l’invenzione di Salvini, col marchio di Renzi – 151.

Salvini è un’invenzione palesemente messa in piedi per favorire Renzi.

possibile che tutti quelli che manifestano contro di lui, come se potesse essere preso sul serio, non capiscano di fare un favore a Renzi?

fino a che tutta l’opposizione sarà formata da Salvini e/o Grillo, i servi di Renzi continueranno a ripetere che non ci sono alternative.

Annunci

22 risposte a “l’invenzione di Salvini, col marchio di Renzi – 151.

    • sì, ma dice delle cose senza nessuna prospettiva.

      e come non l#avevano tre anni fa, così non ce l’hanno adesso.

      secondo me, quelli che hanno deciso di dargli visibilità proprio adesso fanno il gioco che ho accennato sopra ed impediscono che emerga qualche leader vero e credibile a destra.

      che è l’unico vero rischio che potrebbe correre Renzi, a mio parere.

      Salvini e Grillo sono le assicurazioni sulla vita di Renzi.

      sempre a parer mio, non sarebbe strano che sbagliassi.

      in o´gni caso trovo stupido manifestare in maniera violenta contro di lui e contribuire a dargli una visibilità che non merita.

      • Per come hai scritto non si capisce chi sia il manifestante violento. Tra l’altro la Lega è dal cretaceo che sostiene che si debba superare lo schema mentale destra/sinistra. Molte proposte leghiste in altri paesi son considerate di destra altrove di sinistra. Altre son palesemente non di destra. Destra e sinistra son categorie obsolete

        • come, non si capisce?

          “trovo stupido manifestare in maniera violenta contro di lui”, ho scritto.

          se Salvini agita temi razzisti in forma proibita dalla legge ed istigando effettivamentre alla violenza e all’odio razziale, devono essere i tribunali ad occuparsi di lui, non altri esagitati.

          la distinzione destra – sinistra superata?

          se guardiamo le forze politiche italiane, certamente: sono tutte, qual più qual meno di destra, e Renzi è il leader più di destra che l’Italia abbia avuto nella sua storia repubblicana.

          poi è anche vero che la classica lotta di classe marxista non funziona più completamente e che nuove distinzione di classe superano quella tradizionale ottocentesca di Marx.

          però, per intenderci, diciamo pure che gli iper-plutocrati e la concentrazione della maggior parte della ricchezza mondiale nelle mani dell’1% delle popolazione è di destra e la lotta püer ridurrre il lroo potere è di sinistra.

          a questo punto ben venga chiunque si oppone realmente e in modo ragionevole e ragionato a questo stato di cose, e l’etichetta che si è messo o che gli hanno messo addosso mi interessa poco.

  1. piacciono quelli delle false promesse, al di là dell’opposizione. Ci sono voluti 20 anni per togliere l’altro… ce ne vogliono altri 20 per togliere questo.

    • questo o ce lo togliamo in qualche mese o ci tocca tenercelo fino al crollo completo del paese.

      ma il ciclo ventennale in Italia funziona (salvo che per i politici buoni: De Gasperi, Moro, Prodi)

      • in un paese conservatore, dove la maggioranza è benestante, mica è possibile accettare qualcuno che dice il contrario. Renzi infatti ha abbassato le tasse a tutti! (o almeno questo è quello che vogliono credere, ed è quello a cui credono alterando la realtà stessa)

        • infatti! totalmente d’accordo con te.

          il fatto è che Renzi ha abbassato le tasse soltanto per un gruppo particolare di cittadini, quelli che suppone votino per lui, e l’operazione é palesemente incostituzionale.

          così che questi famosi 80 euro hanno invece assunto la forma di una elargizione pubblica: assolutamente insensata e senza effetti; la domanda si é alzata dello 0,1%.

          ma capace di dissestare i conti dello stato di ben 10 miliardi.

          che siamo chiamati a risarcire con altre tasse.

          in sostanza i precari, i disoccupati e i pensionati, oltre a tutto il resto della popolazione, subuiscono tagli di prestazioni sociali, di diritti e aumento di imposte varie per regalare a chi ha già la fortuna di lavorare con contratto fisso 80 euro al mese!

          uno schifo senza eguali!

          • completamente d’accordo. In fondo basta individuare un 51% di popolazione da favorire a scapito del restante 49%. Renzi contribuirà ad accentuare moltissimo la disugualianza tra due mondi: quello dei poveri e dei ricchi, del tutto simile agli Stati Uniti. Sono sempre più rari i casi di contatto tra questi due mondi…

            • in realtà non serve affatto favorire il 51%.

              basta favorire quell’1% che ha la maggior parte della ricchezza e controlla i mezzi di informazione, elargendo qualche briciolina a qualche gruppo un pochino più largo.

              tanto il 50% della popolazione o quasi non vota.

              della metà che resta il 40% vota comunque per il governo, per qualunque governo.

              è nella realtá il 20% della popolazione, più o meno quella a cui Renzi regala 80 euro al mese.

              questo gruppo è sufficiente, con una legge elettorale adeguata (l’unica cosa di cui si preoccupa Renzi), per governare a vita.

              il quadro reale è questo.

              solo uno sconquasso economico pesante può farlo saltare.

              naturalmente uno neppure se lo augura, considerando che forse è il prezzo troppo alto per salvare la democrazia per un popolo che non sa che farsene e che non la merita.

              però, scientificamente guardando le cose, non si può escluderlo, perfino senza augurarselo.

                • al nuovo medioevo e` molto difficile prepararsi per chi e` vissuto e si e` formato in un clima civile: questo stesso blog e` l’immagine, a volte quasi penosa, delle difficolta` di riadattamento di una generazione oramai quasi passata ad una nuova realta` cosi` deteriorata: lo studio storico della decadenza dell’impero romano, con le sue analogie impressionanti col presente, ci mostra il quadro drammatico di alcune generazioni disperate, che non sanno come gestire la crisi irreversibile della loro civilta` ne` fronteggiare la nuova barbarie che avanza.

  2. Aggiungerei nella lista anche Landini, un personaggio costruito con cura negli stessi opifici mediatici che hanno costruito le Polverini, i Salvini, i Grillo e lo stesso Renzi. Leader capi carismatici tratti da schiere di politici grigi e di poco valore.

      • il fatto che sia sindacalista, con i risultati dei sindacati di questi ultimi anni, per quanto mi riguarda lo connota già di per sè come bla bla bla. come tutti gli altri.
        parlar bene è sempre facile, specie quando si critica e basta.

            • neppure io…!

              doveva essere, più o meno, che sono i media che scelgono chi siano gli avversari di Renzi (salvo il caso di Grillo che si è fatto davvero da se´), e il giochino di mandare avanti qualche cretino come Salvini oppure un Landini è fatto per sputtanare in partenza ogni possibile alternativa.

              stranamente i media non danno voce a Passera, a destra, oppure a Barca a sinirtra, o ad altri personaggi molto più credibili.

              come mai?

              forse percheé oramai hanno totalmente rimbambito il popolo italiano che appare demente e bambino?

              • una riflessione, o meglio una consapevolezza che mi sta completamente pervadendo in questi ultimissimi anni (meglio tardi che mai) è che, pur all’interno di un sistema completamente marcio, la maggior concentrazione del marciume non sta nè nella politica nè nel popolo.
                sta bensì nelle aziende che dovrebbero fare informazione è che invece producono per lo più fiumi di merda che vanno a rimbecillire un popolo già imbecille e stigmatizzare una politica che in ogni caso fa acqua da tutte le parti.
                forse se la politica fa acqua (piscio, più che acqua) è perchè vengono votati imbecilli da un popolo già ignorante che viene rincoglionito dai media del più basso livello al mondo.

                per risultato le persone con più sale in zucca devono arrivare a privarsi di alcuni mezzi, come la televisione: che di per sè potrebbero essere anche mezzi utili, ma sono diventati per lo più contenitori concentrati di pubblicità inframmezzati da merda.
                ci comprendo anche quelle trasmissioni che, a vederle qualche volta e senza darci troppa attenzione sembrerebbero anche fatte bene (mi viene da pensare ad esempio i talk di Floris, ora su La7): fatte talmente bene che prima criticano il marciume svelandolo sotto gli occhi della folla (non che ci voglia molto) e poi per fare audience, visto che gli italiani sono abituati alla merda e non possono sopravvire senza, continuano ad invitare costantemente in studio le peggiori pletore di beceri elementi, giusto per metterli alla berlina degli intellettualoidi di sto cazzo.
                e intanto i beceri ottengono audience e visibilità, che è l’unica cosa che importa in questa società marcia.

