ancora numeri sporchi a Fukushima. 197

giovedì 31 marzo 2011  17:32

le variazioni della forza di gravità sulla superficie terrestre misurate oggi dal satellite europeo Goce: il risultato servirà anche a calcolare meglio la diffusione della radioattività da Fukushima (foto Der Spiegel)

* * *

in mare a 300 metri a sud dalla centrale di Fukushima il tasso di iodio radioattivo è arrivato a 4.385 volte superiore alla norma.

il giorno prima il valore era di 3.355 volte.

domenica era 1.850 volte.

sabato 1.250.

quindi da sabato a domenica la concentrazione dello iodio radioattivo è cresciuta del 48%; da domenica a martedì circa del 42% al giorno; e da ieri ad oggi del 32% circa.

beh, come non dire che la situazione è stabile? anzi, che sta addirittura migliorando? 😦

non ci sono pericoli per la salute, dice l’Agenzia nucleare giapponese.

* * *

l’ingegnere tedesco Thomas Dersee della Società per la protezione dalle radiazioni di Hannover dichiara invece che l’incidente di Fukushima è peggiore di quello di Cernobyl, dato che riguarda almeno 3 su 4 reattori e non uno solo su 4 come a Cernobyl (lapalissiano, lo avevo scritto anche io qualche giorno fa).

secondo l’Istituto per l’ambiente di Monaco a Fukushima è depositato almeno 120 volte più materiale radioattivo che a Cernobyl, ma il “New Scientist” dice invece che a Fukushima sono depositate 1.760 tonnellate di materiale radioattivo, che sono solo 10 volte quello di Cernobyl, dove il materiale radioattivo che rimase come detrito dell’esplosione del reattore era di 180 tonnellate.

e in ogni caso anche questo numero conferma che è in gioco lì forse l’equivalente – come ordine di grandezza – di 88.000 bombe atomiche come quella di Hiroshima (qualche giorno di fa ne avevo calcolate 45.000); non è chiaro se il New Scientist abbia calcolato anche le scorie radioattive depositate, per una scelta folle, all’interno del reattore stesso.

l’esplosione di Chernobyl, però, fu di natura chimica, non nucleare: badate bene…

numeri tremendamente ballerini quelli del mio blog, vero?, concetti espressi alla garibaldina e spesso tecnicamente imprecisi; però non sono meno imprecisi quelli delle fonti ufficiali, e alla fine quello che conta è che arriva il concetto principale e sia corretto.

per il resto siamo esseri umani per i quali il sapere è sempre il frutto di una fatica e di un doloroso impegno; tanto che la maggior parte deglie sseri umani se ne frega proprio di sapere qualcosa e si accontenta di vivere alla giornata affidandosi ai potenti.

* * *

Le radiazioni nei pressi del reattore di Chernobyl misuravano ben 20.000 Röntgen/ora.

Considerato che in una città europea la pietra misura circa 0,00002 Röntgen, il valore rilevato nei pressi della centrale era 1 miliardo di volte superiore a quello naturale.

Sono sufficienti 500 Röntgen distribuiti in un lasso di 5 ore per uccidere un essere umano.

però dice Dersee:

perfino a parecchie centinaia di km dal reattore si sono misurati fino a 1,2 microsievert all’ora; normalmente sono molto meno che 0,1 all’ora.

ma i sievert non sono röngten!

poiché è così difficile orientarsi per un profano, mi procuro i numeri ufficiali di Cernobyl: i 600.000 “liquidatori” del reattore, cioè i lavoratori che costruirono nei due anni successivi all’incidente il sarcofago di cemento per seppellirvi dentro le radiazioni, assorbirono 100 millisievert; e gli abitanti evacuati da 10 a 30.

considerando che il Giappone si rifiuta di evacuare la popolazione entro un raggio di 40 km, come consigliato dagli esperti, nella mia mente si sta facendo strada un dubbio terribile.

che volutamente si ignorino in Giappone le prescrizioni di sicurezza sinora date, per una scelta politica: avendo verificato a Cernobyl che i danni alla salute non sono stati immediati, ma i morti per tumore diluiti negli anni successivi e resi quasi invisibili.

* * *

come avevo promesso, ho poi cercato di cominciare a fare ordine tra questi concetti, con questo primo post: 202-dizionarietto-di-fukushima-i-numeri-della-morte-nucleare

* * *

colgo l’occasione per una completa rassegna dei miei post sul tema; li riporto tutti in riga per seguire la traccia del discorso svolto, e nell’insieme per documentare un lavoro spesso pesante e certamente non piacevole (ma neppure so quanto apprezzato), del quale vado comunque orgoglioso di fronte a me stesso.

152-giappone-fukushima-peggio-il-nucleare-che-il-terremoto-e-lo-tsunami-assieme

153-fukushima-hiroshima

154-gli-eroi-oscri-di-fukushima

157-dibattito-sul-nucleare-siamo-degli-allarmisti-macabri-e-strumentali

159-sono-solo-radiazioni-dopotutto

160-fukushima-nuova-esplosione-nella-centrale-nucleare

162-giappone-il-vento-sta-cambiando-purtroppo

163-evacuare-tokio-elegia-per-il-giappone-elegia-per-il-pianeta

164-tokio-graziata-dal-vento-per-ora

166-il-secondo-terremoto-giapponese-di-assange

168-trascurabile-incidente-nucleare-in-canada

168-il-sorprendente-insegnamento-della-libia-sul-nucleare

bortografia-841-solidarietaet-fuer-japan

174-finita-oggi-la-torre-della-tv-di-tokio-la-situazione-dei-reattori

179-tepco-giappone-lacrime-di-pescecane

181-peggiora-fukushima

182-pan-nuclearis-lo-scimpanze-nuclearista

184-nuclearisti-interventisti

185-quel-silenzio-italiano-sospetto-su-fukushima

186-diari-italiani-dal-giappone

187-fukushima-a-100-000

188-come-la-grande-stampa-italiana-inganna-i-suoi-lettori-su-fukushima

189-fukushima-a-10-000-000-di-volte

180-fukushima-si-torna-a-100-000-o-piu

195-fukushima-2-in-crisi-un-secondo-complesso-nucleare-a-10-km-dal-primo

5 risposte a “ancora numeri sporchi a Fukushima. 197

  1. Pingback: Anonimo·

  2. Pingback: 202. dizionarietto di Fukushima: i numeri della morte nucleare. « Cor-pus·

  3. You wrote: “…non è chiaro se il New Scientist abbia calcolato anche le scorie radioattive depositate, per una scelta folle, all’interno del reattore stesso….”

    In realtà i reattori BWR Mark I – II sono tutti fatti fatti alla stessa maniera: la piscina di raffreddamento del combustibile irraggiato è contigua al nocciolo. In effetti si è rivelata una scelta folle, ma comunque si tratta di un dato progettuale che accomuna un po tutti questi reattori in giro per il mondo.

non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...