sesso sacro.

Cos’ha il sesso di “sacro”, scusa? 

vedo la sacralità del sesso in due dei suoi aspetti.

il primo, qui: è l’area più irriducibile della libertà dell’essere umano.

il secondo, qui: è l’area più irriducibile della sua schiavitù.

e dunque nel sesso e del sesso siamo terribilmente schiavi, ma è proprio in questa schiavitù che sta l’unica libertà di scelta che non ci potrà mai essere completamente tolta.

tipico paradosso locale di quel paradosso vivente globale che è l’essere umano.

41 risposte a “sesso sacro.

  1. Va beh, e il fatto che possa generare altre persone dove lo metti?
    Lo so lo so che esistono gli anticoncenzionali, conosco la materia molto bene, e sono molto favorevole, ma comunque la natura ci ha dato quell’ istinto in particolare per riprodurci e a me sembra che questo sia l’ aspetto che lo rende sacro o almeno molto speciale.

    • forse è solo qualche forma del sesso fra le tante che lo lega alla riproduzione.

      non sono sicuro che il sesso sia in se stesso legato alla riproduzione, ma piuttosto alla ricerca del piacere e della felicità.

  2. L’amore è sacro, infatti è l’unica cosa che nessuno ti può obbligare a donare.
    Il sesso è l’illusione che dandosi completamente con il corpo si sia amati/corrisposti dal soggetto del nostro amore, ma non abbiamo ancora capito che non funziona così.
    So poche cose e una di queste è che tutti desiderano essere amati profondamente, il sesso è un modo molto tangibile di dimostrarlo solo a patto che ci sia davvero amore altrimenti è piacevole ginnastica.

    • mah, cosa facciamo, apriamo una discussione che non finirà mai più?

      chissà dove sta l’illusione più grande: se nell’amore o nel sesso.

      Amore e ginnastica è un libro che ha scritto De Amicis: sarà stata la morale di fine Ottocento, ma non ha scritto Sesso e ginnastica.

      chi considera il sesso ginnastica, secondo me ha qualche problema sia con il sesso sia con l’amore.

      ma è soltanto un’opinione, ovviamente.

      • Leggi con più attenzione. Ho detto che se non c’è amore il sesso lo considero alla stregua di piacevole ginnastica, quindi per nulla sacro.
        A meno che tu non consideri sacri, per citarti un esempio, anche i film porno.

        L’amore non è illusione, è vero e reale , come è vera l’uva che la volpe non riesce a raggiungere nella famosa favola di Esopo. Che sicuramente conosci bene e per intero recita così:
        « Una volpe affamata, come vide dei grappoli d’uva che pendevano da una vite, desiderò afferrarli ma non ne fu in grado. Allontanandosi però disse fra sé: «Sono acerbi.» Così anche alcuni tra gli uomini, che per incapacità non riescono a superare le difficoltà, accusano le circostanze. »

        Quell’amore che Dante cantava alla fine della sua commedia:
        L’amor che move il sole e l’altre stelle.

            • mi risulta che le attrici dei medesimi siano perlopiù frigide.

              in questo caso abbiamo a che fare con dell’esercizio fisico e non con del sesso.

              era giusto quel che dicevo sopra.

            • Il sesso senza amore è ginnastica, lo è nei film porno e lo è con le schiave del sesso (prostitute) che non mi risulta sano tutte frigide come non lo sono le attrici porno.
              Se invece a te fa comodo pensare il contrario, come dico sempre , siamo liberi di fare e pensare ciò che vogliamo.
              A volte è comodo anche nei matrimoni che si srotolano per abitudine e stancamente negli anni, perché si da per scontata la vicinanza del coniuge ma si uccide l’amore che diventa sesso quasi obbligato e vuoto. Pochi uomini/donne davvero sanno rinnovare sé stessi per infondere gioia e voglia di vivere ogni giorno.
              Ci vuole impegno e pochi sono disposti a spendersi.

