quando gli animali ci diranno: Fermati, ho paura. – 184.

qualche tempo fa in Argentina i giudici hanno riconosciuto come “persona – non umana” un orango di nome Sandra; le avevano riconosciuto il diritto di essere liberata, in quanto “illegittimamente tenuta prigioniera”, dopo 29 anni passati in uno zoo.

ma la notizia non era stata molto pubblicizzata, forse perche` l’Argentina e` un paese continuamente sull’orlo del default…

la scelta dei giudici argentini peraltro a me pare contestabile, perche` non sono sicuro che gli scimpanze` abbiano un io strutturato, come un essere umano: perche` esista la persona occorre che la mente sia in grado di costruirsi un’autobiografia: le scimmie sono in grado di farlo?

persona, propriamente, e` appunto questo, direi.

* * *

ma poi neppure i bambini fino ai tre anni normalmente hanno ancora un io strutturato, eppure gli riconosciamo egualmente una personalita` giuridica, almeno parziale, come portatori di diritti.

si dira` che lo facciamo in ragione del fatto che ne avranno una in futuro, ma a questo punto la ragione si inabissa fino a quel nucleo totalmente irrazionale che sono i diritti dell’embrione, che non ha piu` coscienza di se` di un’unghia o di una formica, eppure qualcuno vorrebbe riconosciuto come persona, in nome del suo stesso futuro.

il fatto e` che i confini tra cosciente e non cosciente, tra memoria autobiograifca e memoria frammentata, tra persona e non persona, e perfino tra specie, non sono affatto netti, e qualunque definizione e` arbitraria e convenzionale: gli antichi non consideravano forse legittima l’uccisione del neonato, in particolare se deforme o in alcuni casi primogenito?

il dio di Abramo non gli ordina forse di sacrificargli l’unico figlio Isacco? e Abramo non e` forse pronto a farlo (nella versione piu` antica della Bibbia, poi cancellata, anzi probabilmente lo faceva), se non venisse un angelo a fermargli la mano?

e la figlia di Agamennone, Ifigenia, non farebbe forse la stessa fine, al semplice scopo di permettere di partire per la guerra ad una flotta armata bloccata dalla bonaccia? ma anche qui interviene Artemide (in alcune versioni tarde) e mette al suo posto una cerva, quando la scena comincio` ad essere sentita come ributtante (vedi Lucrezio che ci inzio` il suo poema De rerum natura per parlare dei delitti della religione).

* * *

la cerva, appunto: che c’era di male se al posto di una figlia veniva sgozzata una cerva?

ma nel mondo odierno cresce una sensibilita` ulteriore, ed anche la scena dello sgozzamento della cerva sta diventando moralmente inaccettabile.

ed ecco che ora finisce sui giornali la notizia che un tribunale a New York ha ammesso che gli avvocati del Nonhuman Right Project, associazione animalista, potranno difendere il diritto alla vita di Hercules e Leo, due scimpanzé destinati alla sperimentazione animale in una locale universita`.

questa sperimentazione appare ormai moralmente ripugnante, e anche il diritto cerca le sue strade per adeguarsi ad una nuova sensibilita`.

del resto gli scimpaze` non condividono con noi il 98,6% del patrimonio genetico? il naturalista Diamond non ha proposto di cancellare il genere homo e di considerare scimpnaze`, bonobo (scimpanze` nani dell’Africa centrale) e uomini membri dello stesso genere pan?

che sarebbe come dire, se preferiamo, che anche scimpaze` e bonobo potrebbero far parte dello stesso genere homo.

pan troglodytes, pan paniscus, pan sapiens e pan sapiens sapiens…

homo troglodytes, homo paniscus, homo sapiens e homo sapiens sapiens…

alle ultime elezioni politiche in Germania, del resto, si e` presentata una lista che propone di inserire il riconoscimento dei diritti degli animali in costituzione.

sembrano marziani, lo ammetto, in un paese come il nostro, dove si fa fatica ad ammettere che abbiano dei diritti gli immigrati oppure i rom.

* * *

il Nonhuman Right Project si batte per liberare i due scimpanze` dalla gabbia in cui sono rinchiusi alla Stony Brook University e trasferirli in”Save the Chimps” in Florida, dove centinaia di altri scimpanzé vivono in una struttura dove è stato ricreato un habitat simile a quello africano.

per loro la prigionia di Hercules e Leo è del tutto illegale in quanto sono creature “autonome ed intelligenti”.

del resto non hanno neppure commesso nessun reato, caso nel quale invece dovremmo trovare la prigionia giusta.

(anche se non manca neppure qui chi propone un ampliamento consistente di fome di punizione alternative e forse perfino piu` efficaci).

* * *

ma una sentenza favorevole agli scimpanzé potra` aprire la strada ad analoghe istanze per delfini, elefanti e balene?

sembra inevitabile di si`.

ma il discorso potrebbe allargarsi ancora ed andare a toccare anche gli animali che ci servono da cibo, no?

del resto questa nuova sensibilita` non e` forse necessaria per noi umani, dato che soltanto il passaggio ad una dieta prevalentemente o totalmente vegetariana rende compatibile il nostro numero con le risorse agricole attuali del pianeta?

* * *

del resto l’unica barriera che ci separa dagli animali e` l’incapacita` nostra di capire i loro linguaggi (alcuni di loro capiscono il nostro molto meglio di quanto noi capiamo il loro, pare).

ma anche questa barriera e` fragile.

come gia` ricordavo in un altro post tempo fa, la ricerca sulla traducibilita` dei linguaggi animali (elementari) e` si` ai suoi primi passi, ma sono passi da gigante.

e sara` dura sopprimere un animale quando un traduttore automatico attaccato a lui ci dira`, forse con la voce di Hal in 2001 Odissea nello spazio:

Fermati, ho paura.

Annunci

2 risposte a “quando gli animali ci diranno: Fermati, ho paura. – 184.

    • grazie, swann. mi spiace solo che il post fosse cosi` pieno di refusi, dato che stamattina prima ha avuto degli strani blocchi, e poi non avevo piu` avuto il tempo di rileggerlo e sistemarlo almeno un po`.

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...