vissi d’arte.

un viaggio e` il tentativo di creare un’opera d’arte almeno con un piccolo tratto della nostra vita.

* * *

domani mattina avro` un incontro di un paio d’ore con un gruppo di studenti del mio ultimo liceo, per presentare il mio recente viaggio intorno al mondo.

sono emozionato come uno di loro prima di un’interrogazione programmata e credo che dovro` passare il resto della giornata a prepararmi… 🙂

Annunci

27 risposte a “vissi d’arte.

    • la contrapposizione fra le generazioni, il parlare dei giovani o, come si diceva cinquant’anni fa, dei matusa, come se fossero due categorie omogenee, non per nulla e` un’invenzione del fascismo, che (altrettanto non casualmente Renzi) ha rimesso in auge.

      ci sono giovani che sono giovani dentro e trentenni che hanno psicologicamente novant’anni.

      e poi ci sono giovani dentro con le rughe di fuori.

      ma e` piu` facile che ci si intenda al di la` dei segni esteriori degli anni.

      con i novantenni vadano tutto quelli che sono novantenni dentro… 🙂

      (ecco, ci ho provato: come me la sono cavata?) 😉

  1. Andrà tutto benissimo
    L’importante è che tu sia te stesso, Bort caro
    Abbraccio
    gb
    🙂
    Poi riassumere le emozioni di un viaggio è bello e raccontare con partecipazione ciò che si è colto è più bello ancora!

    • me certamente si`…

      ma in senso positivo: tenere sveglia l’attenzione di un centinaio di ragazzi per piu` di un’ora e mezza e` una bella impresa…

      quasi come il roundtheworld stesso… 🙂

      • In questo senso riassapori quanto era difficile insegnare, dopo molti anni. E comunque il momento della presentazione di un argomento nuovo è il mio preferito, la parte antipatica della valutazione ti viene risparmiata.

        • be`, anche come preside qualche supplenza non me la lasciavo scappare.

          per non dire il farmi trovare in classe a parlare con gli alunni a certi prof abitualmente ritardatari… 😉

          (ma tu mi hai visto all’opera in altri contesti scolastici)

          • Adesso siamo in attesa di sapere com’è andata.
            Per distrarti ti regalo un aneddoto. Siamo alla cassa di un cinema multisala . Una ragazza chiede un biglietto. Cassiera: “Per…?” Ragazza: ” Per favore” 🙂

            • 🙂

              e` andata bene, direi.

              (anche se avevo finito di montare i materiali video preparatori alle 3 e mezza di mattina…)

              alla fine dell’incontro si e` avvicinato un ragazzo e mi fa: due anni fa Lei ci ha fatto una supplenza e abbiamo parlato della vecchia serie televisiva (in bianco e nero) Ai confini della realta`; gliel’ho registrata su CD, eccoli…

              (fantastico! e sono rimasto quasi senza parole…)

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...