finitela con i rifugiati!: la mia rassegna stampa del 30 agosto 2015 – 412.

1. puttanate del giorno da non leggere assolutamente:

1. 1. qualunque cosa qualunque giornale scriva in Italia sui rifugiati.

il problema non e` che in Europa ci sono troppi rifugiati, altrove ce ne sono milioni di piu`, ma nessuno fa una piega, viene considerato normale che il vicino fugga per salavrsi la vita.

questa accoglienza e` semplicemente una cosa normale per degli esseri umani, ma ricchezza e benessere fanno perdere l’umanita`.

e tanto meno i rifugiati sono troppi in Italia, uno dei paesi europei col numero piu` basso in assoluto e in rapporto alla popolazione.

il problema e` che gli europei sono ricchi ed egoisti e non vogliono accoglierli.

e gli italiani piu` egoisti degli altri.

e nel Nord dell’Italia piu` ricchi ed eogoisti che al Sud.

CLfQs4fWsAAF5jm

tanto ci vuole per l”Europa ad organizzare dei punti di raccolta a monte, selezionare li` gli aventi diritto e organizzare trasferimenti decenti, stroncare sul nascere la criminalita` legata all’Immigrazione clandestina?

. . .

2. notizie da leggere effettivamente per essere informati:

2.1. questa:

caffe-geopolitico-rifugiati-1

. . .

3. notizie veramente importanti date dalla stampa italiana controvoglia:

1_rss

. . .

4. articoli che consiglio:

4.1. nessun articolo oggi,  basta questo grafico:

le-rotte-dei-migranti-da-www_cronacaeattualita_blogosfere_it_

. . .

5. e per farsi due risate finali di prima mattina, del tipo molto amaro e ristretto:

5. 1. Alla Casa Bianca intanto si fa fatica a capire le difficoltà incontrate dai 28 Paesi della Ue nel trovare una via di uscita a una emergenza così grande, che assume sempre più le dimensioni di una catastrofe umanitaria.

E il presidente Barack Obama nelle ultime ore ha cercato di farselo spiegare ancora una volta dalla cancelliera tedesca Angela Merkel, nel corso di una telefonata.

che alla Casa Bianca facciano fatica a capire la questione dei rifugiati, nessun dubbio.

visto che prima li creano con guerre scellerate e stupide e poi si lamentano con gli altri.

comunque, nessun problema, ci pensera` Trump presidente dal 2017.

alla maniera di Salvini, di Bossi e di Fini, sai le risate.

l’America, con la sua storia, l’America, paese formato quasi soltanto da immigrati, che si chiude alla immigrazione: auguri!

Distribuzione-dei-rifugiati-nel-Mondo-Fasani

. . .

Advertisements

10 risposte a “finitela con i rifugiati!: la mia rassegna stampa del 30 agosto 2015 – 412.

  1. “tanto ci vuole per l”Europa ad organizzare dei punti di raccolta a monte, selezionare li` gli aventi diritto e organizzare trasferimenti decenti, stroncare sul nascere la criminalita` legata all’Immigrazione clandestina?”
    A casa mia si dice “aiutarli a casa loro”. Evitando o fermando le guerre (di origine islamica e fomentate dagli US of America e da interessi economici).
    Certo chi ha proposto quasi vent’anni fa l'”aiutarli a casa loro” probabilmente non aveva un progetto di ampio respiro come quello che descrivi qui in due righe, né aveva idea dell’esodo bibilico che stanno provocando i sodali di maometto, creati dalla CIA o da qualche altro servizio segreto.
    È tutto un gran casino. Ma hai ragione, è egoismo.
    Guarda bene le nazionalità: profughi, nazioni che accolgono ed aggressori sono tutti della medesima religione. I pochi di “altre” religioni sono oggetto di un genocidio.

