il mio tragico ritorno nello Yemen – 402.

. . .

salvando i vecchi blog che stanno per essere cancellati da una piattaforma che chiude, capita di aprirne altri, di amici quasi dimenticati.

questo è di un ragazzo iraniano.

io non ho parole (solo lacrime) per commentare questo mio improvviso ritorno nello Yemen solare conosciuto soltanto otto anni fa.

e mi domando e dico che cazzo ci stanno a fare i nostri giornali occidentali di merda, con la loro propaganda sconcia e criminale contro la gente che scappa da luoghi come questi.

col loro silenzio complice su questo lungo massacro.

forse perché l’Arabia Saudita che sta bombardando, ammazzando e ha già quasi distrutto Sanaa (esattamente come fa l’ISIS in Siria, anzi forse persino peggio) è una nostra alleata, oltre che fornitrice di petrolio?

su quali delitti si regge il nostro benessere peraltro quasi perduto?

quando vedrete gli occhi di un profugo che non ci ha fatto il favore di annegare nel Mediterraneo o durante la traversata del deserto, saprete ricordare che i suoi occhi sono pieni di scene come queste?

quale tragedia ha investito il mondo? perché ci stiamo suicidando così?

. . .

Stop Killing

These days Yemeni Children, And womens are killed in their homes by Saudi Arabia army. because they want freedom.
Is it true that a foreign country kill a nation just because they want freedom?
As a human, and a Muslim I ask Saudi Arabia to Stop Killing innocent people of Yemen, please reblog this post for helping Yemeni People.

This is what Saudi Arabia army do in Yemen.

Please help

Pic Source:
http://www.bushehrnews.com/fa/news/109012
http://fa.abna24.com/service/archive/2015/03/31/680235/story.html
http://jahannews.com/vdcfmtdjmw6dy0a.igiw.html
http://galleryphotos.ir/news/عکس-های-جنایات-عربستان-در-یمن/
http://fararu.com/fa/news/231155/تصاویر-یمن-زندگی-زیر-آتش
http://www.tasnimnews.com/Home/Single/698761
http://www.asriran.com/fa/news/388899/قربانیان-حملات-هوایی-عربستان-به-یمن-تصاویر

Annunci

18 risposte a “il mio tragico ritorno nello Yemen – 402.

  1. Pingback: omaggio allo Yemen – Sanaa – n. 1 – 454. | Cor-pus·

  2. @ passoinindia

    in uno dei miei viaggi in India, quello del 2009 nell’India centro- settentrionale, ho incontrato viaggiatori di ritorno dal Ladakh che ne dicevano meraviglie, e mi ricordo, abbastanza vagamnete in verita`, di vaere letto qualcosa da te sul tuo viaggio; magari se mi dai il link ci ritorno su piu` facilmente, quando mi servira`, grazie 🙂

  3. Mio Dio Borto. Ho sognato anche io lo Yemen, Sanaa…. Oggi sono quasi certa che è meglio per me non averlo visto. E’ già così insopportabile e soprattutto incomprensibile vedere queste vite massacrate di cui a nessuno frega niente. Tanto succede altrove. Tanto si sa che in quei Paesi… Tanto laggiù c’è la guerra…. Del resto si dice che possiamo fare…. Non frega niente a nessuno, né alle potenze mondiali e forse, anzi senza forse, neppure all’uomo della strada. Basterebbe poco in fondo, nel nostro piccolo di uomini, non abbassare lo sguardo e non cadere nei soliti luoghi comuni. La scelta di un elettorato deve e dovrà in futuro, dipendere anche dalle risposte che i governi danno a questo scempio, immigrazione compresa.

    • questo post e` stato come un fulmine nella mia mente, oltre che avermi sconvolto perche` quei posti li ho vissuti, anche se solo per 10 giorni della mia vita.

      vedi, dietro l’Arabia Saudita che bombarda i ribelli ci siamo anche noi, sono massacri per interposti assassini.

      e c’e` una censura completa su queste cose.

      ci fanno vedere altro, siamo gestiti da una propaganda cinica e di guerra.

      cose che poi ti fanno capire di colpo perche` c’e` lo Stato Islamista.

      perche` in mezzo a quelle atrocita` appare addirittura, a chi le subisce, come il male minore!

      • Quasi tutto il mondo è in guerra e pochi se ne rendono conto. Il benessere personale è sempre l’ambita meta. Il giornalismo dovrebbe sensibilizzare chi non conosce… per non dire chi fa l’indifferente. Mi chiedo tante volte se poi la massa davvero voglia respingere chi chiede territorio per salvarsi la vita…. Mi chiedo se è solo propaganda politica per prendere posizione. Ma davvero siamo così insensibili? Davvero pensiamo di rischiare il posto di lavoro? Io mi trovo spesso a parlare con questi ragazzi e vedessi che bel pensare che hanno… umili …. intelligenti … spesso laureati…

        • conosco bene queste situazioni.

          anni fa, prima di trasferirmi in Germania ho perfino condiviso casa con alcuni extracomunitari, come si chiamavano allora.

          alcuni erano e sono persone splendide, altri meno, come e` normale.

          qui io provo ogni giorno di piu` il senso di una catastrofe globale che ci sovrasta e che non riusciamo assolutamente a gestire..

          la massa qui e` aizzata e non sarebbe massa se non si lasciasse manovrare.

          che sia davvero cattiva, non credo.

          pero` e` perfino peggio, e` semplicemente egoista e non sa neppure distinguere dove sta il suo vero interesse.

