Istruzioni per l’uso di questo blog.

per prima l’istruzione più importante: per individuare un argomento trattato nel blog si deve inserire una o più parole chiave in alto a destra della homepage su search.

search dà per primi i post nei quali la parola che cercate appare nel titolo, ma poi mi pare che si estenda anche alle etichette messe nei post.

quindi sarà difficile non trovare quello che si cerca.

* * *

altri blog su questa piattaforma:

www.borforismi.wordpress.com

www.bortografia.wordpress.com

www.commentando.wordpress.com

diversi altri vecchi blog su un’altra piattaforma: Bortocal

* * *

i commenti si lasciano cliccando in basso a destra del sommario di ogni post, dove è indicato il numero dei commenti che ha avuto; allo stesso modo i commenti si possono leggere.

* * *

questo blog, a differenza di altri, si muove contemporaneamente su più livelli; in questo modo su un unico blog convivono molti blog differenti.

per esempio: politica, letteratura, studi sulle origini del cristianesimo. fotografia, aforismi.

potresti essere interessato ad uno solo di questi aspetti.

puoi selezionare il tema che ti interessa cliccando su una delle seguenti CATEGORIE di fianco a destra del testo:

borforismi segnala i miei aforismi

bortocrist segnala gli studi sulle origini del cristianesimo

bortografia segnala i post fotografici

bortoletteratura segnala i miei post di carattere letterario

bortolindie segnala i post dedicati ai miei viaggi

con altre categorie puoi seguire altri autori che occasionalmente collaborano a questo blog, e puoi trovarli scorrendo l’elenco dei link.

se sei particolarmente interessato solo a una di queste categorie o ad uno di questi link ad altri autori, dopo avere aperto la pagina riferita alla categoria, puoi cliccare sul link a destra in arancione: “Abbonati ai Fedd RSS di questo tag”.

in questo modo puoi essere avvisato di ogni nuovo post pubblicato in questa categoria e selezionare dal mio blog generalista un blog tematico più adatto a te.

* * *

nuove categorie potranno essere introdotte per facilitare altre ricerche.

si accetterebbero anche suggerimenti se si potesse pensare che ce ne possano essere.

questa è la versione precedente di queste istruzioni, quando il blog si presentava in un altro “tema” grafico.

i commenti si lasciano cliccando sul fumetto a destra del titolo.

* * *

questo blog, a differenza di altri, si muove contemporaneamente su più livelli; in questo modo su un unico blog convivono molti blog differenti.

per esempio: fotografia, aforismi, politica, letteratura, studi sulle origini del cristianesimo.

potresti essere interessato ad uno solo di questi aspetti.

puoi selezionare il tema che ti interessa cliccando su una delle seguenti CATEGORIE di fianco a destra del testo:

borforismi segnala i miei aforismi

bortocrist segnala gli studi sulle origini del cristianesimo

bortografia segnala i post fotografici

bortoletteratura segnala i miei post di carattere letterario

bortolindie segnala i post dedicati ai miei viaggi

con altre categorie puoi seguire altri autori che occasinalmente collaborano a questo blog, e puoi trovarli scorrendo l’elenco dei link.

se sei particolarmente interessato solo a una di queste categorie o ad uno di questi link ad altri autori, dopo avere aperto la pagina riferita alla categoria, puoi cliccare sul link a destra in arancione: “Abbonati ai Fedd RSS di questo tag”.

in questo modo puoi essere avvisato di ogni nuovo post pubblicato in questa categoria e selezionare dal mio blog generalista un blog tematico più adatto a te.

* * *

questo sistema non è ancora del tutto perfezionato e alcune categorie sono ancora vuote; verrà aggiornato gradualmente nelle prossime settimane; nuove categorie potranno essere introdotte per facilitare altre ricerche.

si accetterebbero anche suggerimenti se si potesse pensare che ce ne possano essere.

16 risposte a “Istruzioni per l’uso di questo blog.

  1. Pingback: bollicinAD – Bortocal | kundrysaintgraal·

    • ti chiedo scusa, ma ti rispondo proprio dall’altra parte del mondo (Laos, in questo momento) e forse dovrei avere dei sensi di colpa per uqesta mia fortuna.

      d’altra parte ho due figli (su tre) in queste condizioni di precariato.

      non si sa più davvero che cosa fare, e l’idea stessa di ridurre certi privilegi pare lontanissime dalla testa degli italiani.

