la pessima scuola degli insegnanti migranti – 398.

. . .
se le migrazioni di massa per sfuggire a miseria e carestie stanno diventando la norma di un mondo che comincia a collassare, non e` normale che il governo italiano abbia organizzato un destino simile anche per 10.000 insegnanti italiani?
.
e guardate che non ho nessuna indulgenza per i piagnistei di chi non se la sente di lasciare il natio borgo selvaggio per affrontare l’ignoto: dodici anni fa, a 55 anni, personalmente io me ne sono andato a reinventarmi un lavoro ampiamente nuovo in Germania, e quindi dico che chi non ha il coraggio di innovare se stesso, resti pure a vegetare dove sta.
.
nessuna indulgenza buonista da parte mia per i docenti deportati che si lamentano; pero`, cavoli!, io ho avuto due mesi di tempo allora per organizzarmi e prepararmi anche mentalmente – soprattutto a tenere a freno eccitazione ed entusiasmo per la nuova esperienza (ma non siamo tutti eguali, capisco).
.
pero` a voi sembra naturale quel che dice questo titolo?
.
Scuola, assunzioni: nella notte tra l’1 e il 2 settembre l’assegnazione delle cattedre.

. . .

cioe`, 10.000 insegnanti avranno piu` o meno una settimana per sapere dove andranno a finire nei prossimi anni, trovarsi casa, organizzare il trasloco?

e tenete conto che, alle superiori almeno, molti saranno impegnati negli esami e scrutini delle materie da recuperare, perche` la legge che impone di fare il tutto entro il 31 agosto non viene rispettata quasi mai, e io, che da preside fino a due anni fa lo facevo, passavo piu` o meno come un marziano e un nemico delle ferie a oltranza…

ma insomma, non voler giustificare i piagnistei di gente troppo stanziale non significa non accorgersi che il governo sta facendo tutto, ma proprio tutto il possibile per rendere queste proteste giustificate!

. . .

La mattina del 2 settembre, 10mila supplenti italiani troveranno nella posta elettronica la sede individuata dal cervellone ministeriale per la terza fase del Piano straordinario di assunzioni contenuto nella riforma Renzi-Giannini.

Questa volta, anziché essere assunti nella provincia in cui si figura iscritti come supplenti o nella regione in cui si è svolto l’ultimo concorso, potrà capitare di trovare posto in una delle 100 e passa province italiane che sono state indicate in ordine di preferenza all’atto della domanda.

Il sistema informativo di viale Trastevere incrocerà i posti rimasti liberi dalle prime due fasi – 19mila circa, di cui soltanto 8/10mila dovrebbero trovare un titolare – con le preferenze espresse dai 71mila supplenti e idonei all’ultimo concorso che hanno presentato domanda online entro il 14 agosto scorso.

Entro dieci giorni, i fortunati – o malcapitati – dovranno accettare o rifiutare la proposta.

E in quest’ultimo caso si verrà cancellati dalle liste provinciali dei precari – o da quelle dei concorsi – e bisognerà rifare il concorso per ambire alla cattedra.

Negli ultimi tre giorni – 12, 13 e 14 settembre – i provveditorati assegneranno la scuola di destinazione a coloro che avranno accettato la proposta.

I tempi, per partire entro il 15 settembre con la maggior parte dei docenti in classe, sono strettissimi anche perché dall’8 settembre gli uffici territoriali assegneranno le supplenze.

assegneranno le supplenze dall’8 settembre senza avere ancora assegnato i posti ai nuovi docenti di ruolo assunti, dato che questo lo faranno il 14 settembre?

ma chi ha fissato questo calendario demente?

ma poi in diverse regioni l’anno scolastico inizia prima: senza tutti gli insegnanti, naturalmente…

. . .

e badate che per una volta non voglio neppure fare critiche al governo Renzi in particolare, che tanto basta ed avanza quel che ho scritto di questo squallido personaggio da anni, perche` sarebbe andata cosi` con qualunque governo.

questo ci aggiunge qualche finezza geniale, e` vero: come quella dell’ultimo colpo di scena di due giorni fa.

quello di dire ADESSO, di fronte alla catastrofe organizzativa in atto, che per quest’anno gli assunti potranno restare a fare supplenze dove stanno gia`.

bella storia: e quelle decine di migliaia che hanno rinunciato al posto fin da subito, perche` non se la sentivano di affrontare quel salto nel buio e che adesso si trovano beffati?

