la creatività e` intelligente?

. . .

non necessariamente.

c’e` una bella confusione sul punto.

forse dovuta al fatto che la nostra societa` fa emergere soltanto coloro che contemporaneamente sono creativi e anche intelligenti (oltre che avere senso degli affari).

. . .

non e` difficile trovare persone molto creative e molto poco intelligenti.

creano creano, contente di quel che producono, fosse anche insulso e mediocre, perfino ripetitivo.

(mi ci devo mettere anche io?

mi faccio almeno la domanda, che ogni creativo dovrebbe farsi).

. . .

un po` piu` difficile, ma non impossibile, trovare persone intelligenti che non sono per niente creative.

producono malvolentieri e soltanto se costrette.

ad esempio, nel lavoro.

. . .

si puo` essere allora molto molto creativi, avere un bisogno disperato di esprimersi e di fare, ma essere anche abbastanza stupidi.

ma si puo` anche avere una mente lucida e veloce a comprendere che non sente affatto il bisogno di sprecarsi ad esprimersi.

. . .

insomma, l’intelligenza puo` essere egoista, la creativita` no.

e allora forse la creativita` ha a che fare piutosto con qualche forma di generosita` che con l’intelligenza.

Annunci

12 risposte a “la creatività e` intelligente?

  1. bortocal, lo sai che ci sono diversi tipi di intelligenza e non c’è una definizione univoca: questo comporta anche diversi tipi di creatività. Credo che cercare la soluzione di problemi e trovarla comporti sempre un qualche elemento di creatività, ma siamo molto diversi se consideriamo i campi in cui “siamo bravi”. A me sembra che il tuo discorso sia molto generico, cioè: di quale creatività parliamo e d quale intelligenza? Del resto, per andare nello specifico non basterebbe una tesi di laurea…

    • certo che lo so bene che le intelligenze sono molteplici, come no?

      qui parlo di intelligenza usando un concetto per niente tecnico, per intenderci dell’intelligenza che si misura con i test sul QI.

      certo che si potrebbe fare un discorso molto molto molto più preciso, come giustamente dici tu, salvo concludere che alla fine del discorso perfetto non ci sarebbe forse neppure nessuna conclusione, neppure provvisoria o parziale.

      e allora? aspettiamo le tesi di laurea che non verranno mai scritte, per provare a differenziare la creatività intesa come voglia di creare qualcosa che piaccia e che dia piacere nel suo farsi, dall’intelligenza intesa come capacità di calcolo e di astrazione? 🙂

      continueremo a dire di qualcuno che non è creativo, quando invece dovremmo dire soltanto che non è intelligente, e viceversa?

      non mi sembrerebbe né intelligente né creativo, eh eh

    • mi accorgo poi che tra creativita` e intelligenza abbiamo entrambi sinora lasciato fuori un terzo incomodo, diverso sia dall’una sia dall’altra, che e` il pensiero divergente, che e` un modo particolare di usare l’intelligenza (particolarmente sviluppato nelle persone bilingui, fra l’altro, che pare archivino le competenze linguistiche in ciascuna lingua in un emisfero cerebrale differente, sia in quello piu` razionale di sinistra (quello detto l’ingegnere) sia in quello piu`intuitivo di destra, che viene chiamato il poeta).

      il pensiero divergente non usa l’intelligenza in maniera sequenziale e logica, ma collega intelligenza razionale ed intelligenza intuitiva dei due emisferi associandole liberamente fra loro.

      molto spesso noi parliamo di mente creativa semplicemente per indicare una mente che usa ampiamente forme di pensiero divergente.

      ma questa non e` l’intelligenza di cui si parlava sopra e neppure, in senso proprio, la creativita`, anche se il pensiero divergente chiaramente la favorisce.

    • ti ho mandato una mail, anzi più esattamente due, o più esattamente ancora la stessa mail appunto ai due indirizzi gmail che avevo di te; mi sono tornate indietro entrambe. a questo punto spero tu abbia il mio indirizzo (che non è neppure troppo difficile da ricordare, del resto).

        • mi stai nascondendo qualcosa, credo…

          a me è arrivata a tua mail, da un indirizzo gmail che avevo già, ma che il motore di ricerca di google non riconosce inserendo il tuo cognome.

          è questo che in realtà volevi sapere?

          hai trovato il modo di sfuggire ai motori di ricerca di google, pur conservando la mail con lui?

          sarebbe molto interessante.

          e forse anche molto intelligente e molto creativo…, eheh.

          • Ma no, non era questo che volevo sapere, perché lo so già da un po’ di esserci riuscito (ma è una conquista da riconquistare faticosamente ogni giorno), ieri per esempio ho scoperto che amazon aveva rimesso pubblico il mio cognome senza dirmelo e ho dovuto toglierlo di nuovo. Beh se la prova è arrivata allora ADESSO mi sento di fare l’investimento psicologico di scrivertela hehehe

            • posso andare orgoglioso comunque di averti letto nel pensiero e di esserci andato così vicino?

              ammiro la sagacia da scacchista con cui hai saputo prevedere le mie mosse, comunque.

              ma mi pare che tu abbia scontato in qualche modo che non capisco bene la tua scomparsa dai motori di ricerca.

              o forse probabilmente hai soltanto perso per strada tutti gli indirizzi mail che avevi in archivio, eh eh.

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...