quel ciccione ubriacone di Babbo Natale – 723.

Prego notare la mia delicatezza: scrivo questo post solamente a Natale passato…

*  *  *

“E’ solo un ciccione ubriacone inventato dalla Coca Cola per simboleggiare il consumismo durante feste che un tempo erano considerate sacre.

Quel personaggio creato dalla pubblicità, svuota il giorno in cui si festeggia la nascita di Gesù, del suo significato religioso.

Si pensa troppo al consumismo per colpa sua, lasciando i riti religiosi in secondo piano”.

Queste cose non le ho scritte io (ma avrei potuto farlo); le ha dette durante la messa di Natale don Ferdinando a Villasanta, vicino a Monza.

Bravo, mi sono detto: ecco un prete che ha del coraggio e la dimostrazione che le fedi diverse di un cattolico o di un ateo come me non possono impedire che in alcuni casi concreti ci si trovi d’accordo.

Naturalmente contro il povero prete si e` scatenata la canea di Facebook e della stampa, che sono sempre di piu` l’insopportabile universo concentrazionario del conformismo e della stupidita`, la voce tutta interna al coro della nuova barbarie che avanza proprio dentro e grazie ad internet.

Maledetto pretaccio! :), lo gridano loro; io no.

* * *

Ma mi basta leggere qualche commento rubato alla bacheca degli scandalizzati per tornare di buon umore:

“Come si può pensare che Babbo Natale scalzi Gesù Bambino da un ipotetico trono?

Lasciamo che i bambini credano alla favola.

Lasciamo convivere Babbo Natale per la festa profana, e Gesù bambino per quella religiosa”.

Basta sentire tintinnare la parola bambini per sapere con certezza che siamo davanti a un ipocrita imbecille.

polverizzando così il sogno di bambini presenti che ancora credevano a Babbo Natale, scrive il giornalista che gonfia la notizia…

Santi bambini, che proteggono ogni infamia, anche se in questo caso non c’e` da proteggere proprio niente…

* * *

download

e pensare che anni fa ci fu addirittura un blogger (io) che denuncio` l’uso nazista di Babbo Natale in Germania.

493. Babbo Natale è un nazista!

d’altra parte, non capisco bene come possano lamentarsi del Natale festa pagana gli uomini di chiesa se sono stati proprio loro secoli fa, ad inventarsi che Jeshu era nato il 25 dicembre, festa del Dio Mitra, personificazione del Sole che risorge, e giusto allo scopo di sostituire le feste pagane che si celebravano quel giorno!

Annunci

30 risposte a “quel ciccione ubriacone di Babbo Natale – 723.

  1. commento da me tenuto in sospeso:

    Bello leggerti, sembri più cristiano tu di tante persone che frequentano la S.Messa.
    I “da sempre cattolici” sembra vadano molto d’accordo con il mondo, sono scesi a patti spostando a poco a poco poco la linea di confine fino a farla sparire, non ricordando più nemmeno dov’era.
    I “fedeli” fanno come gli pare.
    Si fa sempre più difficile in particolare per i preti “ortodossi”,
    specialmente per quelli che seguono il rito antico in latino, il Papa emerito la promuoveva e i vescovi la boicottano nelle loro diocesi… mah!

    E dici pure di non aver fede…

    • quando mai ho sostenuto di non avere fede?

      ho sempre sostenuto il contrario: che anche l’ateismo in cui credo, pur essendo una convinzione a base razionale e positiva, cioe` documentata, svolge egregiamente a tutte le funzioni psicologiche alle quali e` funzionale la fede irrazionale in un Dio pensato come effettivamente esistente.

      del resto l’ho scritto anche nel post che commenti, ma forse ti e` sfuggito:
      le fedi diverse di un cattolico o di un ateo come me non possono impedire che in alcuni casi concreti ci si trovi d’accordo.

      e sostengo anche che l’ateismo e` una forma di pensiero che ha radici cristiane, e infatti si sviluppa in questa forma solamente nella cultura occidentale, mentre non e` compatibile con altre forme di religione, per motivi opposti lo escludono tanto l’islam, che lo prevede come possibilita` e lo demonizza, quanto le religioni orientali che in fondo ne sono una variante.

      sui preti che definisci ortodossi perche` recitano la messa in latino non ho molto da dire perche` non mi intrometto nelle fedi altrui.

      sociologicamente osservo dal di fuori che questa forma di religiosita` e` molto cupa e corrisponde troppo da vicino alla mentalita` dei tempi nei quali era proibito ai cattolici di leggere la Bibbia, altrimenti rischiavano di perdere la fede, e non mi pare molto attuale ne` riproponibile nel mondo moderno.

    • è chiaro che la tua è una provocazione, però potresti anche averci azzeccato e mi hai dato una pista di ricerca straordinaria.

      penso che farò qualche approfondimento sull’ipotesi che i re magi persiani siano un modo inventato dai primi cristiani per tirare dentro la loro religione i seguaci del mitraismo oppure di Zoroastro!

          • Voglio dire che il fatto che i magi venuti dall’oriente fossero dei sacerdoti dello zoroastrismo (che non è vero, ma che questo voleva far credere l’evangelista) è un dato ormai acquisito dagli studiosi, su cui c’è consenso e perfino, appunto, citato da ratzinger in un angelus

            • ah be’, su questo sono d’accordo! e mi pare di ricordare che ne avessimo anche già discusso ai tempi dell’altra piattaforma quando tu ti nascondevi non so dietro quale avatar dei tanti… 🙂

              d’accordo sul nesso re magi zoroastrismo.

              d’accordo sul fatto che Babbo Natale, cioè san Nicola – di Bari, per non dire di Myra, Turchia, sia stato abbinato ai doni, che originariamente portava la Befana (deformazione popolare di Epifània, pronunciato alla romana), in quanto era legato al dono come santo.

              dunque ok: Santa Klaus prende il posto della Befana e porta i doni il giorno di Natale.

              ciò che non ha trovato posto ancora è il terzo lato del triangolo e cioè il Natale cristiano che sostituisce il natale di Mitra.

