sono soddisfazioni… (in numero di tre) – 240.

* * *

uno: Renzi che dichiara in televisione:

Ho sbagliato anche alla lavagna quando ho scritto ‘cultura umanista’ e non umanistica.

Pensavo si potesse dire in entrambi i modi.

in effetti esistono le due parole, ma hanno due significati differenti (pare che Renzi non abbia ancora capito bene).

e` mica una soddisfazione osservare che in Italia ce ne siamo accorti in due: il blogger Sendivogius e io?

ma che dico, in tre.

anche la moglie Agnese gli ha fatto subito notare l’errore con un sms.

brava lei, anche se precaria… (e speriamo che si capisca la battuta).

e ditemi se il silenzio sulla cosa (in se stessa poi piccola) non e` una prova di servilismo o di ignoranza dei media, o delle due cose assieme…, e se non e` una soddisfazione piccola averlo dimostrato.

* * *

soddisfazione n. 2: ho appena ricevuto un feedback del viaggio dell’altro ieri che ho ancora gestito con Blabacar: i membri possono lasciare una valutazione della loro esperienza, che diventa quasi una recensione!

di me scrive Lea, una ragazza biondissima, che e` vissuta per alcuni mesi in India, e credevo fosse inglese e mi sono arrabattato a parlarle in quella lingua per me difficile, fino a che non ho scoperto che era tedesca:

Il top del top: Un viaggio straordinariamente interessante quello con Mauro! Una persona meravigliosa con la quale vale la pena di viaggiare di nuovo e sempre. Grazie per il tempo piacevole passato assieme.

e voi che cosa andate a pensare…

anche se so che moltissimi smentirebbero con energia e con mille buone ragioni, la soddisfazione e` quella di capire che da grande dovevo fare la guida turistica o il narratore di viaggi…

altro che l’educatore (e dico educatore anziche` insegnante o preside, perche` e` un concetto che li riassume meglio, secondo me).

* * *

terza soddisfazione della giornata, e scusate il post decisamente narcisista, ma ogni tanto occorre cedere anche alle debolezze per controllarle meglio.

non era Oscar Wilde che diceva di poter resistere a tutto tranne che alle tentazioni?

i dieci rapanelli saporitissimi cavati dal mio orto e mangiati assieme alla famiglia di mio figlio che e` venuta a trovarmi, assieme a Josip, il fratello di sua moglie, che mi aiutera` in alcuni lavori nei prossimi giorni fermandosi qui.

per non esagerare ed evitare che mi monti la testa, occorre aggiungere che, a occhio e croce, ne restano da raccogliere altri dieci soltanto, e che questo pare al momento l’unico esito delle mie seminagioni e cure dell’orto di un mese.

l’orto in quindici giorni di assenza mia in Germania e` diventato un prato quasi inestricabile di erbacce, dalle quali spiccano soltanto due tipi di piante che non ho seminato:

gagliarde ed avide piante di patate, evidentemente nati da tuberi sopravvissuti al raccolto precedente,

e catalogna buonissima, nata peraltro in quantita` industriali sia dentro sia fuori dell’orto.

per il resto nulla, o quasi: le lumache hanno sterminato completamente l’insalatina nascente al momento della partenza e piselli e fagioli presentano una crescita stentata.

per uno che vorrebbe teorizzare e sperimentare l’autoconsumo, mi pare che sia una bella batosta…

ma e` dagli errori che si impara e quindi considero questa debacle agronomica la piu` valida e costruttiva delle mie tre soddisfazioni.

* * *

quella oltretutto che trasforma questo post veramente un poco squalificante in una specie di apologo morale.

Annunci

8 risposte a “sono soddisfazioni… (in numero di tre) – 240.

  1. 🙂 È una soddisfazione sentirti raccontare qualcosa che ti dà soddisfazione…
    e l’ intelligenza emotiva riservala alle persone, agli orti basta essere curati secondo protocolli fissi, alle persone no 🙂
    Ciao, quando vieni a Torino ti faccio vedere la sceneggiatura dell Uomo che amava le donne e il punto in cui parla della madre.

    • be`, meno male per il primo punto; io sempre cerco di ridurre l’autobiografia per paura di essere scocciante.

      sono curioso del film di Truffaut: mi viene il dubbio adesso che forse quella sceneggiatura ce l’avevo anche io in qualche punto della mia biblioteca dispersa…

      sull’emotivita` degli orti avrei molto da dire, ma andrei cauto a negargliela soltanto perche` non hanno le parole per esprimerla… 🙂

  2. Beh… un bel pò di soddisfazioni ogni tanto ci vogliono 🙂
    (Però per quanto riguarda l’orto non è una bella notizia… è necessario applicarti eh…mica basta l’intelligenza qui… :D:D:D)

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...