        • @lucia
          hai tirato in ballo Esopo e lo splendido verso finale di Dante, ma…
          beh, lasciamo andare! inutili altre polemiche.
          spero tu abbia vissuto l’amore ed il sesso!
          questo ti auguro, di raggiungere il piacere in una intensa notte di sesso.
          se c’è l’amore è l’optimum!
          accontentiamoci anche solo del sesso, fatto bene, con reciproca soddisfazione dei due partner.
          gb

          • @gelsobianco
            Non so se a volte la gente si nutra delle proprie certezze per una eterna incensazione di sé stessa.
            Cosa ti fa pensare che io non abbia vissuto intensamente il sesso? Il fatto che io sia credente? Oh povero/a te, sei vecchio/a dentro, ti sei costruito/a una cattedrale di luoghi comuni.(Non capisco se tu sia uomo o donna, scusami)
            Soddisfare ed essere soddisfatti per quanto mi riguarda , nella coppia, non è una pretesa è un dono che doniamo con gioia e liberamente sempre.
            L’uomo e la donna nella loro unione matrimoniale completa e sincera è un cantico di gioia alle orecchie di Dio.
            Se pensi o ti illudi che il sesso senza un coinvolgimento sentimentale ti soddisfi sei padrona/e di farlo. Per quanto mi riguarda dico che è mera illusione, devo ancora incontrare qualcuno che sotto sotto non speri che ci sia anche un poco di amore quando fa sesso, per non sentire quel vuoto incolmabile che altrimenti lo soffocherebbe.
            Persino mio figlio ventiquattrenne, che è maschio e non cattolico direi persino non credente, ha superato quella fase da libero figlio dei fiori, se non prova un sentimento dice di voler rispettare sé stesso rifiutando un rapporto sessuale senza sentimento.
            Non so quanti anni tu abbia ma molti ragazzi di oggi, stanno iniziando a capire che le generazioni passate che volevano e inneggiavano alla “libertà” hanno diffuso un’idea di libertà che intossica.

            • passi per le offese a me, ma ti pregherei di trattare con più rispetto umano, se ci riesci, chi mi commenta nel blog: non vorrei che il livello dei rapporti umani qui dentro degenerasse per la tua cristianissima e fanatica intolleranza, a me ben nota, ma certamente disturbante per chi ti conosce per la prima volta.

            • Mi indicheresti con precisione le mie parole offensive?
              Dire che una persona è vecchia dentro, cioè attaccata a luoghi comuni triti e ritriti è offensivo?
              La mia risposta è una semplice conseguenza al modo in cui ha buttato lì con larvata ironia la possibilità che io non abbia saputo godere in pienezza il sesso nella mia vita. Non trovi offensivo anche quel modo viscido di farlo, augurandomi di raggiungere il piacere in una notte di sesso, dando per scontato che io non l’abbia mai raggiunto?
              Non usare due pesi e due misure notando solo ciò che ti fa comodo. Il rispetto umano è a senso unico?
              Questo modo di fingere rispetto è tutto quello che sapete dare nel confronto con chi pensa fuor dagli schemi comuni e imperanti?
              Non date risposta sul merito della questione e nemmeno ve ne accorgete.

            • Mia cara,
              io ti ho augurato qualcosa nel mio parlarti!
              E ti ho espresso, con estrema educazione, le mie riflessioni.
              Io sono una persona con dubbi continui,
              Non mi nutro certo delle mie “certezze” perché non ne ho, né mi incenso. Qui hai completamente sbagliato nel giudicarmi.
              E, poi, perché giudicare? Perché giudicare?
              E che importanza ha il mio essere una donna o un uomo?
              E, credimi, ho forte in me il bambino che ero, senza la sua onnipotenza naturalmente.

              Ti saluto con un sorriso e ti invito a avere una maggior apertura verso chiunque!
              gb

            • @lucia
              L’altro mio commento era indirizzato a te, quello che inizia con “Mia cara”. Vedi, io non mi sono offesa per nulla di quanto mi hai detto. Ho solo preso atto delle tue posizioni.
              Io, comunque, non ho mai dubitato (onestamente non mi interessa!) che tu abbia avuto la possibilità di godere in pienezza il sesso nella tua vita.
              Il mio augurio è solo un augurio per te e non un volerti recare offesa alcuna.
              🙂
              gb

            • @ Bort
              Grazie, ma io, difficilmente, mi offendo.
              Ho colto e compreso che, talvolta, il muro è davvero impossibile da scalfire.
              Sarei pronta a parlare nuovamente con lucia.
              Purtroppo lei prenderebbe tutto come un’ offesa.
              Ed io detesto qualunque lite! E’ proprio un mio modo di essere.
              Grazie ancora, Bort!
              Ti sorrido
              gb

