il turbo-Renzi tra Amato e Mattarella, Berlusconi e D’Alema – 75.

ho talmente tanti argomenti seri di cui discutere nel blog e ho accumulato da parte tanto materiale, ma sono tutti talmente preoccupanti che mi fanno un poco paura e preferisco al momento rifugiarmi nell’idiozia quotidiana della politica italiana.

in fondo e` rassicurante ritrovarsi fra riti che si conoscono e le stesse eterne maschere della commedia dell’arte.

* * *

D’Alema! l’eterno puerile D’Alema che fa sapere via Huffington Post, la foresteria di Repubblica, che Mattarella lo ha eletto lui…

giusto in vista dell’elezione presidenziale del 2022, immagino.

ma i miei 4 lettori non ci cascano! hanno appena letto il mio post 73, e dunque sanno che la Di Girolamo ha telefonato, prima delle votazioni, a D’Alema da casa Berlusconi e gli ha passato il pregiudicato; al quale il Massimo stratega ha confermato che Amato gli andava bene…

e, giusto perche` la logica non e` di casa da quelle parti, ecco che cosa dice D’Alema della sinistra Demokrat:

Ci siamo riuniti, abbiamo discusso e alla fine Bersani ha detto a Renzi: siamo disponibili a votare Amato o Mattarella.

ahh ahha, le mosche cocchiere…

ora Amato lo voleva anche Berlusconi.

e a Berlusconi D’Alema ha detto che Amato andava bene.

ma non lo voleva Renzi.

domanda: quindi chi ha eletto Mattarella?

D’Alema o Renzi?

* * *

il vero problema e` come mai Renzi ha deciso di imporre Mattarella, l’integralista cattolico, sia su Berlusconi sia su D’Alema, e ci e` riuscito.

il vero problema e come mai Renzi ha rotto l’alleanza con Berlusconi per non nominare presidente Amato, che gli andava bene, a parole, giusto fino al momento in cui D’Alema non ha detto a Berlusconi che andava bene anche a lui.

forse Renzi sperava che fosse la sinistra Demokrat a dire di no ad Amato e a togliergli la castagna dal fuoco…

ma andiamo oltre, guardiamo ancora un po’ meglio…

* * *

tutti i giornali dicono che Renzi ha vinto sull’elezione del presidente della repubblica; i sondaggi seguono a ruota e dicono che ha guadagnato un 2% di fiducia.

che e` la misura delle capacita` integrative di condizionamento dei media, dato che tra la gente comune nessuno conosce davvero Mattarella, e dunque nessuno puo` sapere se Renzi ha fatto davvero una buona scelta oppure no.

salvo lui che lo ha scelto a dispetto, quando si e` visto accerchiato, e come il male minore per lui stesso, sperando che sia abbastanza insignificante da non metterglisi fra le ruote.

* * *

io vado controcorrente, come spesso  mi succede: sono piu` le volte che ci azzecco che quelle no, mi pare, ma certamente non ci azzecco sempre.

a me pare che Renzi su Mattarella abbia avuto la tipica vittoria di Pirro, premessa della catastrofe, o quanto meno di nuove elezioni, ma con quale legge elettorale non e` del tutto chiaro.

perche` si e` giocato l’unica maggioranza certa che aveva, quella sottotraccia con Berlusconi, e adesso dovra` affidarsi ai responsabili: i Razzi e gli Scilipoti.

come Berlusconi al tramonto.

avremo un Renzi miracoloso trasformista nei suoi ultimi mesi…

* * *

ma perche` l’ha fatto?

forse e` una strategia cosi` astuta che io non arrivo a capirla; forse sta fregando l’Italia intera e vuole ele elezioni anticipate per stravincere.

forse e` stata la mossa della disperazione quando si e` accorto che aveva perso e non poteva mettere al Quirinale un uomo di paglia che gli dicesse sempre si`.

insomma, non puoi sdoganare Berlusconi, rimetterlo nel giro politico dopo la condanna e poi pensare che non possano parlarci e farci accordi anche gli altri. 

