scusami se lo chiamo amore.

. . .

ci sono momenti in cui i gruppi umani organizzati sentono il bisogno dell’odio, dell’omicidio, dell’autodistruzione di se stessi come specie.

in questo caso sono le religioni, di solito, a fornire le giustificazioni necessarie dell’odio, ma talvolta si prestano bene allo scopo anche altre forme di pensiero collettivo.

quelle religioni che parlano di amore universale e di perdono del nemico si sono rivelate, storicamente, particolarmente adatte a giustificare l’odio verso gli altri gruppi, identificati in base al loro modo di pensare o di essere.

la parola amore come strumento per ammazzare con la coscienza in pace.

. . .

ah, che cosa sarebbe degli uomini se sapessero guardare dentro se stessi?

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...