la bandiera di Renzi mica sbagliata: autoreferenziale – 437.

imgprincipale-kBhF-U130107261171zNI-620x349@Gazzetta-Web_articolo

la polemica dei social sulla bandiera capovolta di Renzi e` abbastanza insulsa.

o meglio non dice quel che davvero dice: forse e` troppo raffinato.

certo che per la chi la guarda la bandiera e` al rovescio!

ma e` diritta guardandola dalla parte di Renzi, ovviamente.

e` il pubblico che e` narcisista.

. . .

questo significa soltanto che Renzi e`, anche questa volta, autoreferenziale.

non sa assumere il punto di vista dell’altro.

. . .

Renzi non e` quel grande comunicatore che si dice.

comunicare non e` imporre il proprio punto di vista.

comunicare e` saper partire dal punto di vista dell’interlocutore.

ma non chiedete troppo a Renzi: ripete le stesse cose come un disco rotto.

. . .

e` berlusconiano anche in questo.

e non sa cambiare musica, tendendo conto dei momenti, delle circostanze, degli interlocutori.

insomma, e` Renzi!

2 risposte a “la bandiera di Renzi mica sbagliata: autoreferenziale – 437.

  1. In effetti non ho mai capito perché si insiste tanto sul “grande comunicatore”, sia per Renzi sia per Berlusconi. Forse perché sorridendo ispirano simpatia ( no, non a me, per niente!!!) ? Non lo so, ma anch’io trovo che i grandi comunicatori siano altri. Affabili, va bene, ma anche con parecchie idee, parecchia sostanza, molta precisione nell’esporre. Per me questi sono tra i misteri dell’Italia, paese delle meraviglie. Va be’, non solo questi.

    • cara principotta, grande comunicatore è un termine che viene giustamente applicato soltanto a chi controlla i media.

      oggettivamente io credo che Renzi come comunicatore sia un grande disastro, molto peggiore di Berlusconi, e almeno come comunicatore in inglese peggio che un clown (tu confermi, vero?🙂 ma me ne accorgo anche io che, quanto a competenza linguistica, sono più o meno al suo livello).

      bella forza passare per grandi comunicatori quando l’intero sistema dei media svolge diligente il compito di affermare l’idea che l’idiota di turno è un genio della comunicazione soltanto perché parla come il pubblico ebete che lo ascolta.

      se avessi stampa e tv dalla mia parte alla stessa maniera, credo che passerei per un grande comunicatore anche io.

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...