considerazioni controcorrente su polizia e bloc-black a Milano – 203.

allora, la scelta di evitare lo scontro fisico con i black bloc a Milano e di lasciarli mettere a ferro e fuoco un angolo della citta` e` stata una stategia consapevole e studiata a tavolino, per impedirgli lo scopo di poter ostentare feriti o addirittua qualche morto.

era una prima impressione precisa, ma ora c’e` anche la conferma nelle dichiarazioni del questore Savina:

questa nuova impostazione “esclude il contatto fisico con i manifestanti, ha previsto l’uso di strumenti come gli idranti e di barriere, come le grate di metallo alte tre metri, e prevede come estrema ratio l’intervento dei reparti.

Hanno usato la tecnica del mordi e fuggi, molteplici e contemporanei attacchi, per costringere i reparti a lasciare sguarniti gli accessi in direzione piazza Duomo e centro storico e piazza Castello.

Se arrivavano in piazza Duomo dove stanno ancora smontando le impalcature del concerto, beh… altro che devastazione.”

* * *

insomma ai black bloc non e` andata proprio benissimo.

lasciate dunque pure che tutti gridino l’indignazione stupida per la polizia che non ha fatto nulla o chiedano le eterne dimissioni di Alfano.

Annibale lo sconfisse Quinto Fabio Massimo il Temporeggiatore, non i consoli che cercavano lo scontro frontale.

* * *

anche l’azione sottotraccia di prevenzione non deve essere andata malissimo, visto che il loro numero non era neppure troppo elevato, rispetto a loro precedenti imprese.

magari in futuro non sarebbe male preeavvisare la popolazione del percorso dei cortei per invitarli a parcheggiare le macchine altrove.

e adesso, soprattutto, c’e` da augurarsi che l’identificazione di questi criminali con le telecamere proceda celermente e ci siano condanne capaci di toglierli di torno per un bel pezzo,

* * *

insomma, ancora una volta dobbiano scrivere un elogio della lentezza intelligente, del calma e gesso, e della consapevolezza della nostra forza.

giusto virtu` che sono tutto il contrario della velocita` improvvisata di renziana memoria…

Annunci

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...