Renzi e gli sciacalli del Mediterraneo – 180.

* * *

chiedo scusa a tutti: non riesco a partecipare al rito della commozione immemore per la spaventosa nuova tragedia del canale di Sicilia.

sono turbato anche io, ma in un altro modo: la mia non e` una commozione a comando, che domani verra` sostituita da una nuova commozione altrettanto effimera, magari per un casuale disastro aereo.

la mia commozione e` critica; lo so che e` un modello datato, ma portate pazienza.

e dunque, mentre mi commuovo per i morti, mi indigno per i mercanti di morte, e non riesco a distinguere una emozione dall’altra, ma poi cerco di tenerle tutte sotto controllo col ragionamento e l’informazione.

e fra questi mercanti di morte ci stanno anche Renzi e Alfano, che in maniera insopportabile nascondono le loro precise responsabilita`: e ci sta anche l’Unione Europea e perfino la Merkel, per dirla tutta, che adesso si dice altrettanto commossa.

senza capire queste responsabilita`, senza ricordare che cosa e` successo, risparmiamoci pure la commozione insulsa.

* * *

dopo il terribile naufragio nel Canale di Sicilia del 3 ottobre 2013, con 366 morti accertati, dal quel mese al 1º novembre 2014 lo Stato italiano ha organizzato e gestito l’operazione Mare nostrum.

fu una decisione del governo Letta, presa sull’onda della giusta emozione di allora: una vasta missione di salvataggio in mare dei migranti che cercavano di attraversare il Canale di Sicilia dalle coste libiche, attuata dalla Marina e dall’Aeronautica italiane (i maro` che preferisco).

ma nel novembre 2014 la missione fu chiusa e sostituita dall’operazione Triton di Frontex, un programma, a guida dell’Unione Europea, di mero controllo delle frontiere.

questo spiega come mai il giorno del naufragio la nostra marina militare era impegnata a sottrarre ai controlli libici un peschereccio siciliano che pescava senza le necessarie autorizzazioni, e non a soccorrere i naufraghi.

* * *

questa decisione e` proprio una di quelle che ha caratterizzato il governo Renzi, quello che teorizza che e` meglio fare qualcosa e sbagliare, che non fare nulla.

da allora ci sono stati 2.000 morti annegati, dato che non vi e` piu` un’organizzazione per salvare i migranti irregolari e i profughi dai rischi di morte.

e se questa decisione fosse stata presa da quelli che se ne fregano se 700 clandestini annegano potrei perfino capirla, come scelta; ma presa da coloro che proclamano la loro commozione, questo proprio no: e` ancora piu` disgustoso.

preferisco il razzismo aperto che l’ipocrisia e l’incompetenza.

* * *

vogliamo ripassare quel che veniva detto non piu` tardi di sei mesi fa da questo governo e dai suoi sostenitori a proposito della chiusura di Mare Nostrum e della sua sostituzione con Triton?

.

L’annuncio di Alfano segna una data storica.

Giovanni La Via, eurodeputato del Nuovo CentroDestra

.

È un grande risultato raggiunto dal governo italiano e dal ministro Alfano.

E chi continua a non capirlo, se ne faccia una ragione.

Nino Bosco, deputato del Nuovo CentroDestra

.

Il miglior risultato del semestre di presidenza italiana dell’Unione Europea.

Gaetano Quagliariello, deputato del Nuovo CentroDestra

.

Grazie all’impegno ed alla determinazione del ministro Alfano oggi la presidenza italiana del Consiglio dell’Unione europea ha ottenuto un risultato straordinario.

Nella gestione della grave emergenza dell’immigrazione clandestina l’Europa finalmente scende in campo e si rimpossessa della propria frontiera.

Renato Schifani, Nuovo CentroDestra, 9 ottobre 2014

.

Voglio rassicurare il Sen. Maurizio Gasparri sulla emergenza migratoria, informandolo che è, senza dubbio, gestita nel miglior modo possibile da parte del Ministro dell’Interno, Angelino Alfano.