            • Non hai risposto sul fatto che nemmeno gelso conoscesse me , ma si è permessa di insinuare, nemmeno apertamente perché forse non ne aveva il coraggio e non per rispetto, di come io non avessi mai goduto pienamente, quindi mi augurava di colmare tale lacuna al più presto. Non è essere attaccati a stereotipi che uno si costruisce nella sua testa? Non è voler a tutti i costi credere di aver ragione?
              Quindi costruirsi castelli mentali che hanno poco di veritiero?
              Davvero non so se gelso sia uomo o donna, non pensavo che dirlo fosse offensivo, anzi le chiedevo scusa perché ho letto molti suoi commenti senza domandarmi di che sesso fosse perché non lo ritenevo importante, ma ad alcune persone da fastidio di venir scambiate con il sesso opposto. Ti ho già detto che il male e il sospetto sta nell’occhio di chi guarda.
              Chi ha giudicato? Ricordati che ad ogni “azione” anche di parola corrisponde una “reazione”.
              Avrei dovuto stare zitta? L’ho fatto molte volte anche qui ma vedo che la cosa nemmeno è stata capita.
              Pure tu mi hai offeso molte volte, insinuando persino la mia poca intelligenza o cultura. Davvero cazzo, sei davvero bravo a non voler valutare ciò che dici tu o le persone che ti stanno simpatiche,
              salvo poi gridare allo scandalo se ti viene restituito il favore.
              Tutti sono liberi di fare o dire ciò che vogliono, basta che non lo facciano qui e con voi. Molto comodo usare due pesi e due misure vero?
              Davvero vorrei che qui mi si rispondesse, almeno qualche volta, sul merito di ciò che dico.
              Per esempio, non ho mai sostenuto che il sesso senza amore non sia possibile o piacevole, ho detto che senza amore il farlo lascia vuoti dentro, soddisfa e placa solo un istinto.

          • Non lascio passare per povera vittima che viene attaccata gratuitamente chi dice questa cosa, hai scritto tu queste parole vero?

            **hai tirato in ballo Esopo e lo splendido verso finale di Dante, ma…
            beh, lasciamo andare! inutili altre polemiche.
            spero tu abbia vissuto l’amore ed il sesso!
            questo ti auguro, di raggiungere il piacere in una intensa notte di sesso.

            _Ti auguro di raggiungere il piacere in una notte di sesso _
            non è dare per scontato che a me non sia mai successo?
            davvero brava a buttare il sasso e poi nascondere la mano.

            Quel _beh lasciamo perdere inutili polemiche _
            Non è peggio che aver fatto polemica?

            Come dire a qualcuno, sai ho saputo che quel collega ha fatto una cosa assurda, non specificando la cosa, dando il via alla calunnia che inizia come un venticello e che come vedi scatena uragani.
            Idem fai dicendo a Bortocal che tu anima casta e pura saresti pure disposta a non avere chiusure nei miei confronti ma che prenderei tutto come un’offesa…davvero? Anche dicendo questo dai per scontata una cosa che non sai affatto se prima non provi.

            • @ lucia
              Sor_rido.
              Io anima casta e pura!
              No. Non mi hai compreso per nulla. Non importa!

              Spero tu possa passare una buona serata e ti auguro il meglio.
              gb

              Ti ho risposto per buona educazione.
              D’ora in poi non lo farò più se continuerai a prendere tutto come una offesa nei tuoi riguardi.

            • Certo che non ho compreso, qui la questione e verteva sul sesso sacro, Bortocal ha una sua idea sulla sacralità del sesso e io ne ho una diversa.
              Il commento che hai fatto tu invece si riferiva al sesso che avrei o non avrei fatto io durante la mia vita, augurarmi di raggiungere il piacere in una notte di sesso il che ,non era propriamente argomento di conversazione o discussione.
              Ora capisci perché sostengo che non si interviene sul nocciolo della questione?
              Se ti ho offesa scusami, non era mia intenzione farlo, ho il grande difetto di arrabbiarmi e poi spiegare perché mi sono arrabbiata e non il contrario. :s

