Renzi, il decisionista stupido, e la cassa integrazione in deroga – le porcate di Renzi n. 7 – 443.

sono contrario a Renzi, non perché è un decisionista.

ma perché è stupido.

* * *

se si vuole avere un’idea della stupidità che accompagna Renzi, si guardi il progressivo inarrestabile degrado dell’intelligenza dei giornali che lo sostengono.

pare, per loro, che basti essere meno stupidi di Grillo, per essere intelligenti; e di questo stanno cercando di convincere i lettori – che si accontentano.

non è così: Renzi non ne azzecca una, le sue soluzioni sono stupide, cioè rozze e poco approfondite; Renzi non ha una linea complessiva.

* * *

se qualcuno vuole un esempio drammaticamente concreto sappia che, dopo il regalo degli 80 euro a chi un lavoro ce l’ha già, adesso manca un miliardo di euro per la cassa integrazione in deroga, e a fine mese ci sono decine di migliaia di persone che restano di restare completamente senza reddito.

il bello è che l’allarme lo lancia il ministro del Lavoro Poletti, che viene intervistato da Repubblica e dice che la colpa è… della Fornero (“Poletti ricorda come la legge Fornero “prevede dal 2014 l’uscita graduale dalla cassa integrazione e dalla mobilita’ in deroga”; poteva mancare questo scarica-barile?):

Per questo il precedente governo aveva predisposto un decreto per la modifica dei criteri d’accesso” e “ridotto di un miliardo le coperture finanziarie”.

Non credo che oggi ci siano le condizioni tecniche per smontare o cambiare radicalmente quel provvedimento.

E c’e’ anche un problema di risorse: nel 2014 abbiamo dovuto utilizzare quelle stanziate per finanziare la cassa in deroga del 2013″ e “ora dobbiamo trovare le coperture per il 2014.

e se ne accorgono adesso?

Comunque non e’ stato approvato ancora alcun decreto, dobbiamo ancora decidere.

aspetta ancora un po’…

Voglio anche far notare che la cassa in deroga e’ finanziata da tutti i cittadini, sono le tasse che finanziano la cassa in deroga, non le imprese.

e gli 80 euro non li hanno finanziati tutti i cittadini per permettere a Renzi di dire di avere stravinto le elezioni col 20% reale dei votanti?

Ed e’ bene non chiudere gli occhi davanti al fatto che nel ricorso alla cassa in deroga ci sono stati evidenti eccessi”.

da non credere ai propri occhi: sono gli eccessi di coloro che si ostinano a voler mangiare.

* * *

ma non aspettate che Repubblica o il Corriere parlino a fondo di questi problemi: l’unica tecnica possibile per far pensare che con Renzi tutto vada bene è di cancellare progressivamente la realtà.

è anche per questo che Renzi è stupido e che con lui il paese sta diventando sempre più stupido.

tutti con la testa sotto la sabbia a parlare di calcio oppure seguire i gialli che nessuno ha ancora finito di scrivere e qualcuno mi spieghi che gusto c’è.

8 risposte a “Renzi, il decisionista stupido, e la cassa integrazione in deroga – le porcate di Renzi n. 7 – 443.

  1. Caro, avevo messo come risposta tempo fa ad un tuo post uno spezzone del Gattopardo. Mi verrebbe voglia di rimetterlo. Perché le cose non cambiano davvero mai. Ma proprio mai. Si può solo sperare in qualcosa di meno peggio. Il che è davvero triste.
    Nel mio piccolo, quando cerco di spiegare come funziona un bilancio di un ente pubblico, i vincoli, le possibilità… le persone a cui parlo non mi credono. Credono però alle panzane che gli vengono propinate ogni giorno da chi ha la parlantina sciolta ma dice un sacco di fregnacce. Che non sono inutili, bensì dannose. E mi arrabbio. E, come disse Valdimir Ilic Ulianov, mi chiedo “che fare?”. E la risposta è sempre la stessa: continuare a lavorare dal basso, nella convinzione che prima o poi qualcosa accadrà.
    Perché ho fede. Ho fede negli uomini e nelle donne.

  2. quando ero militare nella mia caserma c’era una conduzione al vertice demenziale.
    i marescialli erano rari esempi di attaccamento all’ozio ed ai piccoli “affarucci” che chiunque ha fatto il militare ben conosce…dalla mensa all’officina al guardaroba ecc. ecc.

    un bel giorno c’e’ un avvicendamento di ufficiali compresoil comandante…..finalmente pensai le cose cambieranno…..pia illusione…rimase tutto tale e quale perché chi doveva fare eseguire le direttive era la solita masnada di prima.

    renzi ha entusiasmo e probabilmente buone intenzioni……ma….i “sottufficiali” sono sempre gli stessi intrisi della cultura del non far niente e dell’intrallazzo!

    A QUESTO PROPOSITO PROPORREI QUALE ICONA DELLO STATALE ITALIANO LA FIGURA DEL SERGENTE GARCIA DI ZORRO
    se non si capisce che le uniche che possono dare lavoro sono le IMPRESE e lo scrivo maiuscolo chi lo puo’ dare: forse la fantastica invenzione dei “lavori socialmente utili” !!

    eppure una cultura arretrata e demente scarica sulle imprese italiane un carico assolutamente insopportabile.l’ultima e l’idea di caricargli 400 euri sul pc quale canone di possesso…!

    se non superiamo i deviati tabù’ che proteggono il pubblico impiego non c’e verso di tornare a galla.
    ci vuole più’ eguaglianza fra lavoratori del pubblico e del privato.

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...