e quindi se l’e` cavata per il rotto della cuffia e si e` accontentato di Mattarella, uno che parla cosi` poco che anche un no gli risulta difficile…

* * *

ma io propendo semplicemente per la favola della rana e dello scorpione, che ho gia` citato nel mio ultimo post.

e` la sua natura di guappo arrogante e non puo` farci nulla: Renzi si distrugge con le sue stesse mani, perche` non puo` farne a meno, e a un certo punto dovra` pure scappare a gambe levate davanti al disastro economico del suo governo.

per ora e` fortunato, perche` il calo del prezzo del petrolio e del cambio dell’euro hanno frenato la crisi e ridato un poco di ossigeno alle nostre imprese.

ma quanto durera` con le nuove tempeste che si preparano?

o Renzi pensa di restare impunemente fino al 2018 a twittare un giorno si` e l’altro (a volte) no, che adesso mette il turbo?

* * *

e adesso ai prossimi post, alle gigantesche bolle di metano che stanno emergendo dal fondo dell’Oceano Artico, alla crisi del petrolio americano, alla Grecia e all’Europa, alle nuove spiegazioni dell’indeterminazione quantistica…

ma per ora preferisco starmene un poco rammollito a guardare i tetti di neve…

Annunci

29 risposte a “il turbo-Renzi tra Amato e Mattarella, Berlusconi e D’Alema – 75.

  1. @ Krammer

    macche`….

    e` solo un errore prospettico: tu ad ogni commento, quasi, scrivi un post…, cambia solo la forma.

    per fortuna sono giorni di poca motivazione per me: ho almeno 20 post pronti in testa, ma sono abbastanza in standby, e cosi` non affliggo troppo i lettori… 😉

    • acquistando un account premium oppure spostare il blog su un server privato. Ho anche scoperto che i commenti sono un po’ scomodi da inquadrare. Lo lascio così alla fine… almeno chi vuol riposare gli occhi sa dove andare 😀

      • be`, per chi ha una mezza cataratta su un occhio e sull’altro gli effetti di una operazione alla cataratta riuscita male, e` importante che la vista riposti, cosi` la mente lavora meglio… 🙂

        sono andato a vedere il tuo blog per l’aspetto grafico dei commenti e sul netbook non ci ho trovato nulla di strano.

        seguendo la discussione mi pare che tu intendessi parlare dell’effetto grafico della gerarchizzazione dei commenti (nidificazione) che porta al rimpicciolimento della larghezza del testo.

        per come li vedo io adesso sul tuo blog, vedo che questa diminuzione si arresta dopo il terzo livello e dunque lascia i commenti leggibili.

        sul mio, invece, continua a rimpicciolirli fino al sesto livello, e mi piacerebbe, anzi, adottare la soluzione che hai scelto tu 🙂

        sapesso solo come si fa…

        il problema si pone semmai leggendo il blog sull’android se lo tengo in verticale, ma basta tenere lo schermo orizzontale per risolverlo.

        • puoi modificare il livello di nidificazione in Discussione>Discussione>Commenti e gli dici quanti livelli. Purtoppo se metti 3 ti toglie anche il tasto rispondi.
          Per il livello di commenti che ho io, penso che toglieró la funzione di nidificazione

          • sono sicurissimo di averti gia` risposto, ma non vedo il commento.

            sara` sparito all’ultimo crash del pc…

            si`, ci ero arrivato intato al punto dove si decidono i livellli (mi sono ricordato): dati i problemi che evidenzi anche tu mi pare di dover restare alla nificazione di livello 6 che ho adottato.

            non sapevo invece della possibilita` di togliere addirittura la nidificazione, ma devo pensarci, temo si crei troppa confusione…

  2. @ FlavioTS

    temo che valga anche per i blog la legge che Gresham formulo` per la moneta: quella cattiva scaccia quella buona.

    anzi, potrebbe essere una legge universale, in fondo soltanto una diversa formulazione del principio dell’entropia.

    un blog, se non ci metti qualche puttanata ogni tanto, passa del tutto inosservato.

