Haiphong, tre giorni senza turismo (ma con la bronchite) – My roundtheworld n. 48 – 523.

allora esco per visitare Haiphong e dopo poco tempo ho gia` chiara l’impressione che non ci sia niente di turistico da vedere, semmai osservare la vita locale, che non fa mai male, soprattutto pẻ uno che si spaccia pẻ viaggiatore piu` che pẻ turista.

ê che ne dite se, pẻ fare esotico, lascio intatte tutte le correzioni automatiche della tastiera vietnamita? – scrivo dalla hall dell’hotel, oggi 30 de agosto, aspettando l’autobus notturno che mi fara` arivare domattina presto alla penultima tappa di questo viaggio vietnamita, prima di Ho Chi Minh City.

e a proposito, ieri e` stato il 45esimo giorornoo di viaggio, e quindi il primo terzo esatto del programma e`stato svolto, ma la pesantezza comincia a farsi sentire.

* * *

Haiphong non e` ne` bella ne` troppo interessante: si lascia guardare.

ho finito per restarci ben piu` del previsto, che era una notte sola:

1) pẻ la bronchite che avanza e mi spinge a mettermi in contatto via mail con l’assicuratore del mio viaggio pẻ chiedergli che cóa devo fare per le cure mediche, e la seconda sera e` diventata cosi` violenta che mi pare di sofocare dalla tose, e allora mi organizzo sul serio pẻ un prontosoccorso l’indomani mattina, ho visto che c’e` un presidio ospedaliero proprio vicino all’hotel; ma a questo punto la tosse, psicosomatica?, passa beffardamente.

2) pẻ il netbook, che da` i numeri in una maniera tale da farsi prendere a pugni, complice il mio suriscaldamento da bira, si rimette a funzionare al momento, ma l’indomani mattina si dichiara morto, e giro il giổn intero, e prima trovo un negozietto, dove cercavo i ristoranti di pescsce, vedi serendipity, e questo lavora ancora in modo tradizionale e dôp avere fatto un sondaggio mi dice che l’hard disk e` irecuperabile; nel secondo entro con l’idea di comperarmi un netbook nuovo, ma sôn lororo invece a proporsi un recupero.

questi lavorano con metodologia moderna, comunichiamo col traduttore, lổ si collegano via internet, impostano il recupero dell’hard disk, mi dicono di tỏnare dopo qualche ỏa, che io impiego a giare i mercatini popolari, molto piu` intressante della zona bên con i borghesi che giocano ai giardini e la Samsung che prepara un megaconcerto in piazza: ma il responso finale e` lo stesso: il vecchio hard disk non si recupera piu`, ma per 30 euro me lo cambiano.

tổn domani mattina e poi tổn ancora dôp un altro paio d’ỏe e alla fine ho un netbook apparentemente rimesso a nuovo, a parte la perdita di alcuni file; ma basrsteranno tre giorni pẻ far riemergere parte dei vecchi problemi.

comunque comunico: e con chi?

Don, prima di tutto, che mi scrive una o due mail al giorno, pẻ informarsi della mia salute e poi Harisman, che nesuno puo` ricordare chi sia, ma e` il simpatico ragazzo indonesiano conosciuto a Bỏobudur, col quale pasai un bel pomeriggio e poi gli scrissi una mail, dopo avere pérso e ritrovato il suo indirizzo, un anno fa; e lui ha aperto la casella mail solo un anno dôp e mỉ risponde, e la cóa piu` strana e` che intanto ha cominciato a lavorare sulle navi crociera ed e` stato in Italia nel frattempo. ma i dettagli a piu` tảdi

3) vedere il museo veramente dozzinale e scadente della citta` e la grade ma piuttosto insulsa cattedrale cattolica, e trovare piu` interessanti alcuni relitti navali completamente arrugginiti nel porto

4) assistere in una verde aiuola ad un combatimenti di galli abondantemente spenachiati, forse volutamente, tano da farli domigliare piuttosto a dinosauri in formato mini

5) scoprire perche` molte ragazze vietnamite girano con una mascherina sulla faccia, non contro le malattie, come credevo, ma contro l’abbronzatura.

cosi` la difesa del pallore del viso femminile, carattere sesuale secondario acquisito che rimanda alla divisione dei ruoli e delle funzioni sociali tra i due sessi, nell’Islam e` affidata al Corano, ma in Vietnam basta la moda.

e qui mi fermo perche` e` ỏa di partire.

9 risposte a “Haiphong, tre giorni senza turismo (ma con la bronchite) – My roundtheworld n. 48 – 523.

  1. Pingback: il Museum di Haiphong e la citta` per la prima volta nel sole – videoclip n. 245. | bortoround·

  2. Pingback: cori nella cattedrale cattolica di Nostra Signora del Rosario di Haiphong – videoclip n. 244. | bortoround·

  3. Pingback: la vecchia Haiphong – videoclip n. 240. | bortoround·

  4. Pingback: Haiphong, primo impatto: il centro e il porto – videoclip n. 239. | bortoround·

  5. Pingback: 1. elenco dei post sul #roundtheworld, il viaggio attorno al mondo. | bortoround·

    • assolutamente no.🙂🙂🙂

      l’abbronzatura, bene radicata, me la invidiano tutti e qualcuno arriva a dire che mostro 10 anni di meno.

      quindi un’età virtuale più o meno simile a quando ci siamo conosciuti.

      quanto all’età mentale, questo è un altro discorso…

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...