Dore Misuraca, deputato del Nuovo CentroDestra, 5 dicembre 2014

.

Triton ha dato e sta dando frutti anche nella lotta al traffico di droga nel Mediterraneo.

Con Triton, l’Italia spenderà zero euro: sarà finanziata con fondi europei.

Alfano, 27 novembre 2014

* * *

eccola la chiave di volta del problema!

Mare Nostrum costava 9,5 milioni di euro al mese.

il prezzo delle vite dei 2.000 annegati da quando e` stato sospeso.

e Triton costa all’Unione Europea solamente 2,7 milioni di euro al mese, un quarto di Mare Nostrum.

commercialmente insensato, ma forse no: conveniente, invece.

Da uno a cinque milioni di euro è il valore commerciale delle vite perse.

lo dice Muscat, il capo del governo di Malta: e calcola da 10.000 a 50.000 euro il valore commerciale di ogni migrante annegato.

bottegai, sulla pelle degli altri.

* * *

ma sono tutti del centro-destra!

tranquilli ce n’e` per tutti:

Nel passaggio da Mare nostrum a Triton cambia il nome, ma non l’indirizzo: e il nostro impegno anzi si moltiplica.

questo, che mente sapendo di mentire, oppure straparla senza sapere nulla, e` Paolo Gentiloni, oggi nostro ministro degli Esteri.

.

e finalmente Renzi:

Il problema non è Mare Nostrum o Triton, si può chiedere all’Europa di fare di più e domani lo farò.

11 febbraio 2015

saputo piu` niente?

* * *

e invece, con buona pace di gufi e adesso anche di sciacalli, il problema era proprio Mare nostrum o Triton, e chi si occupava del problema continuava a dirlo:

È un rischio grave sostituire Mare Nostrum con la nuova operazione Frontex chiamata Triton.

Luigi Manconi, presidente della Commissione straordinaria per i diritti umani del Senato, ottobre 2014

.

il 31 ottobre 2014 Amnesty International, Medici senza frontiere e Asgi Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione avevano inviato una lettera al governo in cui chiedevano di non fermare Mare Nostrum: nessuna risposta.

.

Triton non è un’operazione umanitaria ma solo di salvaguardia delle frontiere.

Non serve a nulla: né a salvare la gente e nemmeno a dare l’allarme.

Giusi Nicolini, sindaco di Lampedusa, febbraio 2015

era a lei che rispondeva Renzi a febbraio, arrogante e disinformato come sempre?

.

Mare Nostrum agiva in acque internazionali: Triton, entro trenta miglia dalla costa.

Mare Nostrum aveva lo scopo di salvare vite e arrestare i trafficanti: in un anno sono stati soccorsi oltre 160 mila migranti e arrestati 366 scafisti; morti 20, nei primi 5 mesi; Triton ha quello del pattugliamento delle frontiere, morti 2.000 nei primi 5 mesi.

Ma è qui che si gioca il dramma e la bellezza della politica.

dice Matteo Renzi, commentando l’annegamento di piu` di 700 persone, frutto anche della sua politica.

* * *

e adesso, ditemi, dove stanno gli sciacalli?

* * *

dice Saviano, in un brutto articolo pubblicato oggi non a caso da Repubblica

quei morti di nessuno pesano sulle nostre coscienze:.

sulla mia, no, grazie: troppo comodo il rito cattolico della colpevolizzazione universale; ho altre colpe, semmai, ma non questa.

e quei morti sono di qualcuno.

e Saviano aggiunge la ciliegina sulla torta: 

Ci sembra ingeneroso dare a questo governo ogni responsabilità.

certamente, non tutte le responsabilita` sono del governo, ma a ciascuno le sue.

e Saviano potrebbe informarsi e informare un po` di piu` prima di pontificare.

mare-nostrum

Annunci

2 risposte a “Renzi e gli sciacalli del Mediterraneo – 180.

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...