grazie del calcio in culo agli anti-berlusconiani, caro Renzi – 404.

. . .

ma come ti permetti di venire a rompere i coglioni a casa mia con le tue eterne smargiassate, Renzi?

«Abbassare le tasse è una scommessa che non si fa solo un anno.

Nel 2014 gli 80 euro, un intervento che rimane per sempre, poi il costo del lavoro nel 2015, il prossimo anno togliamo Tasi e Imu.

Poi nel 2017 l’Ires, la tassa sulle imprese oggi al 31% per portarla al 24%, e nel 2018 l’Irpef».

bombastik!

. . .

ma no, il coglione sono io che clicco sopra il titolo online dei lacché della tua propaganda.

grazie del calcio in culo a nome di tutti gli anti-berlusconiani d’Italia, comunque.

spero di restituirtelo presto, appena ci lascerai votare.

firmato, uno che ha bloccato l’Italia, perché ha bloccato Berlusconi.

non certo pensando di portare al potere uno come te.

. . .

“L’Italia in questi 20 anni ha trasformato la Seconda Repubblica in una rissa permanente ideologica che ha smarrito il bene comune e mentre il mondo correva è rimasta ferma in discussioni sterili interne…

Il berlusconismo e per alcuni versi anche l’antiberlusconismo hanno fatto mettere il tasto pausa.”

capito?

lui va al meeting di Comunione e Liberazione, che per vent’anni ha appoggiato Berlusconi, e non lì dice che la ciolpa dello sfascio attuale del paese è stata anche di chi per vent’anni ha tenuto la schiena dritta e non si è venduto al berlusconismo.

questa era ideologia, mica amore per un’italia pulita, capite?

. . .

il berlusconismo ora del resto è ritornato in sella nella sua propria persona, quella di Renzi, insomma.

che sta facendo TUTTO quello che Berlusconi aveva cercato di fare senza riuscirci del tutto.

e allora davvero aveva ragione lui a chiamarci coglioni: se lo lasciavamo fare, ora l’Italia sarebbe a posto.

questo è il senso non tanto nascosto di quello che sta dicendo Renzi.

ma sono curioso di vedere i voti dove li prenderà, perché prima o poi bisognerà votare e cambiare il Parlamento incostituzionale dove lui ha una maggioranza abusiva.

. . .

Renzi loda le sue riforme berlusconiane, una più sconclusionata dell’altra, peraltro, e del tutto inefficaci.

da far rimpiangere le riforme originali, che almeno era fatte meno peggio.

e dimentica sempre l’unica vera riforma di cui l’Italia ha bisogno.

l’onestà, la civiltà, la correttezza, la responsabilità.

. . .

ma come potrebbe insegnare all’Italia l’onestà uno che è nato disonesto?

Annunci

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...