              • @lucia
                io ti augurato una notte di sesso, il sesso che tu desideravi. e se tu desideri solo il sesso con amore, mi va benissimo.
                non comprendo perché tu te la sia presa per un mio augurio.
                N.B. e la mia era una risposta alle tue parole a me rivolte che non vertevano certo sulla sacralità del sesso!
                tu dimentichi questo!
                ***cara, potrei farti presente che cosa hai detto tu in prima battuta a me***, ma…
                io ho già dimenticato tutto.
                ho azzerato!

                ora ti auguro ancora una buona serata!
                cerca di non arrabbiarti così in fretta.
                fa solo male!
                gb

  3. Devi ammettere che la finalità biologica del sesso è quella. Che poi per l’ essere umano sia un po’ più complicato che per le altre specie animali, d’ accordo.

    • certo, doriana.

      però la natura ha accuratamente nascosto ai suoi figli (o figliastri) a vera finalità del sesso; noi umani siamo arrivati a scoprirla abbastanza tardi (esistono o forse esistevano solo fino a poco tempo fa ancora culture che ignorano il rapporto fra le due cose ed esponevano e ragazze alla luce della una piena perché restassero incinte).

      nella sua oscura saggezza la natura sapeva che, se lo avessero scoperto, gli umani avrebbero subito cercato di distinguere le due cose (per fortuna!) ed era assieme abbastanza irresponsabile da non prevedere che questo legame, per una umanità evoluta e capace di controllare e malattie, si sarebbe rivelato pericolosissimo e quasi mortale.

      la sacralità del sesso è dunque legata alla sacralità della vita, come giustamente ricordi tu: non nego questo aspetto, anche in tempi nei quali la vita si è ampiamente de-sacralizzata per conto suo; però non era questo l’aspetto che volevo mettere in evidenza qui sopra… 🙂

    • E me ne vanto di non saper fingere l’atto di donazione di sé più alto di cui essere umano sia capace, insieme alla maternità.
      Molto probabilmente mentire mi riesce un tantino difficile, ho un cuore e una mente e non sono capace di metterli da parte durante l’atto sessuale.

  4. @ lucia

    davvero non ti rendi conto dove sei risultata offensiva?

    allora il tuo caso è più grave ancora di quanto pensassi 😦

    rivolgendoti ad una persona per la prima volta l’hai accusata di “una eterna incensazione di sé stessa” (con un accento in omaggio, anche).

    l’hai apostrofata in questo modo: “Oh povero/a te, sei vecchio/a dentro, ti sei costruito/a una cattedrale di luoghi comuni.(Non capisco se tu sia uomo o donna, scusami)”.

    hai concluso: “Non so quanti anni tu abbia ma molti ragazzi di oggi, stanno iniziando a capire che le generazioni passate che volevano e inneggiavano alla “libertà” hanno diffuso un’idea di libertà che intossica”.

    e tutto questo ad una persona che incontravi, virtualmente, lo ripeto, per la prima volta!

    • @ lucia

      devo supporre che un tuo commento sottostante sia la risposta a questo mio.

      per chiarezza di discussione lo riporto qui e rispondo punto per punto:

      lucia 13 luglio 2014 alle 09:55 ·

      1. Non hai risposto sul fatto che nemmeno gelso conoscesse me, ma si è permessa di insinuare, nemmeno apertamente perché forse non ne aveva il coraggio e non per rispetto, di come io non avessi mai goduto pienamente, quindi mi augurava di colmare tale lacuna al più presto.

      risposta di bortocal:
      non ho risposto su questo perché non lo avevi chiesto.
      se devo rispondere adesso, trovo che ci sia una differenza tra dire “tir auguro una notte di sesso felice” e “Oh povero/a te, sei vecchio/a dentro”:
      se la differenza ancora non ti fosse chiara, prego leggere questo borforisma: https://bortocal.wordpress.com/2014/07/12/la-morte-della-buona-educazione/

      2. Non è essere attaccati a stereotipi che uno si costruisce nella sua testa? Non è voler a tutti i costi credere di aver ragione?
      Quindi costruirsi castelli mentali che hanno poco di veritiero?

      risposta di bortocal:
      per te stereotipi e castelli mentali sono solo degli altri?
      quanto a volere avere ragione a tutti i costi, prendiamo atto che è un mal comune mezzo gaudio, e smettiamo di rinfacciarlo agli altri, dato che questa sola accusa dimostra che ci siamo pienamente dentro anche noi.

