De Luca e la patria del dritto – 275.

Un certo Filippo Bubbico (il nome mi dice qualcosa, ma non ricordo che cosa), sottosegretario del Ministero dell’Interno, spiega alla Camera una delle verita` di monsignor de La Palisse, e cioe` che per essere sospesi da una carica occorre prima essere proclamati eletti a quella carica.

“È la proclamazione degli eletti a concretare l’avvio del procedimento per sospensione”.

Ma attenzione al modo in cui lo dice.

Voi comuni mortali avreste detto: “È la proclamazione degli eletti a concretare la sospensione”.

Tanto piu` che la sospensione non e` discrezionale in nessun modo, come ha spiegato pochi giorni la Corte di Cassazione a sezioni riunite.

Dalla condanna subito discende immediatamente la sospensione.

E invece no.

Il governo prende ufficialmente posizione, spiegando che De Luca entrerà regolarmente in carica per essere sospeso solamente dopo.  

Gia`, ma quanto dopo? 

Oh maledetti ingenui!

La sospensione immediata dall’incarico deve passare attraverso un atto del Capo del Governo; basta cincischiare un momento e l’eletto, immediatamente sospeso, non sara` sospeso cosi` immediatamente da non riuscire nel frattempo a compiere qualche atto di governo, come la nomina della Giunta e di un suo Vice.

Il viceministro ha spiegato che la sospensione potrà scattare solo alla prima seduta del consiglio regionale, quando Vincenzo De Luca potrà comunque presentare la sua Giunta.

Mica se ne accorge, adesso, il governo che De Luca e` un condannato in primo grado che va sospeso; ma no, aspetta per accorgersene che provi a tirargli le castagne dal fuoco.

Che furbata, eh?

Siamo sempre di piu` la patria del dritto (senza refusi ne` errori di stampa, stavolta).

Spericolate manovre: chissa` se Renzi si ricorda del suo tallone d’Achille: non e` mai stato eletto al Parlamento e non ha l’immunita` parlamentare.

Annunci

15 risposte a “De Luca e la patria del dritto – 275.

  1. Io è da mesi che ogni volta che passo da Métro République dico a tutti: Filippo Bubbico, e nessuno capisce di che parlo. Ma, se è per questo, dico anche Ricci Cozzen ogni volta che passo da Métro Richard Lenoir!

    • escludendo che alla stazione del metro` Republique tu dica il nome di Bubbico cosi` forte che l’ho sentito anche io in Germania, posso avere letto il suo nome sul tuo blog?

      ma insomma, chi e` questo Bubbico e perche` mi fa venire in mente Andreotti?

      • Mai citato nel mio blog! Ti avrà colpito, come ha colpito me, perché è uno dei due migliori viceministri dell’interno di tutta la storia della repubblica italiana: infatti, a parte lui e marco minniti, non avevamo mai avuto un viceministro dell’interno!!!

        • e infatti! la carica di vice-ministro dell’Interno (o di qualunque altro Ministero) neppure esiste!

          esiste solo quella di sottosegretario (piu` d’uno per ogni ministro), ma evidentemente se qualcuno vuole tirarsela ha deciso di farsi chiamare vice-ministro dalla stampa obbediente.

          va bene che, considerando che il titolare e` Alfano, si capisce anche che ci sia bisogno di un vice, tamquam non esset.

    • ciao Raimondo.

      prima di scrivere questo post mi sono letto la recente sentenza della Corte di Cassazione sul tema della Severino; lettura improba quanto altra mai, e mi sono mosso a partire da alcune affermazioni contenute li` dentro, in particolare sul fatto che la sospensione decorre dal momento in cui viene compiuto l’atto formale, che in questo caso spetta al governo; si tratta infatti di sospensione e non di decadenza, e dunque occorre che vi sia un ingresso in carica.

      stranamente le notizie giornalistiche prescindono totalmente da questo essenziale punto di riferimento e tutti scrivono come se i punti di riferimento di legge non esistessero.

      ma naturalmente l’assunzione della carica non potrebbe neppure per un istante, in un caso come questo, tradursi anche in un esercizio della carica: sarebbe un controsenso e uno sberleffo alla legge, anche se De Luca lo fara` certamente.

      la soluzione potrebbe stare in quel che dice Vitellini, nel suo commento: che la decadenza, essendo immediata, porta con se` l’annullamento anche degli eventuali atti compiuti in suo spregio.

      se fosse cosi`, si riuscirebbe a vedere una parvenza di coerenza nella solita follia giuridichese italiana.

      mi spiace se il tono sarcastico del mio pezzo non era troppo evidente.

      quanto a Cantone, ora ho capito benissimo perche` Renzi lo voleva ministro della giustizia e Napolitano si e` opposto; a suo tempo non si capiva.

      onore a Napolitano su questo punto, da parte mia, visto che l’ho criticato spesso. 😉

  2. A quanto ricordo Scopelliti (ex Presidente Regione Calabria) fu sospeso in meno di 25 giorni (con il provvedimento a procedere firmato dal ministro per gli affari regionali entro 24 ore dalla comunicazione della Prefettura) in base alla Severino e la stessa legge fu applicata con retroattività (con efficacia dalla data della sentenza di condanna).
    Se applicata come per Scopelliti, De Luca può fare anche a meno di firmare un qualsiasi pezzetto di carta in Regione, visto che la retroattività della sospensione annullerebbe ogni cosa (come è stato per Scopelliti).
    Certo, ammesso che anche nelle sospensioni non esistano figli e figliastri

    • molto interessante quello che dici, Francesco.

      da qui non riesco a controllare i particolari in tempi ragionevoli, purtroppo, ma mi sembrerebbe logico che sia proprio come dici tu e che la decadenza, siccome e` riferita al momento stesso dell’assunzione della carica, comporta la nullita` di ogni atto compiuto prima della dichiarazione formale.

      spero proprio che sia cosi`; ma vedo anchde che siamo nella situazione ridicola di doverci costruire una informazione decente con metodi artigianali.

      un caro saluto dalla Germania!

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...