l’autodistruzione dell’Europa e la tappa polacca – 223.

Subito dopo le elezioni del Regno Unito che lo hanno visto spaccato fra un’Inghilterra dominata dai conservatori e dagli antieuropeisti e una Scoza indipendentista e filo-europea, ecco la successiva mazzata all’Europa delle elezioni polacche di ieri, per ora primo turno.

Qui ha votato quasi soltanto il 50% degli elettori e la vittoria e` andata alla destra clericale e antieuropeista, guidata dal movimento PiS (Diritto e Giustizia), che gode dell’appoggio della chiesa cattolica locale che contesta papa Francesco e si richiama invece alla triste eredita` reazionaria di papa Woytila.

Gli exit poll hanno assegnato il primato, col 35% dei voti, al leader nazionalpopulista Kaczynski (il gemello sopravvissuto, l’altro mori` in un incidente aereo alquanto misterioso in Russia qualche tempo fa), ma un altro 20% dei voti, presumibilmente giovanili, e` andato ad un cantante rock nazionalista, e il centro europeista ha preso soltanto il 32% dei voti, cioe` rappresenta il 16% della popolazione, visto che piu` della meta` ha disertato le urne.

Il risultato e` tanto piu` significativo in quanto la Polonia viene da anni di vero e proprio boom economico che le hanno fatto superare la Spagna e ne stanno facendo la quinta potenza dell’Unione, dopo Germania, Regno Unito, Francia e Italia.

Il programma della destra polacca e` quello di una democrazia populista autoritaria: lo stesso di Orban in Ungheria e di Renzi in Italia (per non parlare dei suoi oppositori che sostanzialmente lo condividono tutti, anche se vorrebbero esserne loro i protagonisti, naturalmente).

* * *

Occorre rendersi conto di questa nuova tendenza che attraversa l’Europa e puo` avere gravi conseguenze.

Se i popoli europei si dichiarano via via estranei all’idea di Europa e preferiscono delle piccole patrie chiuse in se stesse e ancorate alle tradizioni religiose locali alla prospettiva di un continente laico, aperto e democratico, oltre che qualificato dallo stato sociale, l’Europa stessa e` finita.

Le trattative per la realizzazione di un Trattato transatlantico per il commercio e gli investimenti (TTIP) di libero scambio con gli Stati Uniti potrebbero avere a questo punto un esito catastrofico, se venissero a coincidere col crollo politico dell’Unione Europea, che appare purtroppo sempre piu` probabile.

L’Europa diventerebbe una mera appendice frammentaria e impotente dell’impero americano, un suo avamposto contro l’Asia, simile e corrispondente alla catena degli stati orientali che fronteggiano la Cina al di la` del mare, ma senza forza e identita` collettiva, come loro.

Il Trattato, con le sue clausole distruttive del potere dei singoli stati rispetto alle multinazionali, sarebbe a questo l’arma definitiva per la cancellazione di ogni autonomia europea e di ogni forma di indipendenza dei popoli di questo continente dalle grandi potenze economiche e finanziarie ultrastatali che in questi ultimi decenni hanno costruito la rete dei poteri reali del mondo e che trovano oggi negli USA e nell’Inghilterra i loro centri di rappresentanza politica, quasi delle quinte colonne.

* * *

Le forze che nell’ Europa democratica sempre piu` fragile lavorano per un nuovo populismo al servizio di questi poteri sembrano destinate a rafforzarsi.

La costruzione politica dell’Unione Europea sembra destinata a crollare su se stessa.

Vi e` una sola strada da tentare per provare ad evitare il crollo, ed e` quella della costruzione IMMEDIATA di una unione politica piu` stretta, piu` stretta anche dell’area euro, tra tutti gli stati disposti a condividerla.

Pero`, sinceramente, a me sembra troppo tardi.

L’Europa temo sia finita e la fine dell’Unione Europea soltanto questione di tempo.

E a questo punto no ha neppure molto senso dividersi fra chi la vuole e chi no.

Annunci

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...