      3. Davvero non so se gelso sia uomo o donna, non pensavo che dirlo fosse offensivo, anzi le chiedevo scusa perché ho letto molti suoi commenti senza domandarmi di che sesso fosse perché non lo ritenevo importante, ma ad alcune persone da fastidio di venir scambiate con il sesso opposto. Ti ho già detto che il male e il sospetto sta nell’occhio di chi guarda.

      risposta di bortocal:
      no comment

      4. Chi ha giudicato? Ricordati che ad ogni “azione” anche di parola corrisponde una “reazione”.
      Avrei dovuto stare zitta? L’ho fatto molte volte anche qui ma vedo che la cosa nemmeno è stata capita.

      risposta di bortocal:
      sinceramente non ho visto molte azioni da parte di gelsobianco e la tua reazione mi è parsa sopra le righe.

      5. Pure tu mi hai offeso molte volte, insinuando persino la mia poca intelligenza o cultura. Davvero cazzo, sei davvero bravo a non voler valutare ciò che dici tu o le persone che ti stanno simpatiche,
      salvo poi gridare allo scandalo se ti viene restituito il favore.

      risposta di bortocal:
      trovo che vi sia una differenza fra un giudizio aggressivo dato all’inizio di una conoscenza reciproca per un primo dissenso e un giudizio ampiamente motivato e ragionato, esposto senza offese personali dirette, almeno fino a che non sono stato apertamente provocato.

      6. Tutti sono liberi di fare o dire ciò che vogliono, basta che non lo facciano qui e con voi. Molto comodo usare due pesi e due misure vero?

      risposta di bortocal:
      ho commentato troppe volte l’uso improprio del plurae (maiestatis?) rivolto all’interlocutore, che improvvisamente si trova a rappresentare un gruppo, per ripetermi di nuovo qui.

      7. Davvero vorrei che qui mi si rispondesse, almeno qualche volta, sul merito di ciò che dico.
      Per esempio, non ho mai sostenuto che il sesso senza amore non sia possibile o piacevole, ho detto che senza amore il farlo lascia vuoti dentro, soddisfa e placa solo un istinto.

      risposta di bortocal:
      hai detto “Il sesso senza amore è ginnastica”, “Se non c’è amore il sesso lo considero alla stregua di piacevole ginnastica”: io mi sono dissociato: o do troppo poco valore alla ginnastica o ne do troppo al sesso, anche senza amore. tutto qui. sembra che anche gelsobianco la pensi in modo simile.
      poi credo che tu sia sincera quando dici che per te “il farlo lascia vuoti dentro”; mi domando soltanto se parli per cognizione di causa o per sentito dire.
      in ogni caso la tua esperienza non corrisponde alla mia; quindi non credo che il tuo punto di vista possa assumere un valore universale.

  5. @ gelsobianco

    io invece non rifiuto le liti per principio: mi aspetto perfino che a volte possano essere utili.

    le rifiuto quando risultano sterili e non portano a nulla; allora sì non so che farmene delle liti.

    • @ Bort
      @ bort
      Le “liti”, per me, sono qualcosa di sterile, che non porta a nulla.
      Le “discussioni” sono invece validissime ed utili e possono portare ad una vera apertura.
      Grazie, Bort!
      gb

    • @ Bort
      perdona il mio doppio “@ bort” sopra!
      Quello che io vorrei sempre è un dialogo vero, aperto, senza arroccamenti su posizioni preconcette.
      Con il dialogo si dovrebbe imparare e non “giudicare” senza alcun senso.
      Buona serata!
      🙂
      gb

      • pensavo che l’alternanza fra iniziale maiuscola e minuscola fosse voluta e volesse dire qualcosa: stavo pensando che cosa… 😉

        per il resto è colpa del mio carattere: devo mettere nel conto che una discussione possa anche degenerare in una lite, ma la discussione è troppo importante per rinunciarci, anche se qualche volta ci si litiga… 😦

        altrettanto dicasi del “giudicare”: a me pare inevitabile; personalmente metto il paletto più in là e cerco di non disprezzare (anche se non sempre ci riesco).

  6. @ Bort
    Bort caro,
    scusa il mio dilungarmi con lucia.
    tu sei stato un gentilissimo padrone di casa.
    grazie.
    un abbraccio
    gb

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...