  2. Dobbiamo passare da un livello all’altro così come passiamo da una dimensione all’altra? e se qaualcosa di noi andasse perduto tra un livello e l’altro e te lo ritrovassi fra i piedi? 😛

    • spero proprio di no, vorrebbe dire che passare da un livello ad un altro dei temi diventerebbe troppo difficile.

      nella mia vita a me è capitato di passare da una dimensione ad un’altra una volta sola… e tu?

      • Nel mio mondo interiore ci sono diverse dimensioni, è per questo che il mio mondo è fatto di buio, di luce e di colori diversi. Mi è capitato di accedere ad una dimensione diversa di me più di una volta, e non è stata una cosa piacevole.

        • non so quante dimensioni ci sono nella mia, so solo che sono emerse soltanto quelle a cui l’ho consentito, magari anche dopo qualche intensa lotta contro me stesso.

          la mia esperienza è di tipo diverso dal tuo, ha una dimensione non psicologica, ma vagamente extrasensoriale, e rimane connessa ad un fatto rimasto inspiegabile di sdoppiamento spazio temporale: un gesto compiuto da me in un certo momento dello spaziotempo, che è pervenuto alla realtà degli altri con 12 ore di differenza.

          parlo quindi di un fatto oggettivo rimasto inspiegabile.

    • grazie della segnalazione: è vero, e anche tutto quello che segue è abbastanza simile, ma ho scritto chiaramente prima che si tratta delle vecchie istruzioni di quando il blog aveva un’altra impostazione grafica, e – a quanto risulta a me – questa aggiunta si arriva a leggerla solo cliccando su “segue”, cioè è in una specie di appendice per i più curiosi soltanto 🙂

      spero che sia effettivamente così anche per i lettori.

      comunque rinnovo i ringraziamenti per l’attenzione.

  3. Che dire avevo letto istruzioni per l’uso del blog ma cio’ nonostante non sapevo in quale spazio inserirmi, quello che ho scritto è un argomento di tipo pensionistico, se ci fosse nel tuo blog uno spazio per l’economia forse andrebbe postato lì, ma sinceramente sono più dell’idea che è una proposta politica o per lo meno politica economica.
    se ci vuole una rivoluzione sociale? forse un po’ di consapevolezza del momento che si sta vivendo un momento difficile, certo che non è una panacea l’aumento di 150 euro, me se leggiamo quanto riporta la costituzione sull’eguaglianza e altro, bisogna chiedersi se i livelli garantiti dalle attuali pensioni sono accettabili e se è lecito che lo stato garantisca quanto più del necessario come pensione, e tieni conto che con il tetto a 3500 euro mi sono già sentito generoso, forse proprio per non fare una rivoluzione si potrebbe partire da 10000 poi 9000 poi 8000 e così via intanto la gente invecchia e i furori si smorzano.
    Ma poi non ti è mai capitato di sentire qualche poveraccio espropriato di un terreno per 4 lire per far proseguire una autostrada, e forse è giusto così, purtroppo è anche vero che in passato tanti anni fa vidi fare una curva per evitare dei grossi proprietari terrieri, credo di essere forse un po’ utopista ma cosa è la politica se non cercare di proporre discutere democraticamente e non come fanno i più oligarchicamente per cultura o per ceto .. per far passare delle mozioni che adattino le convenzioni di ieri al momento di oggi e al futuro di domani per far sì che i nostri figli in qualsiasi livello decidano o siano costretti a trovarsi nella società possano più che sopravvivere.
    Comunque attendo tue istruzioni se non ti infastidiscono i miei post: dove li metto, perchè qui vorrei metterli, non sono entrato una notte a caso nel tuo Blog scegliendo per fascia di età e … sarà il terzo Blog in cui scrivo e perchè ho scelto il tuo?
    Non ci credererai ma la politica mi piace poco perchè penso che possa corrompere facilmente chi la fa anche quando animato dai migliori principi me nello stesso tempo mi piace intervenire o dire la mia quando vedo qualcuno che sta facendo politica spassionatamente, forse mi sbaglio ma così fai sembrare.
    Suvvia se muori dalla voglia di sapere come sono entrato nel tuo sito tutto comincia da un trasloco che posiziona tutti i miei libri in casse e da un film su Ipazia dopo il quale la mia solita voglia di riapprofondire cosa il film propone mi è negata e allora con un po’ di rammarico uso google anche dopo il lavoro, e trovo bortocrist….. ed è un colpo di fulmine me lo mangio tutto, trovo cose che ho ma sono nelle casse, cose che non ricordavo altre che non sapevo, cose che stimolano la mia fede e vedo che non siamo poi così pochi a interessarcene, ma sono rimasto talmente colpito che non avevo nulla da dire su quel blog, nulla da dare dopo tanto aver attinto, ecco che mi è venuto il desiderio di dire la mia e allora un po’ a caso ho attinto a una delle tante mie convinzioni e l’ho postata, ti ringrazio ancora per il tempo dedicato nella risposta, attendo istruzione su dove devo postare questo tipo di argomento se pensi che possa trovare un angoletto nel Blog.
    Ancora dirai perchè non ho scritto suglia argomenti in corso in politica: capisco la necessità della satira ma non mi viene, la delusione che sanno darmi i politici da destra a sinistra è tale che mi viene più da discutere elementi pragmatici, anche se mi diverte leggerla la satira scritta da altri.
    Petronio