. . .

come e` possibile che funzioni uno stato che dimostra un simile disprezzo per i propri cittadini?

come puo` funzionare una scuola che si fonda sul maltrattamento sistematico dei propri operatori e che mette un insegnante, all’inizio dell’anno scolastico, in una situazione di stress simile?

come puo` funzionare un paese, per fare un altro esempio, dove, per decidere sull’adottabilita` di un bambino per situazioni che precedono di gran lunga la sua nascita, si aspetta che nasca e intanto si determinano grovigli situazionali degni di un pezzo di teatro dell’assurdo?

. . .

la buona scuola di Renzi e` buona come una merendina della pubblicita` o come la gallina di Cochi e Renato, che unta d’olio era molto buona in pentola.

un coacervo indigeribile del burocratese scolastico italiano nella mancanza di ogni idea strategica.

.1. nessuna revisione della durata della scuola superiore per adeguarla agli standard europei, rispetto ai quali imponiamo il balzello di un anno di studi in piu`.

riforma che poteva portare ad un risparmio di costi dannosi (quelli su cui è belo risparmiare), ma che, volendo, poteva essere anche a costo o meglio risparmio zero, perche` sarebbe bastato ridurre in modo corrispondente il numero di alunni per classe alle superiori del 20% per mantenere intatta l’occupazione, con vantaggio dell’apprendimento.

2. nessuna separazione tendenziale della funzione dell’insegnante da quella del valutatore, con la definizione di un sistema permanente e periodico durante l’anno scolastico di verifiche oggettive delle competenze, per sottoporre ad un controllo istituzionale permanente non autoreferenziale dell’attivita` didattica.

3. nessuna realizzazione della vera scuola del merito, nonostante il gran cianciare di merito da parte di uno che non ne ha nessuno, tranne il cinismo e la spregiudicatezza,.

scuola del merito, dove l’alunno procede (o non si procede) nelle varie discipline sulla base delle effettive competenze acquisite.

scuola dove non esistono i voti di consiglio per portare a 6, senza il quale non vai avanti, che arrotondano italianamente e sono un falso in atto pubblico.

dove l’alunno che non ha raggiunto un anno gli obiettivi in matematica ripete l’anno solamente in matematica, per fare un esempio, e procede nel resto dove ce la fa.

e se l’anno dopo recupera anche il programma di seconda, riprende a frequentare in terza anche la matematica.

e alla fine del percorso, se non ha raggiunto gli obiettivi di matematica, non potra` frequentare le facolta` universitarie dove occorre avere quelle competenze standard in quella disciplina.

e se invece avra` acquisito quelle competenze prima, potra` frequentarle in anticipo, o uscire anche prima dalla scuola, se ha imparato tutto quello che c’era da imparare. 

. . .

ma qui il governo Renzi stesso c’entra poco, se non perche` e` la prosecuzione dell’esistente dietro l’insopportabile retorica rottamatrice e dell’ Italia-ripartismo.

e` l’intero sistema scolastico italiano che e` chiuso su se stesso ed autoreferenziale e qualunque idea di autentico rinnovamento vi appare poco meno che marziana.

Annunci

12 risposte a “la pessima scuola degli insegnanti migranti – 398.