              Mitra era collegato allo zoroastrismo?

              forse, ma si facevano doni nella sua festa?

              come mai santa Klaus che portava i doni e in Sued Tirol, quando ero bambino, lo faceva regolarmente il 6 dicembre il giorno della sua festa e la vigilia i bambini andavano in giro mascherati da diavoli a frustare i passanti, ha traslocato al 24 dicembre?

      • Mitra ha lo stesso posto nello zoroastrismo che gesù nel cristianesimo: lo zoroastrismo credeva a un dio padre, ahuramaza, coadiuvato, credo, da due aiutanti, a formare una sorta di trinità, di cui la seconda persona era mitra, di gran lunga il più umano dei tre, cioè quello dei tre che era supposto essersi incarnato, il messia dell’era dell’ariete. Poi è vero che il mitraismo è diventata anche una religione indipendente. Del resto, mitra lo troviamo anche nell’hinduismo e nel buddhismo, compreso quello giapponese, dove prende il nome di matreya. Lo troviamo, precisamente, nel primissimo hinduismo, quello proprio più antico di tutti.

        Quella dei regali di Natale è di tutta evidenza: San Nicola divenne celebre per i sacchi di denaro che fece entrare dal camino dei poveri perché non si sapesse che era lui il benefattore. I vangeli dicono che i magi fecero dei regali a Gesù. Dal fatto che in entrambe le storie esiste il concetto del regalo, il salto di calendario di quasi un mese che osservi tu.

        Da ultimo, perché gesù ha preso il posto di mitra nascendo il 25 dicembre: perché i cristiani volevano che gesù fosse il messia atteso anche dalle altre religioni, perché gesù come i suoi archetipi predecessori è il simbolo della luce che rinasce e quindi va messo al solstizio d’inverno, perché i cristiani volevano cristianizzare una festa pagana.

        • grazie!

          naturalmente, appena potrò verificherò quello che dici (per la nota diffidenza che hanno indotto in me alcune tue affermazioni troppo fantasiose del passato) 😉

          direi solo che Jeshu non era affatto il simbolo della luce che rinasce; ovviamente lo è diventato quando si è cercato di identificarlo con Mitra, cancellandolo come personaggio storico e facendone invece un mito mediterraneo.

          su quel che dici dei Re Magi e della nascita della festa della Epifània o Befana, come festa dei doni, venuta poi a confondersi con l’analoga festa dei doni di San Nicola o Santa Klaus, concordo invece perfettamente.

          • Sicuramente anche gesù simbolo della luce diventato dopo siamo d’accordo, lo davo per sottuinteso

            Le mie affermazioni fantasiose possono essere di due tipi. Il primo sono quelle quando ho voglia di divertirmi un po’, ma quando l’altra persona chiede conferma ammetto subito che era solo per divertirmi. Il secondo tipo sono quando credo veramente che siano vere, in questo caso se poi scopri che erano false e me lo dici mi fai un favore anche a me

            • l’unica osservazione che posso fare e` che se non avvisi prima i tuoi interlocutori quando vuoi divertirti soltanto con le parole, si ricava l’impressione che, piu` che divertirti con loro, tu vuoi divertirti alle loro spalle.

              e poi, non specificandolo bene, riempi la rete di balle che qualcuno, anche solo per legge statistica, prendera` per vere.

              e` per questo, del resto, che la comunicazione con te e` eccitante come camminare su un campo minato… 🙂

              e scusa se sono un pochino troppo didattico.., 🙂

            • non ne vedo neppure una qui sopra nei tuoi commenti! 🙂

              la mia generazione ha avuto qualche difficiolta` ad abituarsi alle faccine.

              ma per la tua dovrebbero essere pane qjuotidiano.

              eppure non mi pare che tu ne faccia troppo uso… 🙂 😦

            • hai ragione, scusami, ho dimenticato di risponderti.

              ma la prima mail era un resoconto di fatti privati, ai quali avrei solo potuto risponderti che anche Chaney, la ragazzaa vietnamita conosciuta in Nuova Zelanda, ha un certo punto ha accennato all’idea di farsi cattolica, ma la mia risposta l’ha convinta a lasciar cadere l’argomento, e o dimenticato di farlo.

              l’altro era un comune Buon anno, e approfitto ora per augurare un buon anno a te: a Parigi mi pare che ne abbiate molto bisogno.:(

              e lascia perdere i tuoi scontri fisici con gli islamici, please. 😦

          • Gli scontri fisici sono necessari per difendere le persone, tuttavia, invece di continuare da solo, penso che faro’ appello a una società di sicurezza privata, pagando duecento euro al mese + il prezzo dell’intervento solo per avere sempre pronto un numero per chiamare aiuto di qualcuno che possa intervenire più velocemente della polizia (cioè, per intenderci, meno di mezz’ora)…

  2. Condivido totalmente il post (con l’unica eccezione che non mi preoccuperei affatto se Gesù bambino venisse “scalzato” 😉 ).
    Pensa che proprio a Natale ci siamo trovati a parlare della CocaCola e dei “valori” che vuole trasmettere con la sua pubblicità: la felicità.. il valore edonistico-individualista per eccellenza.

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...