    • caro Petronio,

      sono molto incerto sull’idea di aprire uno spazio sull’economia in questo blog: questo potrebbe far credere a una qualche competenza specialistica che non ho, anche se tratto qualche volta l’argomento, soprattutto con la virtù molto rara sulla stampa ufficiale di non essere al servizio di nessuno e dunque qualche volta di arrivare per questo semplice motivo più facilmente vicino ai fatti.

      quindi, direi, potrei facilmente pubblicare i tuoi post in mezzo agli altri, tanto risultano facilmente rintracciabili, per chi ha un interesse solo settoriale, col link “crisi economica mondiale”, che del resto contrassegna già i miei contributi personali su questo tipo di argomenti.

      per pubblicarli, non sono troppo pratico in questa piattaforma di gestione di blog condivisi, quindi la forma più semplice è se me li mandi come commenti e io poi provvedo alla pubblicazione nel Cor-pus, ovviamente evidenziando che sei tu l’autore.

      – ah, molto divertente la narrazione di come hai trovato il mio blog! scegliendo per fasce di età, e insomma mi ritrovo in terza fascia, o per dire meglio nella fascia della terza età, se non capisco male… 🙂

  4. Pingback: 356. le pensioni come spam. « Cor-pus·

  5. PENSIONI EQUE: PERCHE’ NESSUNO CI PENSA O COMUNQUE NESSUNO LO DICE:
    Forse una tale manovra di politica pensionistica non porterebbe molto in cassa ma sembrerebbe così onesta, inevitabile!
    Quale, massì pensiamo infondo cosa è una pensione, e sbarazziamo il campo da nozioni tipo la proporzionalità con il versato! Ricordiamoci che dobbiamo contribuire tutti secondo il reddito alla res publica, ma lo stato dovrebbe poterci garantire in cambio nella vecchiaia dignità. Orbene arrivo al punto cosa ne dite di una pensione sociale intorno a 700 euro una minima da lavoro a 1000 e soprattutto una massima a 3500 intesa anche come tetto alla reversibiità per il superstite, il tutto ancora corretto per 100 euro in più per ogni persona aggiuntiva a carico senza reddito o pensione nel caso della sociale, 500 in più per lo stesso caso per le altre!!
    Ora vi dico cosa ne penso io: il politico e l’economista direbbero certamente che sono troppo alti i numeri delle pensioni basse e troppo bassi i numeri per le pensioni elevate che verrebbero decapitate.
    E allora mi vien da rispondere: innanzitutto considero che non siano poi così pochi i fortunati pensionati oltre il limite del 3500, secondo che gran ventata di giustizia, di stato sociale.
    E come effetto collaterale evitamento di quei conti e conticini per andare in pensione un mese dopo per quell’emolumento in più o per quell’altro, possibilità di piccole occupazioni integrative dell’anziano veramente occupazionali…e infine fine della possibilità per l’italiano medio come farà il tal manager a spendere in pensione 50000 mila euro in un mese!!!!

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...