  1. @ moselleorthodoxe

    non posso giudicare quella serie nel suo insieme, non avendola vista.

    nell’assaggino fattone ho ritrovato subito ampie tracce di quella volgarità tipica dell’epoca che è proprio quella che mi ha fatto allontanare dalla televisione (con un netto miglioramento della qualità della mia vita).

    il giudizio vale per me e non necessariamente per altri e può essere generazionale.

    però prova a dare un’occhiata a qualche video degli anni dei loro esordi, quando lavoravano in tv assieme a Villaggio, e sappimi dire.

    aggiungi il disagio di vederli così invecchiati, che è una specie poi di memorandum anche per me stesso, che sono di poco più giovane…

  2. @ moselleorthodoxe

    uomo misterioso, lo sai come sono geloso dei miei meriti!

    qual e` la riga di cui vuoi sottrarmi una parte di merito?

    quella con i tre puntini? 🙂

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

lazonafrank

A volte commetto lo strano errore di complicarmi la vita, sostenendo tuttavia di semplificarla

firdis's Blog

The greatest WordPress.com site in all the land!

BUTAC - Bufale un tanto al chilo

Harder. Better. Faster. Bufaler.

Yanis Varoufakis

THOUGHTS FOR THE POST-2008 WORLD

Le cronache di Papa Francesco

Papisti sì, bergogliosi no!

Giuseppemerlino's Blog

ASTRONOMIA, SCIENZA, RELIGIONI, ESOTERISMO, FILOSOFIA

Those Men...

Una manciata di uomini.

ABC Economics - Ideas shape the course of history

Independent views on political economy and macro-economics

i discutibili

perpetual beta

sharkouni

The greatest WordPress.com site in all the land!

Tutto sulla Germania

Si dice che per visitare la Germania occorrono più di 10 anni...inizio questo viaggio con voi...Tra castelli fiabeschi e piccoli paesini incantati,tra vicoli romantici e insegne di birrerie,tra il divertimento e la cultura,tra l'efficienza e l'ordine di questa bellissima terra. Inizio quello che è il mio sogno...Buon Viaggio

rilievoaiaceblogliveri

dire e approfondire

zeroconsensus

Cuore, batti la battaglia!

analectaconfuciani

''Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario''

Il Bandolo del Matassa

per provare a riannodare i fili ingarbugliati della vita

pasquinoweb.wordpress.com/

"Il mondo si è riempito di mezzi di comunicazione ma abbiamo abolito tutti i luoghi di comunicazione"

existence!

Le site de Jean-Paul Galibert

Sail Sapito

Giro del mondo in catamarano

randagias

A great WordPress.com site

Il simplicissimus

Chi ha un perché per vivere, può sopportare tutti i come.

STILEMINIMO

FACCIO PASSI

Sull'orlo di una crisi di nervi

Di eroi ne abbiamo piene le tasche, ora ci servono i santi.

O capitano! Mio capitano!...

"Ci sono persone che sanno tutto e purtroppo è tutto quello che sanno." [Oscar Wilde]

pierluigi fagan | complessità

"Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza." (I. Kant)

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

gregorybateson

What pattern connects the crab to the lobster and the orchid to the primrose and all the four of them to me? And me to you?

sporchi banchieri

Se vi sentite offesi o siete sporchi o siete banchieri (o entrambe le cose).

Ohmarydarlingblog

Un volo di farfalle

lapianurainfiamme

SINCRONICITA'

ToxNetLab's Blog

Web, Tech e Fotografia

I tesori di Amleta

il mio mondo diverso

allegriadinubifragi

ovvero essere ironicamente seri

mondoteo

pensieri ed immagini della mia vita

Il Signore delle Stelle

Conversazioni Oltre le Nuvole

Il Pensiero del Dud

Un luogo della Mente

Wildestwoman's Blog

Una donna senza qualità.

Giuseppe Ferrari

Ricordi e appunti

New Ice Age

perché vivere la vita se basta sognarla? - QUESTO BLOG PUO` NUOCERE GRAVEMENTE ALLA SALUTE DEI FANATICI DI QUALUNQUE TIPO. SE RITIENI DI POTER ESSERE OFFESO DALLA CRITICA APERTA AD OGNI TIPO DI POTERE, DI RELIGIONE O DI IDEOLOGIA DOGMATICA ASTIENITI DAL LEGGERLO, ma rispetta la liberta` di chi invece non ne ha paura, lasciando che se lo legga in pace, e se hai un Dio, vai sereno con lui, fratello.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: