la confessione del filosofo.

non c’e`bisogno di torture per far confessare il filosofo, l’ammissione della colpa la porta stampata nel suo nome stesso.

lo invento` Platone, il nome filosofo, e significa: innamorato della saggezza, si dice.

ma, se preferite, dite piuttosto innamorato del saggio (di Socrate).

* * *

mica si e` detto aletheiofilo Platone, non era innamorato della verita`.

questa, nella celebre frase di un suo seguace, amicus Plato, sed magis amica veritas, e` relegata al ruolo di amica, non e` l’oggetto del desiderio.

* * *

e questa e` la confessione del filosofo: la verita` e` per lui un supporto della saggezza, non il fine della sua ricerca.

13 risposte a “la confessione del filosofo.

      • e chi cerca non sapendo cosa cerca? certe volte esiste una ricerca inconsapevole di qualcosa. Un pò come qualcuno che magari viaggi non per lo scopo di vedere terre nuove ma al fine solo di realizzare un viaggio.

        • puo` esserci una ricerca che inizia cercando di mettere a fuoco il proprio oggetto.

          ma questa e` una fase iniziale transitoria, non puo` durare per tutta la durata della ricerca.

          puo` esserci anche una ricerca che cerca qualcosa e trova qualcos’altro, non previsto, e quindi cambia il suo fine in itinere.

          ma alla fine uno scopo deve esserci.

          e, se parli di viaggio a me in questo momento, figurati se non cadi a proposito.

          quando si viaggia non si sa in anticipo che cosa si trovera`, ma si ha almeno una vaga idea di che cosa si cerca.

          anche chi viaggia al solo scopo di viaggiare, cioe` di abbandonare una realta` sgradevole o noiosa che e` la vita di tutti i giorni, sa quello che vuole, in qualche modo.

          solo che in questo caso il viaggio non lo definierei una ricerca vera e propria, ma una forma di evasione.

          • giunge a proposito il tuo argomento viaggiare per abbandonare una realtà sgradevole.
            Invero in questi giorni mi sto chiedendo come mai troppe persone hanno come soluzione alla propria vita solo quella di allontanarsene.
            Il fatto è che mi sento spesso dire” se non ti piace la tua vita, cambiala” da queste stesse persone che non sanno far altro che scappare dalla loro vita come unica soluzione per ovviare al loro malessere quotidiano.
            Allora io che finora son stata qui a cercare di capire un modo giusto per cambiare la mia vita, allora ho sempre cercato un modo quando invece era così semplice fuggire e basta?
            Non ti sembra una riflessione logica la mia?
            insomma, tutti scappano di qua e di là, si fanno la loro vacanza e poi tornano.
            Io invece qui a scardinare le porte della mia esistenza, cercando un cacciavite giusto, e rimango qui a provarci di continuo e invece….

            • io non viaggio per allontanarmi da una realta` sgradevole; ho fatto questo riferimento per accennare alla condizione per chi viaggia con motivazioni diverse dalle mie, che sono sempre legate, piuttosto, alla curiosita`.

              devo anzi dire che per un concorso di circostanze non previsto, il viaggio, organizzato un anno fa, viene asvolgersi proprio in un momento nel quale invece me ne sarei rimasto a casa molto volentieri, fra molte cose da realizzare.

              e sono completamente d’accordo con te che un semplice viaggio non e` il modo giusto per affrontare una vita che deve essere cambiata.

              semmai lo puo` essere un trasferimento stabile, ma non una fuga momentanea…

              • L’ho detto questo perchè c’è ancora molta gente che pensa che la fuga sia la migliore soluzione. Ok ci sta per rilassarsi o per curiosare in giro, come fai tu. Ma invece molti la prendono partendo da una “intolleranza” al presente immaginando che al ritorno abbiano le forze per fare quello che non riescono a fare. Ma appunto, meglio un trasferimento.

  1. Carissimo, con questa mi sa che finisci subito sul mio blog 😉 Termino di preparare lezioni e poi ti cito 😀
    Leggo che sei andato in pensione. Tanti auguri, allora, di godere pienamente di questa “vita nuova”…

    • ahi ahi, per la citazione… 🙂

      sto festeggiando la pensione dal settembre 2014 con un viaggio attorno al mondo in solitaria… 🙂

      ti rispondo dalla Nuova Zelanda, infatti…

  2. bellissima riflessione, la salvo.
    niente da aggiungere mai successo!
    bellissimo anche l’affondo sul saggio Socrate, che di suo era partito per smascherare le falsità dei sofismi 😀

  3. Pingback: Innamorato della saggezza | oradireli·

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...