Renzi e quella ciofeca dell’Airbus A340-501 – 499.

. . .

ecco le prime foto della versione aeronautica dell’ego smisurato di Renzi: l’Air Force di un premier che ha preso in giro gli italiani al momento della defenestrazione di Letta facendosi fotografare in bicicletta e poi facendosi pagare dallo stato persino i voli con la famiglia per andare in vacanza.

i dati che riporto vengono dal Fatto Quotidiano, ma me li trascrivo qui a futura memoria.

l’Airbus  A340-501 della Etihad, voluto da Renzi, non soltanto ha dei costi di gestione mostruosi: tra i 20 e i 25mila euro di costi operativi per ogni ora di volo, il 30% in piu` di modelli analoghi.

un articolo della Stampa di tempo fa aggiunge informazioni:

Porta abitualmente più di 300 passeggeri e ha una larghezza di 60 metri.

L’A340 appartiene alla stessa tipologia del poderoso Boeing 747, enorme aereo “super-accessoriato”, usato dal presidente degli Stato Uniti, una sorta di Casa Bianca in volo, con tanto di situation room per gestire l’ordinaria amministrazione e anche le situazioni di crisi.  

Per intendersi: neppure il Papa utilizza un mezzo di questo tipo e si “contenta” di un A330, che comunque è adatto per viaggi a “lunga gittata” e infatti proprio quel modello sembrava quello verso il quale si sarebbe indirizzato il governo italiano. Ma a palazzo Chigi non hanno voluto l’A330 (utilizzato oltreché dal Papa anche dal presidente francese) ma l’A340, del quale l’Alitalia è sprovvista, tanto è vero che il governo ha dovuto chiedere aiuto alla Etihad, con la formula del leasing.

Un super-jet che richiede piste e piloti adatti, tanto è vero che per la fase iniziale dovrebbe essere l’Etihad a fornire il personale di volo.  

AP_05080305848-kPLI-U10601234853349uXB-700x394@LaStampa.it

ma soprattutto e` una ciofeca terrificante – non fatevi ingannare dalla foto promozionale.

e` vecchio di 10 anni, ha alle spalle probabilmente gia` 54.000 ore di volo, ed e` praticamente fuori mercato, dato che linee di produzione di quel modello sono chiuse, essendo tecnologicamente superato.

insomma e` un usato spinto.

ma soprattutto il suo valore di mercato e` pari a circa 30 milioni di euro, mentre il contratto leasing stipulato dal governo italiano prevede somme non note ufficialmente, ma a prezzi di mercato dovrebbe aggirarsi tra 8 e 12 milioni di euro: attorno ad un milione di euro al mese.

sara` interessante scoprire alla fine il costo effettivo.

per ora Niente informazioni costi. Niente capitolato tecnico. Nessuna notizia sull’entità con la quale sarà sottoscritto il leasing.

L’unico documento finora disponibile è un “avviso di preinformazione”.  Due paginette firmate dal generale ispettore capo Francesco Langella che succintamente dicono che nel corso del 2015 sarebbero stati conclusi appalti superiori alla soglia comunitaria per l’acquisto, tra le altre cose, di “aeromobili ad ala fissa; velivoli da combattimento, da addestramento, da trasporto”.

“L’avvio delle singole procedure verrà reso pubblico nei modi di legge”.

ora, puo` darsi che, siccome Ethiad ha rilevato il 49% di Alitalia, questo sia stato un accordo segreto connesso e soprattutto un modo di ungere le ruote?

ma certamente lascia perplessi la scelta del leasing, che ha permesso di evitare la trasparenza di una gara d’appalto, rispetto a quella dell’acquisto.

l’intera questione puzza di marcio.

. . .

vedi anche: L’AEREO DI RENZI NON E` BLU – 443.

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...