perdere la parola.

* * *

quando una persona che ama scrivere perde ogni fiducia nella forza della parola, a chi sarà paragonabile?

ad un pittore che diventa cieco?

a un musicista che dimentica le note?

* * *

e se, nonostante tutto, non riesce a perdere del tutto il bisogno di scrivere?

guarderà la sua stessa scrittura come un parto sgradevole.

finirà col vivere nel rimpianto di quella scrittura aggressiva ed adolescenziale che è stata la sua per quasi tutta la vita.

eppure continuerà a guardarla con distacco, adesso, come il frutto malato di un sogno scambiato per realtà.

* * *

solo chi smette, neppure per volontà, di credere nella parola diventa integralmente ateo, in una cultura nata. col cristianesimo, sulla divinizzazione della parola.

* * *

la parola, logos, la stessa parola che significa anche ragione.

perdere la parola: perdere la ragione.

forse per trovarne un’altra…

Advertisements

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...