5 risposte a “161. parliamo di debiti.

  1. eh si… penso che le guerre mondiali cicliche sono le uniche a mettere ordine in un mondo che in periodi di pace si distribuisce le ricchezze in modo disuguale.

    Credo che senza trovare un altro fiume di ricchezza da qualche parte (per esempio risorse energetiche veramente alternative)… 7 miliardi o quanti siamo… picchieremo la testa contro il muri…

    Mah… vediamo… la soluzione migliore è 50 anni capitalismo (per rompere equilibri economici) … 50 anni comunismo (per rimettere tutto in ordine). Come giocare da bambini con i giocattoli… 1 ora di gioco… 1 ora si mette in ordine 😀

    • veramente, caro af-ovidius, molto ordine le guerre mondiali non hanno mai portato, anche se la seconda ha certamente migliorato il mondo scaturito dalla prima; certo, quando un certo tipo di sviluppo entra in crisi, solo l’istinto della distruzione sembra capace di porre le basi di qualcosa di nuovo.

      di questo bisogna pur prendere atto, scientificamente: che la democrazia è adatta a mantenere lo status quo, non a cambiarlo.

      in ogni caso a me purtroppo non pare che nell’Occidente l’alternativa alla democrazia possa essere diversa dal nazifascismo.

      del resto i movimenti ispirati all’ordine e alla disciplina sempre di quel colore sono stati…

      😦

    • veramente… se qualcuno legge i commenti dirà che siamo anarchici 😀

      sta di fatto che questa società sta morendo. Inutile aspettare l’uscita dalla crisi… potremmo tenerla in vita questa società mondiale malata per po’… ma non penso che possa tornare giovane senza qualche modifica radicale.

      dovremmo cercare di capire “cosa” cambiare. Io sono per il potere agli scienziati… scherzo naturalmente… 😀

      • caro afovidius, questo commento mi induce a chiedermi se esista davvero un fondo anarchico nel mio pensiero, così amante dell’ordine, dopotutto, nonostante mel commento precedente avessi provato a mettere un “scientificamente”, forse per rassicurare prima di tutti me stesso, di non esserlo.

        devo ammettere però che si è anarchici già per il solo fatto di provare a pensare per conto proprio, invece di seguire i pensieri della massa: per questo, giustamente, gli eretici sono stati perseguitati in ogni tempo, anche se con particolare accanimento nelle civiltà monoteistiche.

        il potere agli scienziati? potrebbe essere uan variante moderna dello stato dei filosofi di Platone.

        vedo grossi inconvenienti: gli scienziati si occupano solo di ricerche particolari, hanno una mentalità piuttosto accademica e a volte sono monomaniaci.

        inoltre si sono abituati ad obbedire al potere politico.

        no, no: per esercitare il potere bisogna amarlo.

        diciamo pure che il potere va dato ai filocrati, cioè agli amanti della forza.

        la tesi di Platone è assurda: vorebbe dare il potere a coloro che amano il sapere, cioè che non desiderano esercitarlo.

        no, no: il potere ai politici…

  2. Pingback: le miserie dell’economia. [bortoblog 41] cor-pus 52 – 2 maggio 2010 – 408 – cor-pus-zero·

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...