rispettivamente.

la parola giusta non e` tolleranza, e neppure accettazione.

la parola giusta e` rispetto.

* * *

il rispetto: dalla radice del verbo latino spicere, guardare, nella sua forma frequentativa: respectarestare a guardare, dall’altro lato del fiume.

sapendo di essere diversi.

* * *

il rispetto non ti dice se devi accettare oppure no.

il rispetto e` realistico e non e` buonista.

* * *

il rispetto si oppone alla tolleranza, ma anche alla liberta`.

giustamente sei un  po’ meno libero se devi rispettare qualcuno.

 

Annunci

10 risposte a “rispettivamente.

  1. @ tramedipensieri

    ahhah, sai che cosa ho pensato nel ricevere la notifica di questo commento?

    ma guarda: marta non vuole il mio abbraccio, neppure virtuale! 🙂 🙂 🙂

    • Visalberghi e` riuscito ad essere piu` sintetico di me quando mi sforzo di essere sintetico: tu scrivi che ti disse:

      “Mi ha educato ad essere rispettoso, per lui non era sufficiente essere tolleranti. (…) Occorre rispettare gli altri anche quando ti remano contro, bisogna capire le buone ragioni dell’altro e nutrire rispetto per tutti”.

      sottoscrivo.

      rispetto e` non prevaricare l’altro.

      starlo a guardare e non aggredirlo.

      forse il silenzio e` la massima fonte di rispetto umanamente possibile.

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...