    io se fossi in te sarei contento della qualita` del blog, che mi pare anche una buona carta da visista professionale..

    come si chiama il tuo nuovo tema?

    forse e` giunto il momento di rinnovare la grafica di questo blog…

    e l’incolonnamento dei post su piu` colonne e` proprio quello che stavo cercando…

    • l’idee è appunto quella di usarlo anche come carta da visita professionale. Però non ancora, magari più in là. Se avrà un discreto successo verrà spostato su un server privato. Costa solo 2 o 3 euro al mese ma puoi cambiare il blog come ti pare (WordPress.org).

      Il tema si chiama Sunspot. Però sta attento perché adesso tutti i temi sono personalizzabili solo in parte. Per esempio non puoi modificare i colori oppure cambiare il background se non diventi premium.

      • sara` meglio che stia tranquillo con il tema, per il momento.

        ho appena combinato un disastro, dato che e` sparita da wordpress la funzionalita` che ti permetteva di provare un tema sul tuo blog prima di adottarlo definitivamente.

        cosi` mi si sono cancellate tutte le impostazioni vecchie del blog, che sto restaurando solo lentamente…

          • una volta era cosi`, ma adesso non riesco a farlo funzionare: ti mostra per prova il tema, ma in una prova standard, non inserisce il blog nel nuovo tema cosi` come e`, per prova, come faceva una volta.

            comunque sono uscito dal disastro con paio d’ore di ricostruzione delle impostazioni che erano state totalmente azzerate provando, cioe` applicando, il nuovo tema. 😉

        • a me piacciono le modifiche che hai fatto al blog borto! non so se manchi ancora qualcosa ripsetto a quello che c’era prima, ma adesso la navigabilità e le visualizzazioni dei link laterali sono decisamente più fruibili a mio avviso!

          • be`, sono contento.

            tutto frutto della creativita` del caso…

            mi piace avere finalmente una foto intera nella testata, che ora sottolinea anche il DISCLAIMER inserito l’altro giorno.

            poi qualcosa si e` corretto qua e la`.

            soltanto, misteriosamente, non riesco a caricare la galleria fotografica.

            ma prima o poi ci riusciro`, vedrai. 🙂

            • azz! avevo visto il mio avatar sulla sinistra, ma non essendoci scitte descrittive pensavo fosse rappresentativo dei visitatori loggati in quel momento!

              mandare qualcosa dici… hmm… volevo prima almeno comprare il dominio visto che i doc che sto producendo sono tutti ‘marchiati’ 😛
              farò in ogni caso il possibile!

              ps: per me te sei un mostro produttivo e non immaginerei neppure come poter stare al tuo passo, altro che battere la fiacca *_^

  3. penso che per avere la risposta basterebbe guardare i video di Renzi negli incontri internazionali. Un’esplosione di arroganza ed autostima. Probabilmente ha fatto la sua scelta solo per dimostrare che può fare quello che vuole lui, senza pensare a come se la sarebbe cavata dopo. Tanto una via di uscita la si trova sempre in qualche modo 🙂

    • mi sembra perfetto, soprattutto se non aveva altra via di scampo visto che gli altri erano d’accordo su Amato e lui non lo voleva assolutamente, evidentemente.

      La Stampa 28 gennaio: Tutto questo favore nel giro dalemiano, unito alle indicazioni che giungono dal socialismo d’oltre confine, per non dire delle lobbies di alto profilo europeo e occidentale già entrate in azione, tutto questo dà a Renzi la sensazione di un vero assedio.

      il bello e` che lo ha anche chiamato per dirgli che la sinistra Demokrat non lo voleva… ahhah ahhha (se non ricordo male)

      in questo caso l’errore l’ha fatto la sinsitra Demokrat, felicissima di avere imposto uno dei suoi, anche se di profilo medio-basso.

      ma che vuoi di piu`? mi par difficile cavar sangue dalle rape.

      basta che non pretendano anche che siamo felici e contenti di una figura cosi` sbiadita.