                • ma non e` visibile sul blog, semplicemente? 😦

                  te lo chiedo perche` ieri mi e` successo con un video su You Tube che io lo vedessi, ma non avevo cliccato sul tasto pubblica.

                  • no. io ci sono arrivata da twitter. quello che vedo è l’ultimo articolo su yemen, alfabeto questione marò, youstik, scorciatoia giudizio, ritorno a luan e quella bella faccia di salvini. Te li ho elencati dall’ultimo pubblicato.

                    • il Sikkim l’ho intravisto nel 2009: non più di due giorni prima di fuggire sotto un monsone gelido che travolgeva le strade, e sarebbe comunque un po’ troppo fuori zona.

                      il Buthan purtroppo è inaffrontabile per l’esosissima tassa giornaliera sui turisti, e sempre fuori zona.

                      ma perché dici di fare attenzione in Kashmir? per le tensioni del paese?

                      pensa che arrivai nel Sikkim in una regione dove la minoranza nepalese era al quarantesimo giorno di sciopero generale per l’indipendenza!

                      comunque per ora sono sogni e sognare non costa nulla!

                    • bhé in Kashmir la situazione è piuttosto tranquilla ma certo è considerata un po’ più caliente del resto dell’india…. Metti in conto anche il Laddakh che è proprio lì vicino ed è attraversato dalla stada, che anche io ho percorso, che porta fino a Srinagar.

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

lazonafrank

A volte commetto lo strano errore di complicarmi la vita, sostenendo tuttavia di semplificarla

firdis's Blog

The greatest WordPress.com site in all the land!

BUTAC - Bufale un tanto al chilo

Harder. Better. Faster. Bufaler.

Yanis Varoufakis

thoughts for the post-2008 world

Le cronache di Papa Francesco

Papisti sì, bergogliosi no!

Giuseppemerlino's Blog

ASTRONOMIA, SCIENZA, RELIGIONI, ESOTERISMO, FILOSOFIA

Those Men...

Una manciata di uomini.

ABC Economics - Ideas shape the course of history

Independent views on political economy and macro-economics

i discutibili

perpetual beta

sharkouni

The greatest WordPress.com site in all the land!

Tutto sulla Germania

Si dice che per visitare la Germania occorrono più di 10 anni...inizio questo viaggio con voi...Tra castelli fiabeschi e piccoli paesini incantati,tra vicoli romantici e insegne di birrerie,tra il divertimento e la cultura,tra l'efficienza e l'ordine di questa bellissima terra. Inizio quello che è il mio sogno...Buon Viaggio

rilievoaiaceblogliveri

dire e approfondire

zeroconsensus

Cuore, batti la battaglia!

analectaconfuciani

''Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario''

Il Bandolo del Matassa

per provare a riannodare i fili ingarbugliati della vita

pasquinoweb.wordpress.com/

"Il mondo si è riempito di mezzi di comunicazione ma abbiamo abolito tutti i luoghi di comunicazione"

existence!

Le site de Jean-Paul Galibert

Sail Sapito

Giro del mondo in catamarano

randagias

A great WordPress.com site

Il simplicissimus

Chi ha un perché per vivere, può sopportare tutti i come.

STILEMINIMO

FACCIO PASSI

Sull'orlo di una crisi di nervi

Di eroi ne abbiamo piene le tasche, ora ci servono i santi.

O capitano! Mio capitano!...

"Ci sono persone che sanno tutto e purtroppo è tutto quello che sanno." [Oscar Wilde]

pierluigi fagan | complessità

"Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza." (I. Kant)

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

gregorybateson

What pattern connects the crab to the lobster and the orchid to the primrose and all the four of them to me? And me to you?

sporchi banchieri

Se vi sentite offesi o siete sporchi o siete banchieri (o entrambe le cose).

Ohmarydarlingblog

Un volo di farfalle

lapianurainfiamme

SINCRONICITA'

ToxNetLab's Blog

Web, Tech e Fotografia

I tesori di Amleta

il mio mondo diverso

allegriadinubifragi

ovvero essere ironicamente seri

mondoteo

pensieri ed immagini della mia vita

Il Signore delle Stelle

Conversazioni Oltre le Nuvole

Il Pensiero del Dud

Un luogo della Mente

Wildestwoman's Blog

Una donna senza qualità.

Giuseppe Ferrari

Ricordi e appunti

New Ice Age

perché vivere la vita se basta sognarla? - QUESTO BLOG PUO` NUOCERE GRAVEMENTE ALLA SALUTE DEI FANATICI DI QUALUNQUE TIPO. SE RITIENI DI POTER ESSERE OFFESO DALLA CRITICA APERTA AD OGNI TIPO DI POTERE, DI RELIGIONE O DI IDEOLOGIA DOGMATICA ASTIENITI DAL LEGGERLO, ma rispetta la liberta` di chi invece non ne ha paura, lasciando che se lo legga in pace, e se hai un Dio, vai sereno con lui, fratello.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: