i bambini di Hong Kong e le fontane – videoclip n. 54.

Non mi stancherei mai né di girare né di fotografare: e anche quando ritorno a valle tra i grattacieli che sembrano quasi nascondere un ventre da centro commerciale, è bello fermarsi a fotografare i bambini che giocano completamente inzuppati dagli spruzzi che nella piazza innalzano accessibilissime fontane.

immaginarie, potenziali, solamente probabili, ma così piacevoli da crederle vere.

LANTAU E IL BUDDA PROBABILE – MY ROUNDTHEWORLD N. 20 – 490.

* * *

bortoround

lasciate passare il primo minuto di questo video, che cerca di esprimere il rinnovato stupore di fronte alle gigantografie architettoniche di Hong Kong, anche in questa sua estrema periferia, e resterete con me in una grande e moderna piazza non lontana dalla stazione del metro` che mi riportera` in centro e resterete con me per una mezzoretta a lasciare che il tramonto oscuri le strade ora che la pioggia e` finita e ci sono degli squarci di azzurro.

tranquilli, comunque, il video non dura certo tanto.

dalla pavimentazione della piazza, in punti quasi imprevedibili, emergono spruzzi d’acqua violenti, tra i quali corrono e saltano dei bambini, bagnatissimi nell’afa tropicale, che sono come tutti i bambini del mondo, e quindi adorabili.

non sono l’unico che si perde a fotografarli e filmarli, anche se la luce scarsa a volte compromette i risultati; un cinese di mezza eta` si e` addirittura seduto…

View original post 160 altre parole

Annunci

10 risposte a “i bambini di Hong Kong e le fontane – videoclip n. 54.

  1. Oh, Bort, ecco quello che non dovrebbe mai dimenticare di guardare chi viaggia…
    Bella musica anche!
    🙂
    gb

    • ti rispondo come sempre sulla musica, che e` rigorosamente di Hong Kong: che mi pare abbia una ricchezza di complessi straordinaria, come in parte si e` gia` visto, anche dal vivo, e in parte si vedra` nei prossimi video.

      grazie del commento, come sempre! 🙂

      • E’ un piacere leggerti, vedere i tuoi video mai banali e ascoltare la musica che scegli.
        Grazie a te, Bort
        🙂
        gb

        • bello ricevere dei giudizi positivi.

          ma da te, sempre.

          i video hanno degli alti e bassi, sono come la vita.

          l’importante e` pero`, come dici, che la vita non sia banale (e i video neppure, anche quelli riusciti un po` male).

          quanto alle musiche, credimi, e` tutta fortuna, e vale la stessa cosa: le cerco su You Tube, alcune le scarto, alcune le metto da parte per vedere se vanno bene per altri video; ma raramente succede che debba cercarle a lungo.

          forse, senza saperlo, sono diventato bravo a cercare con le espressioni giuste sul motore di ricerca You Tube…

                • qui siamo vicini alla teoria della reminiscenza di Platone, mi pare… 😉

                  (che era poi un modo antico di parlare di strutture mentali innate).

                  ma su altri piani possiamo avere in noi qualcosa di profondo, sconosciuto consapevolmente anche a noi stessi, che in realta` cerchiamo viaggiando?

                  direi di si`, effettivamente…

                  si viaggia anche per ritrovare se stessi oltre che per conoscere il mondo?

                  la cosa meravigliosa e` quando le due cose vengono a coincidere e ritrovi la tua patria spirituale.

                  • Ecco, il viaggio diviene meraviglia quando si ri-trova se stessi e si conosce il mondo.
                    Grazie, Bort.
                    Un abbraccio
                    🙂
                    gb

                    • qui ci contrapponiamo addirittura a Seneca che criticava chi viaggiava dicendo che fuggiva a se stesso.

                      invece chi viaggia cerca se stesso: infatti solo cambiando ambiente, abitudini, costumi, si tolgono all’io le incrostazioni della banalita` quotidiana e si puo` recuperare il suo nucleo piu` autentico.

                      ma coloro a cui non piace viaggiare continueranno a citare Seneca senza accorgersi che Seneca in realta` cercava soltanto di difendere l’io convenzionale dal nuovo, ma piu` profondo io che un viaggio puo` aiutare a recuperare.

                      grazie a te gelsobianco per aiutare a germogliare nuove idee e condivido l’abbraccio.

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...