo crea (ha creato: Berludocet).
    Circolareministeriachannelnumberfive.

    😉

    • anche io, ironico oggi; e ho smesso di strapparmi i capelli perché ormani me ne sono rimasti pochini…

      l’unico piccolo ma trascurabilissimo dettaglio è che i soldi con cui veniva pagata la segretaria dell’assessore sono soldi pubblici, ma suvvia, marta, che cosa vuoi che siaaaaa….

      le uniche vittime siamo noi che paghiamo questa gentaglia: circa un milione di persone in Italia si mantiene o integra il proprio stipendio attraverso incarichi politici vari.

      (sto diventando grillino, temo…).

  2. tutto sommato una postilla sessuale in un contratto di lavoro non è male…!
    se la signora fosse valida io avrei inserito almeno tre rapporti settimanali ed una fellazio,magari aumentando il compenso.

    con cio’ si evitano i rischi connessi ad una relazione extraconiugale poiche’ e’ un rapporto sottoscritto.

    l’unico rischio e’ dato dalla possibilita’ che Cupido ci inserisca una freccetta.
    in molte storie nate come “solo sesso” poi subentra il sentimento…!

    • altra generazione, caro il mio edoardo, non siamo mica semi-coetanei per niente.

      qui abbiamo a che fare con una degenerazione della razza e di quanto serve a riprodurla, oltre che dell’intelligenza.

      e poi, santo cielo, che mancanza di fantasia, una trasgressione a pagamento sempre con la stessa persona…: né carne né pesce…

      qui poi il sentimento, a dirlo così, da parte del maschietto c’era…, ma che squallore non essere neppure capaci di sedursi la propria segretaria…

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...