Alzheimer.

. . .

Solo dimenticare permette di restare umani.

20 risposte a “Alzheimer.

    • Marta cara, ho compreso, oh sì, il tuo “si, forse è meglio dimenticare.” E’ molto umano.
      Dimenticare ciò che di terribile accade però è un chiudere gli occhi di fronte a una realtà atroce che deve essere combattuta da ognuno di noi nel suo piccolo.
      Scusami, Marta, ma ho voluto esprimere il mio pensiero a te che so così sensibile e attenta.❤ gb

      Scusami, Bort. Ho interagito direttamente con Marta sul tuo blog. Grazie. gb:)

          • ciao gelso: questo blog e` come una casa ospitale e calda nelle sere invernali perche` gli amici possano parlare.

            non scusarti affatto, e` un piacere per il padrone di casa offrire da bere e ascolare i suoi ospiti che parlano fra loro.

            direi che marta mi ha interpretato e tu mi hai criticato.

            direi che avete ragione tutte due!!!!

            • Non ho criticato nessuno, oh no, Bort!
              Mi piace tanto la sensibilità di Marta e la tua.
              Mi sembra che dimenticare quello che sta accadendo (non quello che i media ci fanno credere) sia non giusto.
              E non ricordare per vendicarsi, oh no, ma per “aiutare”, per fare ciò che ognuno, nel suo piccolo può.
              Ti abbraccio
              gb

              • cara gelso, la critica, educata, civile, ben argomentata, e` una grande risorsa, umana e anche per un blog.

                quindi io ringrazio di ricevere critiche di questo tipo, con assoluta sincerita`.

                la critica aiuta a vedere le cose anche da un altro punto di vista, esattamente come il borforisma vuol rpovare a scrstare idee un pochino stagnanti e a proporre un modo inedito di considerare i problemi.

                borforismi e critica dei borforismi vanno terribilmente d’accordo fra loro, perche` hanno lo stesso scopo!

                quindi non meraviglkiarti se ti dico che sono d’accordo con quello che dici, ma anche con quello che ho detto io: sono due aspetti della stessa medaglia.

                il mondo e` piu` complicato di quel che lo facciamo noi…🙂

    • si arriva a dire che e` meglio dimenticare il male che si subisce quando si ha la percezione che non si e` in grado di impedirlo e che ricordarlo alimenta soltanto lo spirito di vendetta.

      in fondo la mia frase e` quasi cristiana…

      • Anche qui tutto sta nell’elaborazione che uno fa di ciò che gli è accaduto.
        Ne parleremo.
        Buona notte, amico mio
        gb

        • ecco, vedi?

          forse un borforisma come questo sta soltanto confessando l’incapacita` di elaborare positivamente il ricordo…, o almeno un certo tipo di ricordi troppo dolorosi e sconvolgenti.

          e allora restare attaccati a qualche ricordo che e` soltanto negativo e rappresenta un peso nella nostra vita non e` una cosa peggiore del dimenticarlo, come spesso facciamo anche nella vita reale.

          ma qui il discorso, come vedi, si allarga molto e diventa anche molto personale.

  1. No, Bort caro.
    Perché dimenticare tutto?
    E non parlo dell’ Alzheimer, che è una tua provocazione, parlo di altro.
    Ricordare può essere molto dolce talvolta.
    Non bisogna vivere solo ricordando, ma questo è un altro discorso.
    Un abbraccio, caro amico
    gb

    • cara gelso, dimenticare tutto proprio no (per questo il titolo e` una piccola provocazione).

      ma dimenticare le esperienze sgradevoli e` una risorsa importante dell’essere umano: lo dicevano gia` gli antichi greci e anche Freud ha ripreso questo concetto.

      di questi tempi, poi, dove i media ci tormentano di notizie negative, facciamo bene, se non riusciamo ad evitarle proprio, almeno a dimenticarle in fretta.

      giusto per sopravvivere: dimenticare la propoanganda, intendo.

      • Qui entriamo in un altro discorso, Bort.
        Qui siamo all’elaborazione delle esperienze sgradevoli.
        Discorso lungo che mi piacerebbe fare, ma non ora.
        Sono un po’ stanca.
        Posso solo ascoltare musica adesso.
        E abbracciarti
        gb

        • sono contento di questa discussione, molto contento, amica mia.

          non affaticarti a rispondere, e` sufficiente anche una risposta interiore.

          forse e` di questa che abbiamo soprattutto bisogno in questo tempo pieno di domande inquietanti…

        • eh???

          aspetta, forse e` rimasta un’acca nella tastiera…

          direi che cHi si ammala di quella malattia vorrebbe inseguirti col forcone…

          veramente, a quanto ho imparato, chi soffre di quella malattia non e` in grado di inseguire nessuno: comunque resto un buon candidato, se non altro per predisposizione familiare…

            • Da una certa eta’ in poi, ma non so dirti quale (forse non me lo ricordo…😉 ), ogni dimenticanza o peggio spaesamento e’ accompagnata dalla domanda se non starà arrivando l’Alzheimer (ad esempio, qualcuno sa dirmi dove ho messo il biglietto per la Salome’ di Strauss di domani sera?).

              Per fortuna sono stato uno smemorato dalla memoria di ferro fin da piccolo.

              Sono i più recenti spaesamenti momentanei che mi preoccupano, il non ricordare piu’ bene la struttura delle nuove città che visito, svegliarmi la mattina convinto di essere in Italia.

              Spero con questa ampia descrizione dei miei sintomi iniziali di avere dissipato l’idea di volere ironizzare sugli altri e non su me stesso.😉

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...