    • ci siamo scontrati per anni in Italia, destra sinistra, sinistra destra, su come rapportarci a fenomeno migratorio, ma onestà vuole, credo, che ammettiamo tutti di non averne saputo prevedere le proporzioni enormi, bibliche, epocali, che avrebbe assunto.

      aiutarli a casa loro per me allora voleva dire qualcos’altro, cioè aiutarli a creare condizioni decenti nelle loro terre d’origine, che ben pochi, ovunque, fra gli esseri umani abbandonano volentieri.

      e su questo, sempre stato d’accordo: meno quando veniva usare per dire teniamoli indietro, perché è una soluzione, se ci si riesce, di tempi medio-lunghi, non immediata.

      ora invece si tratta di aiutarli a fuggire umanamente, dato che al momento, vedi la Siria, non c’è proprio speranza che possano avere una vita decente lì.

      c’è un massacro in corso di ogni forma di dissidenti dalla norma islamista, di distruzione di uno dei tesori irripetibili dell’umanità, Palmira, e della Siria intera (io ci sono stato 12 anni fa), ed è come se vedessimo un branco di delinquenti distruggere monumento dopo monumento Firenze o Venezia.

      e lo stesso sta avvenendo a Sanaa e nello Yemen, ma di questo nessuno parla, dato che la distruzione a stanno facendo i sauditi che sono gli alleati!

      Putin ha proposto un’alleanza: ma che cosa si aspetta a farla?

      e occorre dire che il responsabile principale di questo disastro planetario si chiama Obama.

      mi assumo anche io alcuni errori di valutazione sulle primavere arabe, ma a che cosa dovevano servire nella mente di Obama?

      a continuare la guerra americana di decenni contro l’islam laico e e democratico?

      con i risultati che vediamo? la distruzione completa di una regione.

      ma sullo sfondo sta, ancora più grave, la crisi idrica che avanza e della quale parlavo in un recente post.

      e intanto appoggiamo sordidi emiri e re feudali che sotto traccia alimentano questi movimenti.

      mi pare che almeno le dimensioni della catastrofe dovrebbero costringerci a cercare una soluzione comune, aldilà delle valutazioni differenti.

      è in gioco la nostra stessa civiltà: questa fuga disordinata è anche un modo militare per metterci in ginocchio.

      quel che esce definitivamente di scena, al momento, sono le stupide proposte di azioni militari.

      credo che chi ne parlava sia rimasto senza parole: dopo la tragedia della immigrazione disperata verrebbe quella della immigrazione armata, guidata dall’ISIS.

      unione del’Occidente, Russia compresa per una autodifesa intelligente: ora o mai più.

      se falliamo adesso, non resterà in un futuro non troppo lontano che una guerriglia disordinata per terra e per mare dagli esiti incerti.

      • Mi lasci senza parole…. Perché nonostante tutte le differenze che abbiamo su molte altre questioni, mi ritrovo interamente in questo tuo commento.
        E noi piccoli cittadini cosa possiamo fare? Neppure il voto ci hanno lasciato!
        Immagino che sotto sotto, per la politica estera anche persone con la tua sensibilità non possono che rimpiangere Berlusconi che ha mille difetti e storture ma che in politica estera stava cercando un riavvicinamento Europa Russia che oggi sarebbe stato più che mai necessario. Ma gli stessi che han soffiato sul fuoco delle rivolte islamiste nei paesi magreb han fatto in modo di disarcionarlo “manu economici”. Credo converrai con me che Monti in politica estera è stato come nel resto una iattura (non che Letta e Renzi siano meglio)…

    • ciao, purtroppo le immagini dei grafici sono uscite piuttosto piccole, ma cliccandoci sopra mi pare che escano in formato leggibile.

      nel grafico 3 la prima colonna indica il numero assoluto dei rifugiati nei diversi paesi europei nel 2014, la seconda la loro percentuale rispetto alla popolazione locale.

      la sitiuazione dell’Italia palesemente non giustifica tutto il clamore stronzo (passami il termine) che dai noi si sta facendo sul problema, che pare, a sentire i nostri media, che da noi esista in maniera drammatica, mentre i numeri sono inferiori ad altri paesi simili, tranne che per la Spagna e di poco per l’Inghilterra

      • caro Borto, con sta storia e alle loro spalle ci guadagna un bel po’ di gente. E poi per un Paese che si definisce cristiano, non ti sembra che se il “tuo prossimo” chiede aiuto, sia un dovere religioso, oltre che etico-morale, accoglierli o comunque trovare una soluzione?

        • carissima,

          io sono ateo; in passato mi definivo un ateo cristiano, ma oggi non piu`.

          l’esigenza di un rapporto di solidarieta` con gli altri esseri umani non e` soltanto cristiana, e ha basi filosofiche; risponde alla ragionevole esigenza di una vita migliore per tutti.

          la ricchezza e` anche una via maestra per l’infelicita`, come sappiamo bene noi che amiamo l’India.

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...