                in rete mica ci si salva: i maggiori quotidiani nazionali fanno a gare per scrivere gli articoli più di merda possibile giusto per far scattare la polemica e le reazioni di indignazione popolare per far soldi con le pubblicità.
                più gli articoli fanno schifo più la reazione del popolo bue è di intervenire per commentare: “ma quanto fate schifo?” e più le aziende ci guadagnano con i banner, e il circolo di merda si autoalimenta. senza neanche parlare dei social, il volano di tutta la peggior merda possibile, il posto dove la merda diventa oro e la nostra vita si trasforma in nulla.

                e così finisce che, chi si sente giustamente disgustato da tutto ciò e se ne allontana ricercando mezzi di informazione alternativi, ecco che si finisce a credere ai rettiliani, alle scie chimiche ed ai cancri che si guariscono con il bicarbonato.

                chiederei a chi scrive le notizie mainstream nel nostro paese, e tra questi ci sono anche molti dei cosiddetti canali alternativi, schiavi e puttane dei mercati, che si svendono per un tozzo di pane impegnandosi a scrivere appositamente i peggiori articoli (il dictat aziendale è: fai parlare la gente! colpiscila! falla incazzare!):

                MA NON VI FATE PARTICOLARMENTE SCHIFO? voi giornalisti scrittori opinionisti e chi più ne ha più ne metta.
                siete così succubi del sistema che il tozzo di pane che prendete per scrivere merdate vi fa ingoiare il rospo pur di vivere una vita tranquilla, voi?
                immergendo in questo modo nella merda tutto il paese tanto che ormai non si può più neanche respirare senza sentirne l’odore nauseabondo, e prettamente italico?

                ecco questo è il genere di “articoli” che farebbe soldi a palate su una grossa testata nazionale, con qualche abbellimento professionale, dal momento che io l’ho scritto in 15 minuti di sfogo e non sono certo del mestiere.

                però io concludo esortando tutti: spegnete la tv, spegnete i pc e i telefonini e i tablet e gli smartphone, e spegnete pure i cervelli finchè i fumi della merda non si sono evaporati, perchè senza spettatori i media chiudono.
                e voi, giornalisti, se non avete le palle di fare il vostro lavoro seriamente, rimettetevi in gioco, fatevi il culo come tutti gli altri e cambiate lavoro.
                dovete smetterla di fare le puttane del mercato, voi siete diventati la peggior feccia di questo paese. non siete meglio dei ladri, dei corrotti, dei mafiosi, del potere marcio che ci comanda, che beceramente criticate e favorite.

                mi serviva questo sfogo. ora mi sento meglio, ho vomitato fuori la merda assimilata negli ultimi giorni. da domani si ricomincia.

        • lo sai, raimondo, che non seguo la televisione.

          posso soltanto dire, cercando di tenermi fuori della mischia, che mi sembrerebbe normale che anche in Italia, come in tutti i paesi civili dell’occidente, prendesse piede una sinistra versa, che chiaramente non può stare dentro il Partito Democratico: qualcosa che dia anche a noi il respiro ideale di Syriza, Podemos, Die Linke, e che ci permetta di superare l’equivoco grullino (non è un errore di battitura)..

          anche considerando che razza di personaggio corrotto poltiicamente sia stato Vendola, il presunto leader di questo tipo di forza in Italia…

          se Landini sia il leader più adatto non lo so dire, lo conosco poco e certamente non credo che sia la televisione il modo migliore per farsi un’idea di lui: la televisione lo usa, probabilmente sempre in funzione pro Renzi.

          però staremo a vedere.

          anche Vendola mi abbindolò a suo tempo ed ora me ne vergogno.

          da qui la mia estrema prudenza nel giudicare; e poi gli uomini poltici si devono valutare per quello che fanno, non per quello che dicono, e aspetto Landini alla rpova delle cose fatte.

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...