      (se sbaglio faro` ammenda)

    • leggo qua e la`:

      “C’è un pressing fortissimo per Amato. La verità è che a favore di quella candidatura si è saldato un’asse di ferro tra Berlusconi, D’Alema e Bersani. Vediamo se nei colloqui decidono di battezzarlo”.
      Queste le parole di Matteo Renzi. Ma il Presidente del Consiglio non si fida di un Capo dello Stato che potrebbe, secondo lui, avallare le politiche dei suoi avversari e mettere al rischio il futuro stesso dell’Esecutivo.

      “A quel punto io devo subito contrapporre un’alternativa. Nel primo blocco di miei candidati metto Mattarella e Padoan”.
      ha spiegato il Premier”.

      un capo del governo che sceglie direttamente il presidente della repubblica!

      la Costituzione e` stravolta.

        • hai perfettamente ragione, ma questi post sono piu` rilassanti ed e` un periodo che mi sento un poco lavativo… 🙂

          tu invece vedo che sei molto produttivo col tuo blog: bravo!

            • il tuo blog e` fatto davvero bene, gli invidio la grafica quasi professionale (o tolgo anche il quasi?) e la serieta` della documentazione: ha un ritmo costante ed e` piacevole da leggersi, pur restando su un piano di informazione tecnica precisa.

              basta, non dico altro.

              e mettiti in testa che, se non viene letto molto, non e` colpa tua.

              d’altra parte parlare di scienza in Italia e` sempre fare un discorso di nicchia.

              e poi la politica lasciala a me! vuoi portarmi via anche i pochi lettori che ho? 🙂

            • Ho cambiato il tema oggi. Speriamo che attiri molte signorine… eheh lettori 🙂

              Mi sono reso conto che i blog ad argomento scientifico sono un po’ un fallimento. Ho guardato il livello di interesse nullo con zero commenti e zero mi piace sui blog che ho trovato. Vediamo, tanto poi mi prendo una pausa e decido come andare avanti. Comunque i post che scrivo non sono un granché tecnici e qualche volta lascio qualche errore sperando che qualcuno faccia domande… il vuoto :-/

              e comunque non c’è speranza che ti porti via i lettori. Non ce la faccio a sentire tutte le menzogne giornaliere dei politici 🙂

      • Beh ieri leggendo il corriere della sera c’era finalmente spiegato il perché, ma è comunque strano che ci siano arrivati solo dopo e non prima (compreso berlusconi!).

        praticamente il combinato disposto del ritorno (anche se solo parziale) delle preferenze più i sondaggi, dicono che se si andasse a elezioni adesso molti deputati e senatori di forza italia non verrebbero rieletti, eccoli quindi immediatamente pronti a passare dalla parte del governo. Cosi’ è tutto chiaro, ecco.

  4. il refuso D’Amato è intenzionale? sono d’accordo con te, Mattarella è una vittoria di Pirro per Renzi, si chiama anche ansia da prestazione? Chissà che non abbia capito che ha a che fare con persone perseveranti e tenaci come una Bindi o come lo stesso Bersani http://rbolletta.com/2015/02/05/tenacia-e-perseveranza/ , persone con i capelli bianchi e con un passato solido , le neo ministre non possono andare lontano. Doveva far presto e subito e senza la sua sinistra sarebbe stato impallinato dei suoi franchi tiratori. Ora deve scegliere se diventare adulto o continuare con le scommesse azzardate. Intanto i senatori SC traslocano, si avvicinano le elezioni?

    • grazie della segnalazione del refuso: ho fatto perfino fatica a trovarlo. non era intenzionale, ma a volte l’inconscio e` spiritoso.

      credo che ne vedremo delle belle nelle prossime settimane, il fuoco cova sotto la cenere e lo schema tattico di renzi e` saltato.

      vero che e` pronto a trovarne uno nuovo, ma quanto stabile?

      uso come barometro il mio cuginetto Sacconi, uomo furbissimo e freddo: se ha mollato Alfano e quindi anche Renzi lo ha fatto certamente a ragion veduta.

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...