se il gufo rosicone e` Renzi – 268.

* * *

Renzi dall’Afganistan dice che e` molto positivo il risultato delle elezioni regionali, che lo hanno visto pesantemente sconfitto.

come non essere d’accordo con lui?

* * *

ma no, dai, che lui e` contento davvero!

continua il divorzio dalla realta`.

o meglio: ha perso la Liguria della tradizione operaia e vinto la Campania della camorra.

come non esultare davvero, dal suo punto di vista, di questa trasformazione antropologica del Partito Democratico, che e` proprio quella che lui vuole?

* * *

povera Italia: tutto il sud nelle grinfie del renzismo e il nord a Salvini.

chi ci salvera`?

* * *

naturalmente poi fa Renzi dire ai suoi anche che la colpa di questo risultato (che era positivo!) e` della sinistra del suo partito, che ha tradito non si sa bene che cosa.

la colpa e` della realta`.

datele pure il nome che volete.

* * *

per sconfiggere la realta` di un popolo che non vuole essere governato da lui, ora Renzi, dopo avere predisposto una legge elettorale che lo faccia governare in nome della minoranza, studia qualche regolamento per imporre a tutti i deputati demokrat di votare come in coscienza non vogliono.

un altro attentato alla Costituzione, dopo quello appena realizzato con la legge elettorale.

la Costituzione e` antifascista e non tollera capetti.

quindi garantisce che non ci sia il vincolo di mandato.

se il deputato disobbedisce puoi non candidarlo la volta dopo, oppure buttarlo fuori dal partito o costringerlo di fatto ad andarsene.

ma con chi te la devi prendere, dopo, se gli elettori che rappresenta non ti votano?

maledetta realta`.

* * *

quello che Renzi caoticamente sta meditando di fare, persistendo nella sua strategia suicida, e`molto grave.

se soltanto questo paese avesse un presidente della repubblica….

Annunci

3 risposte a “se il gufo rosicone e` Renzi – 268.

  1. dal mio ultimo post : Mattia il gradasso forse ha immaginato che lo sgretolamento delle altre fazioni, avrebbe irrobustito la sua ma aveva sottovalutato la forza della realtà dura a cedere all’impeto del volitivo, non aveva capito che in una grande fortezza se si rafforza un singolo bastione il castello viene comunque giù se il resto si sgretola e marcisce. E lo sgretolamento ha iniziato a rovinare anche la sua roccaforte in cui pensava di governare con il pugno di ferro a forza di delibere assembleari prese a maggioranza da un manipolo di fedelissimi.

    • ma forse gli italiani sono in quella meta` quasi che non e` andata a votare?

      tra poco saranno maggioranza e bisognera` smetterla di parlare male di questo popolo (parlo per me, naturalmente).

      non ho trovato una sola forza politica (neppure Grillo) che in queste elezioni abbia proposto l’eliminazione delle Regioni, questo covo di malaffare.

      anzi, Renzi addirittura vuole farne la base della riforma del Senato.

      roba da matti.

      forse se qualcuno se lo ponesse come obiettivo molti tornerebbero a votare.

      ma fino a che l’esito delle elezioni le decide a tavolino la televisione e Crozza…

      buona giornata a te e a tutti noi, intanto.

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...