Ernesto il pronipote (e io sono il prozio…). – 387

1 agosto 2012 mercoledì 22:47

.

ebbene sì, non fosse bastato Martin, il secondo nipote a gennaio, ora c’è anche il terzo, nato il primo agosto, nel sol Leone, dunque: e vedremo se tale sarà anche lui.

sì perché per me tutti nipoti sono, anche se qui il papà è il figlio di mia sorella, e non un figlio mio, ma con questa nascita in fondo qualcosa indirettamente ci ho avuto a che fare, come avranno capito i lettori un anno fa di un abbozzo di romanzo semi-immaginario, che poi fu interrotto perché stava diventando troppo trasparente.

* * *

mi ha chiamato da Bologna, dove sta, il paparino ancora diciottenne (come la  mamma) per darmi l’annuncio e prenotare una mia ripresa video del neonato, che è una specie di tradizione di famiglia: tra una settimana arrivo dalla Germania…

e io mi sono precipitato a mandare un SMS a mezzo mondo: a Rocco, che sta per partire per le vacanze in Croazia, a Sara che è a Pechino, a Marta, che è tornata proprio oggi in Australia per qualche mese per lavoro, e si incrociano il suo SMS, che mi dice che è arrivata, col mio, che le dice che è diventata non so che cosa, ma insomma, una specie di pro-cugina anche lei.

che poi, come prozio significa invece un nonno in seconda, in questo caso lei sarebbe mica la cugina, ma la zia spostata di un ramo: valla a capire tu la lingua italiana!

* * *

“è nato Luis”, mi precipito dunque a scrivere a tutti i miei discendenti: è il nome scelto dai genitori dopo lunghe discussioni.

mi chiama subito mio figlio Rocco: “guarda che si chiama Ernesto”.

“cribbio, ma non me l’ha mica detto, suo padre…”

“guarda che mi ha appena chiamato e lo ha detto a me”.

“beh, sarà contento Oscar Wilde” (ha scritto L’importanza di chiamarsi Ernesto – per chi non lo sapesse…).

“ma che dici: sembra che c’entri Guevara, piuttosto”.

“beh, allora facevano prima a chiamarlo Che, col cognome che ci ritroviamo sarà una specie di scioglilingua…”

“sei il solito estremista… 🙂 “

però ammetterete che sentirsi dare dell’estremista dal proprio figlio, anche se col sorriso sulle labbra, per un genitore è una bella soddisfazione, e come dire suona quasi come una prova di vitalità, almeno cerebrale…

* * *

basta, ci giro attorno con le battute, ma sono emozionato lo stesso.

benvenuto in questo mondo, Ernesto: il tuo prozio al terzo nipote cercherà di seguire anche te, da lontano, in questo terzo sequel di una specie di un film di “Indiana Jones alle prese con i problemi della vita”, e intanto comincia col dire che è bella la vita che a volte ci crea dei problemi per risolvercene altri.

a sorpresa: bisogna avere fiducia…

ma tu non sei un problema, Ernesto, sei forse una soluzione.

viva i bambini che nascono per fare tabula rasa, e non vogliono sapere niente di quel che è stato, e solo per questo sono una forza rivoluzionaria che cambia la realtà.

6 risposte a “Ernesto il pronipote (e io sono il prozio…). – 387

  1. Bello questo “Ci crea dei problemi per risolvercene altri”: una botta di ottimismo, eh, prozio, ma un po’ ci credo ( e un po’ no). Ho finito di leggere “Keep the Aspidistra Flying” di Orwell e anche lì c’è un neonato che ha questa funzione. Scritto nel 36 e attualissimo. Tanti auguri, nonno, prozio e tutto il resto anche.

    • interessante la notizia su Orwell: e sforzati di dire una cosa originale, se ci riesci! tutto è già stato detto n questo mondo!

      grazie degli auguri!

      • Vuoi ridere? Ho letto questo commento senza guardare il nome, li per li, alle prime righe, ho pensato ” Quanto sono in sintonia con questa persona” , per poi scoprire che sono in sintonia con….me stessa!!!! Oppure sono rincoglionita?!?!

  2. ahh ahha: non sottovalutare proprio l’importanza di essere in sintonia con se stessi, soprattutto a qualche distanza di tempo; è un dono prezioso.

    ma quanti altri che te credi che avrebbero commentato “Keep the Aspidistra Flying” di Orwell? 😉

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...