quanto manca a Serajevo? – 564.

. . .

la domanda sembra che sia soltanto se Serajevo, versione XXI secolo, c’è già stata con l’abbattimento dell’aereo russo in Siria da parte di Erdogan oppure se dovremo aspettare ancora un poco.

notare che la caratteristica principale di una Serajevo è quella di far saltare le alleanze esistenti e di sostituirle con alleanze nuove.

in questo caso il salto della quaglia tocca alla Francia, alleata della Russia cul campo siriano, contro la Turchia che appoggia l’ISIS, ma fa parte della NATO.

. . .

per chi vuole farsi due risate (macabre) sulla versione turca, ecco i tracciati radar della violazione dello spazio aereo turco da parte dell’aereo russo pubblicati dalla stessa Turchia: si tratta di due violazioni di 15 secondi l’una…

1448383285-apertura-foto

4 risposte a “quanto manca a Serajevo? – 564.

    • sei stato bravo a trovare la dichiarazione di Hollande, io qui dall’internet café tedesco non ci sono riuscito.

      del resto la nostra stampa che conta (cioè quella filo-renziana)sembra unanime nel cercare di nascondere e minimizzare l’episodio e bisogna leggere quella di destra per sapere qualcosa.

      dice Ankara che l’aereo è stato abbattuto dopo ben 17 secondi che era nello spazio aereo turco.

      devono mettersi d’accordo con se stessi: siccome il tempo di sorvolo della piccola punta del territorio turco da loro stessi mostrata (vedi qui sopra) è di soli 15 secondi, questo è come ammettere la tesi di Mosca che l’aereo è stato abbattuto quando era già nello spazio aereo siriano.

      è esattamente quello che affermano i russi:

      Il ministero della Difesa russo ha diffuso oggi i propri tracciati radar relativi al cacciabombardiere Su-24 abbattuto ieri da un F-16 dell’aviazione turca al confine con la Siria.
      In base ai dati diffusi da Mosca risulterebbe che gli aerei turchi, contrariamente a quando sostenuto da Ankara, non avrebbero mai tentato l’identificazione dell’aereo; inoltre il Su-24 sarebbe stato colpito quando si trovava nello spazio aereo siriano, cadendo poi a circa quattro chilometri dal confine con la Turchia.

      ma naturalmente in questo campo l’esperto sei tu…🙂

      • guardando la mappa rilasciata dai turchi si vede benessimo che l’aereo turco si prepara ad intercettare quello russo ben prima che questo possa entrare su territorio turco, quindi un’azione deliberata. Inoltre l’aereo russo non stava facendo nulla che possa aver messo in pericolo la popolazione turca, quindi non lo abbatti ma cerchi di invitarlo ad andarsene anche attraverso contatto visivo. Ovviamente è molto difficile fare tutto questo in 20-30 secondi. Ridicolo invece Obama che parla di difesa del territorio e gli altri capi europei pronti all’appoggio incondizionato.

        • l’analisi dell’episodio lascia poco scampo alle bufale: non si abbatte per caso un aereo che passa sul tuo spazio aereo per 15 secondi.

          ma, guardando più nell’insieme, quello che colpisce è che gli USA hanno bisogno oggi dell’ISIS come ne avevano di Bin Laden trent’anni fa.

          dispiace dirlo, ma occorre appoggiare Putin, che oramai da tempo ha ragioni da vendere su molti punti di politica estera.

          e occorre liberarsi dei governanti che non vogliono fare la guerra all’ISIS, ma servirsene per limitare le nostre libertà.

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...